Ottobre 25, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

In un post su Facebook, un insegnante americano descrive la bambina di 10 anni uccisa come “non la mia più brillante”

Le richieste di licenziamento di un insegnante stanno crescendo dopo che ha scritto un tributo a uno dei suoi studenti che è stato ucciso in una sparatoria e ha descritto la bambina di 10 anni assassinata come “non la più brillante”.

L’insegnante ha scritto su Facebook: “Questo ragazzo non era il più brillante, ma era la nostra leader e protettrice. Ha lottato con tutti gli accademici ma poteva contare i soldi come se fosse il suo lavoro”.

Imparentato: Padre e figlia uccisi in una sparatoria nel Regno Unito

Perseus Smith è stato ucciso e altri tre sono rimasti feriti in una sparatoria mercoledì mattina a Youngstown, nell’Ohio.

Tayana Smith, la madrina della ragazza, ha risposto alla dichiarazione dell’insegnante dicendo a WKBN: “Non sono sicuro di quale sia il suo punto di vista, o quale sia il suo intento di pubblicare qualcosa del genere.

“Pubblicando che sta pregando o chiedendo alla comunità di pregare per noi, lo apprezziamo.

“Ma poi è stato portato a come dormiva in classe e non era una studentessa intelligente. Questo è stato molto frustrante, soprattutto in un momento in cui stiamo ancora piangendo la perdita”.

Imparentato: Ragazza, 10 anni, è stata uccisa in una sparatoria in auto

Il distretto scolastico locale ha dichiarato che non prenderà provvedimenti disciplinari, ma scoraggia altri insegnanti dal fare commenti simili.

La polizia ha collegato la sparatoria che ha ucciso Perseo a un’altra sparatoria quella mattina, riporta WKBN.

Appena sette minuti prima che Perseus venisse ucciso, il camion di Michael Callahan, 40 anni, è stato colpito da un proiettile, uccidendolo e ferendo l’altro occupante del veicolo.

READ  Il tribunale sudafricano rinvia il processo per corruzione di Jacob Zuma mentre la nazione si riprende da violenti tumulti

Una ricompensa di $ 10.000 è stata offerta per informazioni che potrebbero portare a una condanna.

Questo articolo è apparso originariamente il Sole È riprodotto qui con il permesso.