Luglio 22, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

In Italia, i conservatori tradizionali sostengono la mossa del Vaticano contro Vigano

In Italia, i conservatori tradizionali sostengono la mossa del Vaticano contro Vigano

ROMA – L’ultima mossa del Vaticano di presentare accuse di scisma contro l’arcivescovo Carlo Maria Vigano, un eminente critico papale accusato di aver nascosto abusi sessuali e vari errori dottrinali da parte di Papa Francesco, ha ricevuto un sostegno sorprendente da due commentatori conservatori di alto profilo. .

Luigi Picignani, un influente lobbista e mediatore di potere con forti legami con l’ex primo ministro conservatore italiano Silvio Berlusconi, ha pubblicato un articolo il 21 giugno in cui afferma che la decisione di agire contro Vigano era attesa da tempo, affermando che Papa Francesco “è arrivato dopo aver sopportato ogni possibile danno”. e intrighi” dell’ex ambasciatore pontificio negli Stati Uniti.

Intanto il quotidiano conservatore italiano In FoglioFondata da un altro uomo con stretti legami con Berlusconi e con i suoi successori politici, ha pubblicato il 21 giugno un editoriale non firmato intitolato “Buono, Santo Padre”.

“La gentilezza e la pazienza umana vanno benissimo, ma alla fine c’è un limite”, si legge nell’editoriale. “È una cosa troppo grave perché la Chiesa permetta che la spazzatura circoli al suo interno”.

Le doppie espressioni di sostegno all’azione del Vaticano dell’11 giugno contro Vigano potrebbero segnalare il desiderio dei tradizionali conservatori cattolici di prendere le distanze da un uomo le cui posizioni sono diventate gradualmente più estreme dopo la rottura iniziale con Papa Francesco nell’agosto 2018. Theodore McCarrick in America

Da allora, Vigano è diventato un paladino delle cause cattoliche tradizionali e di estrema destra, compreso lo scetticismo sul coronavirus e il rifiuto degli insegnamenti del Concilio Vaticano II (1962-1965).

Il Vaticano è stato fondato dal defunto arcivescovo francese Marcel Lefebvre e i resoconti sui post sui social media sull’ordine vaticano indicano che Vigano è stato riconfermato vescovo da un vescovo affiliato alla separatista Società tradizionalista di San Pio X. Vicano si identificò con Lefebvre.

“La sua protezione è mia; Le sue parole sono mie; Le sue argomentazioni sono mie”, ha scritto Vicano.

READ  Il rifugio del Monte Bianco in Italia si è schiantato dalla sua altezza di 12.057 piedi

È un paragone che Bisignani contesta con veemenza nel suo articolo del 21 giugno.

“La piccola differenza è che Marcel Lebevre era il più grande missionario dei 20 prima di respingere i documenti del Concilio Vaticano II (per i quali ha votato).Gi Un secolo della Chiesa cattolica in Africa”, scrive Bisignani.

“Intanto monsignor Vigano faceva notizia come feroce funzionario di famiglia, prima a Roma e poi a Washington, molto tempo dopo aver colluso con McCarrick, liberandolo e scaricando su di lui tutte le colpe per difendersi dalla demenza senile”, Picignani disse.

Alla fine, sosteneva Picignani, Vigano aveva portato contro se stesso l’accusa di scisma. Ha anche detto che il Vaticano deve agire ora alla luce delle voci secondo cui qualcuno legato a Vigano potrebbe aver pianificato un non meglio specificato “gesto teatrale” durante l’evento di Papa Francesco del 1° luglio a Roma per canonizzare i santi. .

IL In Foglio L’editoriale suggerisce che la reputazione di Vicano è in costante declino rispetto alle sue accuse originali del 2018.

“Il professore è andato in eclissi”, ha detto. “Appariva sempre più solo in video con messaggi apocalittici e in omelie diffuse da siti e blog con una visione simile del mondo e della Chiesa”.

“È diventato un paladino del grande gruppo ‘No Walk’ e ‘No Pass’, e ha preso le difese di Putin, dicendo: ‘George Soros e i globalisti vogliono questa guerra’”, si legge nell’editoriale.

Il pezzo di Picignani e The Foglio L’editoriale suggeriva che Papa Francesco avesse mostrato notevole moderazione nel non agire contro Vigano.

“Per una volta Bergoglio non si è emozionato”, ha scritto Picignani. “Se non altro, ha rinviato.”

READ  La FAO e l'Italia aprono il rinnovato edificio della FAO