Febbraio 6, 2023

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Il serial killer Charles “The Snake” Subraj è stato rilasciato dalla prigione del Nepal dopo 20 anni dietro le sbarre.

Charles Sobhraj, un assassino condannato che secondo la polizia è stato responsabile di una serie di omicidi negli anni ’70 e ’80, è stato rilasciato venerdì da una prigione del Nepal dopo quasi 20 anni dietro le sbarre, secondo un testimone di Reuters.

Soprannominato il “Bikini Killer” in Thailandia, e “The Snake”, per aver eluso la polizia e aver usato un travestimento, il cittadino francese di 78 anni è sospettato di aver ucciso più di 20 backpackers occidentali sulla sua “pista hippie” attraverso l’Asia. .

La sua notorietà e le sue imprese sono state oggetto di numerosi drammi, tra cui una coproduzione Netflix e BBC pubblicata lo scorso anno.

Sobhraj avrebbe dovuto essere trasferito dalla prigione al dipartimento per l’immigrazione nella capitale, Kathmandu, per completare i suoi documenti e consentirgli di tornare in Francia.

Mercoledì la Corte Suprema del Nepal ha ordinato il suo rilascio dalla prigione, citando la sua età.

Dovrebbe essere rilasciato dalla prigione giovedì, ma le procedure prima del rilascio, inclusa una visita medica, hanno causato un ritardo, ha detto a Reuters Ishwari Prasad Pandey, una guardia della prigione centrale di Kathmandu.

Sobhraj è detenuto in una prigione di massima sicurezza in Nepal dal 2003, quando fu arrestato per l’omicidio della backpacker americana Connie Jo Brunsich nel 1975.

Ha scontato 19 anni di una pena detentiva di 20 anni.

“Sono felice e ho molto rispetto per la nostra magistratura e la nostra Corte Suprema”, ha detto la suocera di Sobhraj, Sakuntala Thapa, a un partner di Reuters dopo l’annuncio della notizia del suo rilascio.

Scappa dalla prigione indiana dopo aver drogato le guardie

Sobhraj ha sposato Nehita Biswas, una donna nepalese di 44 anni più giovane di lui, nel 2008.

Ha negato di aver ucciso Connie Joe Brunsich e i suoi avvocati hanno affermato che l’accusa contro di lui era presunta.

Diversi anni dopo, Sobhraj fu dichiarato colpevole di aver ucciso l’amico canadese di Brunsich, Laurent Carrier.

Ma è sospettato di numerosi omicidi, anche in Thailandia, dove la polizia afferma di aver drogato e ucciso sei donne negli anni ’70, alcune delle quali sono morte su una spiaggia vicino alla località turistica di Pattaya.

READ  Anthony Albanese afferma che l'impegno con la Cina è stato "costruttivo", ma minimizza altri piani dell'APEC