Maggio 26, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Italia: Consulenza Generale IVASS sul Nuovo Sistema di Confronto Online per la RC Auto | Livelli Hogan

L’IVASS ha avviato una consultazione generale su uno schema di regolamento, recante le regole per l’istituzione di un sistema di comparazione on line dei premi denominato contratto base offerto dalle compagnie assicurative operanti in Italia nel ramo rc auto. Questa consultazione pubblica fa seguito alla prima consultazione avviata il 26 marzo 2021 e tiene conto delle osservazioni formulate dalle parti interessate durante quel periodo.

In data 17 marzo 2022 l’IVASS ha avviato la consultazione pubblica sullo schema di regolamento recante le regole per l’istituzione di un sistema di comparazione online dei premi ‘contratto base’ offerti nel ramo rc auto dalle compagnie assicurative operanti in Italia.Progetto di regolamento”), Decreto Legislativo n. 7 del settembre 2005. L’art. 132-Bis del 209 intende dare attuazione al comma 3 (Il “codice assicurativo italiano”).

In particolare, l’art. 132-Bis del Codice delle Assicurazioni:

  1. Prevede obblighi informativi agli intermediari assicurativi per informare i consumatori in modo corretto, trasparente e completo sui premi pagati da tutte le compagnie assicurative che operano in relazione con loro prima della sottoscrizione di un contratto di assicurazione obbligatoria rc auto. Il cosiddetto “contratto base” (ossia il modello contrattuale per l’assicurazione obbligatoria della responsabilità civile per la circolazione di autoveicoli con le clausole minime richieste per adempiere agli obblighi di legge, classificate secondo le categorie di eleggibilità e la tipologia di assicurato, n. 11 del Ministero dello Sviluppo Economico n. 54 del 2020 Definito con l’ordinanza del). A tal fine, gli intermediari devono collegarsi al sito web del sistema di comparazione (c.d. “Perito”), accessibile anche dai siti web dell’IVASS e del Ministero dello Sviluppo Economico italiano;
  2. L’IVASS si riserva di applicare le regole per garantire l’accesso e la risposta mediante mezzi telemetrici ai premi utilizzati dalle compagnie di assicurazione per il consumatore e dagli intermediari, esclusivamente per il contratto base rc auto. Le quotazioni basate sulle informazioni contenute in un servizio informativo possono risolvere il contratto a condizioni non peggiori di quelle quotate. Per l’impresa appaltante o per le società fornitrici, può essere compilato tramite un link diretto sul loro sito web.

Sulla base delle premesse, viene convocata la prima consultazione pubblica sulla bozza di regolamento relativa al valutatore. Prevenzione.

  • Scopo: Il progetto di regolamento mira ad accogliere il perito pubblico esistente (denominato “”)Tuo preventivo”) Raccoglie e confronta in modo trasparente e riservato i benefici di tutte le compagnie assicurative legate al contratto di base rc auto, fornendo un servizio di valutazione comparativa online gratuito e imparziale per la modifica del quadro normativo e lo sviluppo tecnologico. I consumatori utilizzano tecniche di raccolta dei dati utilizzando fonti esterne.
READ  Dopo aver lottato per rimanere aperto, l'acclamato negozio di formaggi Little Italy Alleva Paul deve affrontare un nuovo divieto legato all'epidemia

Opportunità: Il progetto di regolamento si applica a:

  1. Compagnie assicurative italiane, filiali italiane di compagnie assicurative con sede legale in un Paese terzo, che operano nel ramo 10 (r.c. auto) in libertà di fornire proprietà o servizi di compagnie di assicurazione SEE e SEE operanti in Italia;
  2. Gli intermediari assicurativi italiani, iscritti al RUI e agli intermediari assicurativi SEE A (A), D (banche e altri intermediari finanziari) e F (intermediari sussidiari) operanti in Italia, hanno ordini per l’emissione di contratti di assicurazione rc auto.

A questo proposito, Gli intermediari assicurativi hanno espresso le loro osservazioni nell’ambito dell’oggetto soggettivo della domanda Tutti gli intermediari iscritti all’Albo degli Intermediari Assicurativi sono specificati nel precedente progetto di regolamento, con specifico riferimento alla proroga (“RUI”) Le RUI sono le cosiddette “cooperazione orizzontale” tra dipendenti locali e singoli intermediari che sono soggetti all’obbligo iscritto nelle RUI, indipendentemente dalla presenza o meno di un ordine della compagnia di assicurazione.

