Maggio 21, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

In che modo i sussidi per il miglioramento della casa stanno distruggendo le finanze pubbliche italiane?

In che modo i sussidi per il miglioramento della casa stanno distruggendo le finanze pubbliche italiane?

CPensiero consigliato Il ministro delle Finanze italiano Giancarlo Giorgetti ha detto che “mi fa venire il mal di pancia”. Si riferiva al sussidio per il miglioramento dell’edilizia abitativa che si è trasformato nell’equivalente finanziario di King Kong: un mostro devastante, che semina il caos sui conti pubblici raramente solidi di un paese. Il 9 aprile Giorgetti ha rivelato che le richieste di sovvenzione, note come “bonus”, effettuate durante i quattro anni di inizio del progetto, insieme ad altre richieste di compensazione dei costi di ristrutturazione delle facciate, finirebbero per prosciugare le casse dello Stato. 219 miliardi di euro (233 miliardi di dollari). Si tratta di circa il 10% dell'Italia prodotto interno lordo l'anno scorso. Come diavolo si è arrivati ​​a questo punto?

Il secondo governo di Giuseppe Conte, una coalizione populista di sinistra che ha governato l’Italia dal 2019 al 2021, ha introdotto il super bonus nel 2020 al culmine della pandemia di Covid-19. L’idea era quella di stimolare l’economia colpita con una misura che fosse benefica anche per l’ambiente. Il governo si è offerto di pagare ai proprietari di case il 110% del costo delle ristrutturazioni ad alta efficienza energetica. L'altra sua iniziativa ha coperto il 90% dei costi di realizzazione della parte anteriore dell'edificio. Il denaro non doveva essere versato direttamente, ma sotto forma di crediti d'imposta che potevano essere venduti. Queste due misure hanno sicuramente contribuito a rivitalizzare l’economia. Il volume delle vendite del settore delle costruzioni in Italia è cresciuto del 31% nei quattro anni fino alla fine del 2023; Nelle altre principali economie europee, il tasso è rimasto nella migliore delle ipotesi piatto. Ciò ha aiutato l’Italia a riprendersi dalla pandemia più rapidamente di quanto Francia o Germania siano state in grado di ottenere. Ma il successo è arrivato a caro prezzo.

READ  Le vendite di Nestlé beneficiano del Covid-19

Ci sono almeno quattro ragioni per cui le cose sono andate così male. Il primo è semplicemente che il super bonus si è rivelato molto popolare. Questo non dovrebbe sorprendere: cosa c'è che non va nell'ottenere più soldi di quelli spesi? O non spesi: poiché i crediti d'imposta sono negoziabili, molti proprietari di case li trasferiscono semplicemente ai costruttori senza dover separarsi dagli euro. Il secondo motivo è una vera e propria frode. Lo scorso agosto, Giorgia Meloni, Primo Ministro italiano, ha affermato che i contratti falsificati per richiedere benefici costituiscono la più grande frode mai commessa dallo Stato italiano. Allora il suo valore era di soli 12 miliardi di euro; Da allora la cifra è salita a 16 miliardi di euro. Il terzo problema è il prezzo eccessivo. Poiché il recupero del super bonus è maggiore della spesa, effettiva o teorica, è nell’interesse sia del costruttore che del proprietario della casa gonfiare il costo dei lavori. La quarta ragione è che i politici italiani, fino a poco tempo fa, non hanno fatto nulla per fermare questa spirale. Il super bonus ha ricevuto il sostegno di tutti i partiti quando è stato introdotto. Nessuno dei governi succeduti a Conte voleva far arrabbiare l’opinione pubblica bloccando un programma popolare.

Tuttavia, il governo Meloni ne ha limitato il campo di applicazione. Ma il solo costo del premio ha già lasciato un buco di 122 miliardi di euro nei conti pubblici. Ciò spiega in qualche modo perché il deficit di bilancio dell’Italia è aumentato lo scorso anno rispetto alla stima originaria del 5,3% del PIL. prodotto interno lordo Al 7,2%. Il costo futuro dei sussidi renderà la riduzione del deficit al 3%, come richiesto dalla Commissione europea, un compito enorme, soprattutto ora che il boom della crescita post-pandemica dell’Italia inizia a scemare. Un bilancio di austerità sembra probabile in autunno.

READ  Come il relitto della Costa Concordia ha cambiato un'isola italiana