Settembre 27, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Il sostenitore saudita ha promesso 18 milioni di dollari per VR46 la prossima settimana

Il sostenitore saudita ha promesso 18 milioni di dollari per VR46 la prossima settimana

Immagine VR46 rilasciata da Tanal Entertainment Sport & Media

Il principe saudita, la cui società dovrebbe supportare il nuovo team MotoGP di Valentino Rossi, si è impegnato a pagare l’intero importo la prossima settimana, dopo i dubbi sulla partnership.

Tunal Entertainment Sport and Media ha annunciato ad aprile che quello che sarà commercialmente noto come “Aramco Racing VR Team 46” correrà in MotoGP dal 2022.

Tanal è la holding di Sua Altezza Reale il Principe Abdulaziz bin Abdullah Al Saud mentre Aramco è l’entità statale conosciuta come “Saudi Arabian Oil Company”.

Tuttavia, questo accordo è stato considerato dubbioso quasi dal momento dell’annuncio.

Sebbene il principe sia il proprietario di Aramco, la società ha negato la conoscenza dell’accordo e il comunicato stampa originale non includeva alcuna citazione di alcun individuo, né alcuna dichiarazione di VR46 o dell’apparente sponsor del titolo.

Tanal ha annunciato a fine luglio di voler tenere entro pochi giorni una conferenza stampa per illustrare i vari progetti, con un “focus speciale” sulla partnership VR46.

Quella conferenza stampa doveva ancora aver luogo e un rapporto dall’Italia affermava che Rossi era in trattative per una vendita al Principe, cosa che il sette volte campione di prima divisione ha negato.

Ora il principe si è rivolto ai media italiani, e la conferenza stampa ufficiale è prevista per mercoledì prossimo.

Afferma che il supporto è “circa $ 18 milioni all’anno” e ha promesso che “il contratto è già stato firmato e invieremo l’intero importo per coprirlo la prossima settimana”.

Secondo Prince, il ritardo nella conferenza stampa è dovuto principalmente alla burocrazia.

“Abbiamo un accordo con Valentino e VR46, ma sono sorti problemi perché l’abbiamo annunciato troppo presto”, ha spiegato.

READ  Un film su un padre perso nelle anteprime della seconda guerra mondiale

Per legge, questi progetti devono essere pubblicizzati prima a livello nazionale e poi a livello internazionale.

“Stiamo finalizzando gli ultimi dettagli in questi giorni con i quattro ministeri coinvolti – Sport, Finanza, Finanza internazionale e Media – e la prossima settimana – mercoledì – ci sarà una conferenza ufficiale del governo dove forniremo tutti i dettagli”.

In precedenza era stato riferito che Aramco potrebbe non essere necessariamente lo sponsor principale, ma piuttosto che un numero qualsiasi di società di proprietà del principe potrebbe prestare il suo nome a VR46, anche su base di sponsorizzazione rinnovabile.

Secondo quanto riferito, ne era entusiasta, ma ha espresso il desiderio di vedere un evento motociclistico in Arabia Saudita.

“Ne stiamo ancora parlando [motorcycle grand prix] Con il Ministero dello Sport, ma questo accadrà rapidamente”, ha detto Prince.

L’Arabia Saudita ospiterà la Formula 1 per la prima volta quest’anno e, sebbene l’evento si svolgerà su un circuito cittadino, potrebbe trasferirsi nel prossimo futuro su un circuito permanente che sarà costruito a Qiddiya.

La partecipazione di Tanal alle moto fa parte di una più ampia iniziativa per promuovere lo stesso Regno dell’Arabia Saudita, nonché per aumentare lo sviluppo e la produzione di veicoli stradali nel paese mediorientale.

La VR46 entrerà in casa Ducati il ​​prossimo anno e ha già confermato, seppur senza un comunicato ufficiale, che interpreterà Luca Marini, che attualmente è in sella alla vettura da corsa Esponsorama targata VR46.

Per quanto riguarda il compagno di squadra, sembra che Marco Besicci sarà promosso dal programma Moto2 del team nonostante l’interesse del Satellite del Team Yamaha che attualmente guida lo stesso Rossi per SRT.

READ  Rapporto di ricerche di mercato del sistema di radiografia veterinaria