Febbraio 2, 2023

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Isabeau Levetto del South Jersey parteciperà alla finale del Grand Prix

Quando la finale del Gran Premio di pattinaggio di figura si svolgerà questo fine settimana a Torino, in Italia, ci sarà solo un’americana nell’evento femminile: Isabeau Levetto di Mount Holly, nella contea di Burlington.

A quindici anni è anche la più giovane delle sei pattinatrici.

“Sono così entusiasta di andare”, ha detto Levito, 15 anni. “È il mio anno da matricola. È la mia prima cosa da senior e – uh! – ‘eccitato’ che non ha nemmeno iniziato a descrivere.”

È anche entusiasta perché Torino è a circa 90 miglia dalla città natale di sua madre, Milano, il sito delle imminenti Olimpiadi invernali del 2026, su cui Levito tiene d’occhio.

I suoi parenti italiani verranno a vederla sciare questo fine settimana per la prima volta di persona.

“Sono così felice di vederla dal vivo”, ha detto sua madre, Chiara Garbieri-Levito. “L’hanno visto solo in TV o su YouTube e ovviamente lo guarderanno dal vivo”.

Leggi di più: La pattinatrice del South Jersey Isabeau Levetto ha aperto la sua stagione con una vittoria ad Aston

Levito si aspetta di visitare la sua famiglia dopo aver sciato, ma non rimarrà in Italia per una visita prolungata. Sta tornando nel New Jersey per pattinare nello spettacolo di Natale della sua pista di pattinaggio (The Igloo at Mount Laurel), prendere un nuovo skate e finire la decima elementare tramite la sua scuola online. Si prenderà anche una breve pausa prima di prepararsi ad allenarsi per i campionati statunitensi, che si terranno dal 23 al 29 gennaio a San Jose, in California.

Levito si è qualificata per la finale del Grand Prix vincendo l’argento in entrambe le competizioni di snowboard del Grand Prix USA a cui l’ha mandata: Skate America a Norwood, Massachusetts, e la MK John Wilson Cup a Sheffield, in Inghilterra.

READ  Notizie sportive oggi: cosa devi sapere

Questo è il suo primo anno nel grande circuito internazionale e la maggior parte degli altri concorrenti sono veterani. Ma non è venuto fuori dal nulla: È la campionessa mondiale juniores 2022.

All’inizio della stagione, l’allenatore Yulia Kuznetsova si è reso conto che Levito aveva la possibilità di fare bene nel Gran Premio. Ma il passaggio al livello più alto è arrivato anche con molte incognite.

Ad esempio, “Come verremo giudicati”, ha detto Kuznetsova, “perché, sì, è la campionessa mondiale junior, ma junior e senior sono a livelli diversi e hanno aspettative diverse. Non sapevamo come saremmo stati giudicati .

“Ora si sente più sicura di sé. Quindi capisco che si sta muovendo nel modo giusto. Stiamo lavorando nel modo giusto. Quindi diciamo che il duro lavoro è stato apprezzato dai giudici. Sta crescendo di competizione in competizione”.

Leggi di più: Il pattinatore artistico del South Jersey Isabeau Levetto è in cima al mondo, con spazio per crescere

Questa sarà la più grande competizione di Levito fino ad oggi. La Finale del Gran Premio è seconda solo al Campionato del Mondo in un anno non olimpico. Ma lo tratta come farebbe con qualsiasi evento.

Ha detto: “Sto ancora lavorando per lo stesso obiettivo di pattinare il meglio che posso e cercare di assorbire l’esperienza il più possibile”.

È riuscita a fare proprio questo a Skate America e MK John Wilson, dove non solo ha pattinato molto bene, ma era entusiasta di incontrare alcuni dei suoi idoli. È arrivata seconda alla campionessa del mondo Kaori Sakamoto del Giappone a Skate America, e Levito non vedeva l’ora di fare un selfie.

READ  Quando Hibs è andato in Brasile per giocare il primo Mondiale per club كأسكأس

Leggi di più: La pattinatrice del South Jersey è in ascesa, ma i suoi sogni olimpici sono in attesa

“È stato molto divertente vedere tutti questi skater che ho visto in TV per così tanto tempo e vederli nella vita reale”, ha detto Levito. “È un po’ strano, come se non sembrassero reali. E poi, quando li vedo, è come se vedessi una creatura mitica e penso, ‘Oh mio Dio, come se fossero reali, umani.’ È divertente, ma è stato fantastico per me”.

I pattinatori più giovani potrebbero dire lo stesso di lei in un futuro non troppo lontano.

“Oh, è divertente,” disse piano Levito.

L’aspetto di Levito sul ghiaccio è leggero e balletto, con un bel gioco di gambe, effetti e abilità tecniche che molti pattinatori lavorano per anni per sviluppare. Kuznetsova ha detto che stanno continuando a lavorare sulla sua velocità, potenza e altezza dei suoi salti e portare il suo spettacolo a un livello superiore.

“Ora stiamo cercando di imparare come attirare l’attenzione, mantenere l’interesse per i momenti del programma da parte di tutti i presenti”, ha detto Kuznetsova.

Dato che ha 15 anni, è stato molto facile lasciare che Levito gareggiasse in questa stagione. L’International Skating Union ha innalzato il limite di età dopo le Olimpiadi invernali, quando i funzionari hanno appreso che la sciatrice russa di 15 anni Kamila Valieva era risultata positiva alle sostanze vietate. (Questo caso è stato trasferito alla Corte internazionale di arbitrato per lo sport ed è ancora in corso.) A giugno, l’ISU ha deciso di aumentare gradualmente l’età da 15 a 17 anni, quindi Levito si è qualificato con quell’ordine.

READ  Il Liverpool si unisce alla battaglia per ingaggiare Frenkie de Jong dal Barcellona e il Manchester United punta a Rafael Leao dal Milan

A causa di ciò e poiché è il suo anno da matricola, la pressione è diminuita. Ma aveva ancora dei sogni.

“Il mio obiettivo originale era quello di arrivare in finale. Quindi sono davvero felice di avercela fatta”, ha detto. “Probabilmente è un obiettivo prestigioso per me essere come, vediamo, forse posso salire sul podio? Ma fondamentalmente, voglio solo pattinare pulito e godermi davvero l’esperienza. “

Programma corto femminile: 15:00 di venerdì, il giorno del pavone.

Pattinaggio libero per le donne: 15:00 di sabato, il giorno del pavone.

Programma corto femminile: 8:30 di sabato!

Pattinaggio gratuito per donne, ecc.: 16:00 la domenica su NBC.