Agosto 15, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Italia: un paese rovinato dal circo politico

Con il paese in difficoltà, nessuno dei principali attori politici italiani è stato all’altezza dell’occasione e ha soddisfatto i bisogni della nazione colpita.

Il periodo attuale che stanno vivendo gli italiani non è certo dei più agevoli, per usare un eufemismo: crisi finanziarie, seguite da due anni di pandemia, una guerra nel cuore dell’Europa, una crisi climatica sempre più devastante e una crisi economica. Inflazione e salari raggiungono il loro picco in termini di

Ancora dentro ItaliaSolo questo piccolo dramma pietoso, condotto da persone miopi e mediocri, incapaci di portare il nostro Paese fuori da una situazione sempre più disastrosa, sembra importare alle nostre classi dirigenti.

Da un lato, l’umile Movimento 5 Stelle (Movimento 5 Stelle), che, dopo una fase di pragmatismo incredibilmente poco redditizio, è stato portato a firmare un assegno in bianco di sostegno. Mario Draghi Il governo, che è a pochi mesi dalla fine della legislatura, sembra riaffermare dignità e valori all’opposizione, temendo la spaccatura di DiMaio e non votando necessariamente come seri partner di questa sfortunata alleanza.

È difficile capire cosa si aspettano da un governo che – per usare un eufemismo – non ha peso e il cui “successo” più grande e più strombazzato dovrebbe essere l’istituzione di un Ministero del cambiamento ambientale. assegnato con tatto Roberto Cingolani, che ha raggiunto posizioni di costante battaglia contro la negazione del clima e l'”ecologia ideologica”. Oltre alla (fallita) difesa della meritocrazia, è attaccata da tutte le parti, sia all’interno che all’esterno del governo, fino a quando è quasi certo che sarà abrogata.

Di fronte a uno scisma persistente che ha visto i suoi membri eletti finire in tutte le commissioni parlamentari, l’esito di un progetto politico che avrebbe dovuto contenere la rabbia sociale può essere visto come nient’altro che domarlo e renderlo innocuo. Negativo.

READ  Gli italiani rischiano multe per spreco di acqua perché distribuita in mezzo alla siccità | Italia

Doveva essere un governo di unità nazionale, ma nessuno ha avuto grossi problemi a farne uscire i Fratelli d’Italia (ovviamente portando Georgia Meloney Sopra il 23% non è una cattiva notizia per molti). Comprensibilmente, gente del calibro di Draghi si prepara a ripercorrere i passi del suo predecessore tecnologico. Mario Monti, è stato attento a non ripetere gli stessi errori accendendo un movimento esposto sulla scena nazionale nell’opposizione all’amministrazione. Uno degli obiettivi principali è stato quello di controllare e portare il Movimento Cinque Stelle ai suoi fini politici. Federico d’Inca sottolineato.

Altri sono piccoli attori, ma non interessati alle conquiste elettorali di questo teatro. Fratelli d’Italia dichiara la fine della legislatura nel tentativo di sfruttare i sondaggi favorevoli, con i partiti ‘moderati’ che spingono per la continuazione di Draghi, sostenuto solo da governatori neoliberali certificati, il prossimo componente di una coalizione centrista. La Lega è divisa tra chi vuole tornare a bollare il governo come ladro per paura di essere completamente consumato dall’estrema destra e chi vuole ‘amministrare’ le ingenti somme ricevute dai provvedimenti di emergenza.

Il paese è devastato, sia in senso figurato che letterale, da questo piccolo dramma triste.

Nessuno dei suddetti attori sembra avere la minima preoccupazione per i bisogni di un Paese che sta attraversando un periodo doloroso.

Le crescenti disuguaglianze nel mondo del lavoro legate a genere ed età, le pensioni da tagliare, l’impatto devastante della pandemia e della guerra in Ucraina, l’aumento della povertà, unita alla siccità, e l’emergenza climatica in corso.

Infine, il Partito Democratico è irresponsabile come suo senatore Tommaso Cerno Ricorda. Teme metà, metà preoccupazioni e trema, che, consentendo uno stretto controllo sulla concorrenza di sinistra, perda il controllo del movimento che le ha rese corresponsabili e co-governanti dello scioglimento dei principi stessi che hanno attuato. Per dare il colpo di grazia a molti degli odiati ‘populisti’, ci viene quotidianamente ricordato quanto seriamente abbiano tradito i lavoratori e le circostanze in cui si sono trasformati in portabandiera alcuni anni fa.

READ  Italia 3, Canada 2 (26-28, 18-25, 25-21, 25-18, 15-11)

Dopo la crisi dei migranti, l’epidemia e la guerra, quando i problemi quotidiani degli italiani restano irrisolti, i nostri giornali hanno trovato un nuovo argomento per riempire le prime pagine e parlare di altro.

Giorno dopo giorno, le scappatoie di questo sistema si allargano sempre più per inghiottire cittadini italiani ed europei, mentre nessun rappresentante politico osa metterne in discussione i fondamenti ideologici, che giorno dopo giorno si fanno sempre più evidenti. Sbagliato.

Per questo il malcontento e la sfiducia nella società crescono sempre di più fino al punto di agitazione necessaria, e cresce la sfiducia nei confronti dell’attuale politica. Le persone sono pronte a tornare alla lotta alla ricerca di una rappresentanza competente ed equa che permetta loro di cambiare il vero corso.

Questa è l’unica e ultima possibilità per chi è alla guida di questo Paese di evitare di continuare a scendere alla cieca nell’abisso.

Vuoi essere informato sulle attività di DiEM25? Registrati qui