Il progetto IVASS è stato modificato per disciplinare la regolazione Scopo dell’applicazione Le Sezioni A), D) ed F) della RUI agiscono in qualità di intermediari assicurativi che agiscono su mandato dell’assicuratore per la distribuzione dei contratti di responsabilità civile auto, nonché – agenti per la distribuzione di autoveicoli. Accordi di responsabilità – Un altro membro dello Spazio Economico Europeo operante in Italia si trova nel Paese. I predetti intermediari, nel corso della loro operatività, saranno tenuti a fornire citazioni al Patto Base qualora si avvalgano di collaboratori iscritti nella Sezione E del RUI. Di conseguenza, i collaboratori iscritti nella Sezione E del RUI, anche se non obbligati a fornire un preventivo diretto, sono soggetti alle istruzioni impartite dall’Intermediario di Riferimento, in base al loro rapporto con gli Intermediari quando operano per loro. . Per gli intermediari iscritti alla Sezione F del RUI la responsabilità si applica solo se l’assicurazione rc auto è parte integrante del prodotto o servizio che prestano nell’ambito della propria attività professionale principale. Nel caso, invece, di intermediari iscritti alla Sezione B (broker), saranno esentati dall’ambito di applicazione della bozza di regolamento in quanto agiscono per conto del cliente e senza l’ordine delle compagnie di assicurazione. Le compagnie di assicurazione che distribuiscono direttamente contratti di assicurazione rc auto non sono tenute a rispettare l’obbligo di informativa sui premi pagati in relazione al contratto base di assicurazione rc auto.

  • L’applicabilità delle norme in materia al rinnovo dei contratti di assicurazione rc auto: Secondo alcuni commentatori, l’obbligo per le aziende di rispondere alle quotazioni relative al contratto base non dovrebbe comprendere i casi di rinnovo dei contratti rc auto che giungono alla loro scadenza annuale, e si applica solo ai casi di primo abbonamento. Al riguardo, l’IVASS ritiene che le disposizioni del Codice delle Assicurazioni e delle relative norme esecutive non facciano distinzione tra la prima sottoscrizione e l’evento di rinnovo di tali accordi. Pregresso contratto di assicurazione rc auto.
  • La possibilità per le aziende di prevedere clausole “aggiuntive” al contratto base: In base allo schema di regolamento precedentemente discusso da alcuni commentatori, non solo le condizioni minime obbligatorie richiamate nel contratto di base rc auto citato, ma anche la citata Ordinanza Ministeriale n. È stato sottolineato che vi sono ulteriori clausole menzionate in 11. marzo 2020 (es. guida esclusiva, guida specializzata, aumento dei limiti minimi di legge, limite ed esenzione), se la compagnia assicurativa accetta la sua offerta commerciale. Ciò sarebbe contrario alle regole dell’ordinanza ministeriale, secondo la quale tutte le imprese sarebbero libere di valutare se concedere una o più clausole aggiuntive che imporrebbero condizioni minime obbligatorie. Al riguardo, l’IVASS ritiene che l’offerta formulata dalle imprese tramite l’Estimatore Generale non possa discostarsi significativamente dall’offerta proposta da altri canali di vendita e, pertanto, la compagnia di assicurazione accetta le suddette osservazioni fornendo preventivi. Per ulteriori clausole previste sulla libera valutazione e iniziativa.
  • La validità delle citazioni: Le compagnie di assicurazione hanno rilevato che la formulazione del già discusso progetto di regolamento – adducendo sessanta giorni dalla data della sua pubblicazione da parte del perito, indipendentemente dal residuo dell’importo in corso – non è conforme alle misure secondarie dell’IVASS. Libertà limitata delle compagnie di assicurazione in questo senso e in relazione ai prezzi. L’IVASS ha accolto tali osservazioni prevedendo che la compagnia di assicurazione debba utilizzare il premio in vigore alla data di efficacia della somma assicurata. In caso di richiesta di preventivo per l’assicurazione rc auto con decorrenza dal periodo di validità di sessanta giorni, le compagnie assicurative risponderanno solo a scopo informativo, senza alcun obbligo da parte della responsabilità. Rescindere il contratto alle condizioni previste nel preventivo fornito.
  • Modalità di accesso ad un nuovo perito da parte degli intermediari assicurativi e delle imprese: La bozza di regolamento è stata modificata per prevedere che gli intermediari possano accedere direttamente al perito, senza autorizzazione attraverso il Sistema Pubblico di Identificazione Digitale (SPID) o la preregistrazione. Pertanto, agli intermediari sarà consentito l’accesso diretto dal dominio pubblico del perito o dal sito web di ciascuna società. Dagli obblighi normativi imposti agli intermediari assicurativi è stata sottratta la responsabilità della comunicazione e del costante aggiornamento della rete dei collaboratori (personale, collaboratori orizzontali). Non è invece possibile modificare le modalità di accreditamento tramite SPID in quanto le aziende devono disporre di un’area riservata per coordinarsi con il valutatore. Richieste di esonero dalla responsabilità delle imprese, invece: (i) ispezioni periodiche e fornitura della propria rete di distribuzione all’ente perito e (ii) invio al perito elenco mensile dei contratti rc auto stipulati, con relative quotazioni ricevute dal perito, approvato dell’IVASS.
  • Potenziali interruzioni del servizio: sono stati formulati commenti sui potenziali ostacoli del valutatore; Qualora le stesse banche dati dipartimentali non fossero disponibili, gli intermediari saranno esonerati dall’onere della nuova interrogazione e potranno fornire evidenza in tal senso. A tal fine, gli intermediari devono avere evidenza dell’ora e della data dell’interrogazione.
READ  La prenotazione della polizia italiana booking.com mira all'evasione fiscale

Prossimi passi

La consultazione pubblica sul progetto di regolamento sarà aperta fino al 16 aprile 2022.

Clic Qui Scarica il testo della bozza d’ordine (disponibile solo in italiano).

[View source.]