Maggio 18, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Il Vietnam si afferma come un nuovo centro del lusso

Economia – 7 aprile 2022 | 17:54 ora del Pacifico


I marchi di lusso stanno espandendo la loro presenza in Vietnam mentre cercano di beneficiare della crescente classe media del paese e della forte crescita economica.

Il marchio italiano di auto di lusso Lamborghini ha annunciato il suo ritorno questo mese dopo un anno di inattività e ha nominato un nuovo distributore, S&S Automotive.

Il distributore, che è anche rivenditore di altri marchi di auto di lusso come Rolls-Royce e McLaren, ha affermato che un nuovo showroom Lamborghini è in costruzione nel Distretto 1 di HCMC e aprirà questo trimestre.

Il Porsche Saigon Center ha aperto lo scorso anno nel Distretto 7 di HCMC, descritto dalla società tedesca come “una pietra miliare importante in uno dei suoi mercati in più rapida crescita nella regione Asia-Pacifico”.

L’azienda ha anche lanciato un secondo studio Porsche nel sud-est asiatico ad Hanoi lo scorso anno, con il CEO di Porsche Asia Pacific Arthur Wellman che ha affermato che la vivace giovinezza della capitale è stata l’ispirazione per il negozio.

Auto di lusso in una strada ad Hanoi nel febbraio 2019. Foto di VnExpress / Minh Quan

Ha fatto eco a una precedente dichiarazione fatta da Paul Harris, direttore di Roll-Royce Asia Pacific, che ha affermato che il Vietnam ha la demografia più piccola per i mercati della sua azienda.

Anche i marchi di alta moda sono stati rivitalizzati, con l’italiana Bulgari che è tornata nel febbraio dello scorso anno e ha aperto un negozio ad HCMC, e Louis Vuitton e Christian Dior che hanno lanciato i flagship store nel 2020 nel quartiere di Hoan Kiem, nel centro di Hanoi.

Il mercato dei beni di lusso del paese è destinato a crescere del 35,7% rispetto allo scorso anno a 912 milioni di dollari quest’anno, secondo i dati del portale tedesco Statista, segnando una solida ripresa due anni dopo il Covid-19.

READ  APF Canada pubblica il suo sondaggio nazionale 2021: Canada

Nei prossimi cinque anni, è destinato ad espandersi del 3,3% annuo e supererà il miliardo di dollari entro il 2025.

I maggiori segmenti del lusso saranno moda, pelletteria, cosmetici e profumi, previsioni Statista.

Matthew Powell, direttore della società di consulenza immobiliare Savills Vietnam, che ha fondato le sedi Louis Vuitton e Dior ad Hanoi, ha affermato che molti marchi del lusso vorrebbero entrare o espandere la propria presenza in Vietnam perché il suo mercato al dettaglio è uno dei più vivaci della zona e gli affitti sono bassi rispetto ad altre città asiatiche come Singapore e Hong Kong.

Ha aggiunto che anche l’aumento del reddito pro capite del paese e l’espansione della classe media sono fattori.

Il Vietnam è stato a lungo salutato come un paese con una classe media in rapida espansione grazie alla forte crescita economica.

Con una classe media di 56 milioni di persone entro il 2030, il Vietnam, con una classe media di 56 milioni di persone, è destinato a saltare di otto posizioni dall’attuale 26° posto nella classifica globale delle 30 economie con la più grande popolazione della classe media, quella britannica ha affermato la ONG analitica e l’organizzazione di dati World Data Lab.

All’interno di un flagship store Louis Vuitton nel distretto di Hoan Kiem, Hanoi. Foto per gentile concessione di Louis Vuitton

Secondo un rapporto della società di consulenza immobiliare britannica Knight Frank, il numero di persone che possiedono più di 30 milioni di dollari, o persone facoltose, nel paese potrebbe raggiungere 1.551 nel 2026, con un aumento del 26% rispetto al 2021.

La società prevede inoltre che il numero di ultra-ricchi, o quelli con un patrimonio netto di 1 milione di dollari o più, inclusa la loro residenza principale, aumenterà del 59% rispetto allo scorso anno a 114.807 nel 2026.

READ  L'italiana Illycaffè punta sul mercato del caffè americano

“Abbiamo visto i prezzi di vendita degli appartamenti di prima qualità quest’anno superare la barriera di $ 10.000 per metro quadrato, trainati dalla domanda interna, e si prevede che il Vietnam aumenterà del 26% il numero di individui con un patrimonio netto ultra elevato tra il 2021 e il 2026, alla pari con Hong Kong e Taiwan, possiamo vedere un potenziale di crescita continuo anche nel futuro, ha affermato Alex Crane, amministratore delegato di Knight Frank Vietnam.

La società ha anche notato che i vietnamiti più ricchi acquistano più orologi, automobili e vino.

Le importazioni di orologi del paese sono aumentate del 28,2% all’anno nel 2016-2020.

Le vendite di auto e le importazioni di vino, prima di essere colpite dalla pandemia, hanno mantenuto una crescita costante del 12,9% e del 9,8% tra il 2016 e il 2019.

Il potenziale di crescita per i marchi di lusso rimane brillante poiché si prevede che il paese raggiungerà i tassi di crescita più elevati nel sud-est asiatico con il 6,5% quest’anno e il 6,7% l’anno prossimo.

I distributori di marchi di lusso in Vietnam sembrano fare un buon lavoro.

Duy Anh Fashion and Cosmetics ha registrato una crescita del 171% anno su anno nel quarto trimestre dello scorso anno.

L’anno scorso ha portato due nuovi marchi di moda in Vietnam, Tiffany & Co e Montblanc, e ha aperto i suoi primi negozi rispettivamente ad Hanoi e HCMC.

Il marchio di scarpe e accessori ha anche portato Christian Louboutin a HCMC a gennaio con l’apertura del suo primo negozio nel Distretto 1.

ha affermato Tran Thi Huai Anh, fondatore e presidente di GlobalLink, che distribuisce marchi di moda di lusso in Vietnam affari di moda Nel 2019 il desiderio di acquistare beni di lusso è più evidente che mai ad Hanoi e HCMC.

READ  Le borse europee puntano a livelli record mentre continua il rally estivo

“Solo un decennio fa si trattava di capire la differenza tra Gucci e Prada. [But] La nuova generazione di acquirenti benestanti di oggi è guidata dalla ricerca della qualità, dell’eccellenza e dell’artigianato”.

Di Dat Nguyen