Aprile 12, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Il tribunale annulla l’approvazione dell’UE di $ 140 milioni in aiuti COVID-19 per le compagnie aeree italiane

BRUXELLES – La corte suprema dell’Unione europea ha stabilito mercoledì che la Commissione europea ha sbagliato ad approvare milioni di euro (dollari) in aiuti per aiutare le compagnie aeree italiane ad affrontare l’impatto delle restrizioni del coronavirus.

Il Tribunale dell’Unione europea ha affermato che la Commissione europea – il braccio esecutivo del blocco – non ha fornito “una motivazione per la sua conclusione secondo cui l’azione in questione non è in conflitto con disposizioni del diritto dell’UE diverse da quelle che disciplinano gli aiuti di Stato”.

I 27 Stati membri dell’UE devono chiedere l’approvazione dell’esecutivo del blocco quando concedono sostegno finanziario alle imprese. Molti paesi in tutta Europa lo hanno fatto nel 2020 per aiutare a mantenere a galla le loro compagnie aeree durante la pandemia.

Nell’ottobre 2020, le autorità italiane hanno informato la Commissione europea dei loro piani per offrire 130 milioni di euro ($ 140 milioni) alle compagnie aeree con licenza italiana a determinate condizioni e la Commissione non ha sollevato obiezioni.

Per usufruire dell’aiuto, le compagnie aeree erano tenute a corrispondere ai propri dipendenti residenti in Italia – nonché a quelli di società terze coinvolte nelle loro attività – una retribuzione pari almeno al minimo previsto dal contratto collettivo nazionale applicabile al settore aereo settore dei trasporti. Air Dolomiti, Neos e Blue Panorama, ora Luke Air, soddisfacevano i requisiti.

Il caso è stato portato dalla compagnia aerea low cost Ryanair, che all’epoca stava anche lottando per sopravvivere.

È stata la seconda vittoria giudiziaria in un mese per il vettore irlandese dopo che un tribunale ha ribaltato le decisioni della commissione che approvavano massicci salvataggi progettati per aiutare Lufthansa e SAS.

READ  Un famoso negozio di Marina in vendita e potrebbe essere il tuo business da sogno

Non è stato immediatamente chiaro quale effetto potrebbe avere la sentenza, che potrebbe essere impugnata e se le compagnie aeree dovrebbero restituire i soldi. La Commissione europea ha affermato che “studierà attentamente la sentenza e considererà possibili passi successivi”.

La Commissione europea è l’autorità di regolamentazione antitrust dell’Unione europea. Poiché le restrizioni dovute alla pandemia nel 2020 hanno interrotto i viaggi e minacciato l’esistenza stessa delle compagnie aeree, la Commissione ha allentato le sue politiche, approvando miliardi di euro per sostenere le compagnie aeree nazionali.

Nell’ambito del sistema accelerato istituito durante quella che la Commissione ha descritto come una “crisi senza precedenti”, Bruxelles ha approvato circa 3 trilioni di euro di sostegno governativo in tutti i settori nei 27 Stati membri. Ryanair ritiene che solo al settore aereo europeo siano stati dati 40 miliardi di euro.