Agosto 8, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Il Senato Usa approva l’offerta della Finlandia alla NATO | Notizia

Dopo ore di dibattito, la massima legislatura degli Stati Uniti ha votato 95 contro uno per accettare che Finlandia e Svezia si unissero all’alleanza di difesa.

Il Senato degli Stati Uniti ha votato a stragrande maggioranza per approvare l’adesione di Finlandia e Svezia alla NATO. Foto: AOP

Il Senato degli Stati Uniti ha votato per accettare l’ingresso di Finlandia e Svezia nella NATO con 95 voti contro uno durante la sessione di mercoledì, con un senatore che ha votato “presente” e tre assenti.

Per la ratifica, almeno due terzi del Senato, ovvero 67 senatori, dovevano votare a favore.

“Dare il benvenuto alla Svezia e alla Finlandia nella NATO segnerà il continuo impegno degli Stati Uniti per la pace, la stabilità e la democrazia in Europa e nel mondo”, ha affermato il senatore. Bob Menendez del New Jersey e il presidente della commissione per le relazioni estere del Senato nel suo intervento di apertura al dibattito generale mercoledì pomeriggio.

Alla sua voce si unì un coro di senatori, la maggior parte dei quali ha fatto eco all’importanza di rafforzare l’alleanza transatlantica aggiungendo Finlandia e Svezia all’ovile, dati i loro contributi strategici, economici e militari.

La sensazione generale al Senato degli Stati Uniti era che l’adesione di Finlandia e Svezia alla NATO fosse una risposta naturale all’invasione russa dell’Ucraina e al mutevole contesto di sicurezza in Europa.

Dopo ore di dibattito che includevano riferimenti alla Guerra d’Inverno, l’ingegno delle forze di difesa finlandesi, il senatore Tom Carper In una storia dei primi coloni finlandesi e svedesi a venire nella Nuova Svezia in quella che oggi è la sua nativa Delaware, il Senato ha votato con forza affinché Finlandia e Svezia si unissero all’alleanza.

READ  Ho soggiornato al Florida Trump Resort pieno di ricchi status symbol

È stato un raro momento bipartisan, con democratici e repubblicani che hanno votato in modo schiacciante affinché le nazioni nordiche si unissero all’alleanza, con solo poche eccezioni.

poca opposizione

Senatore Josh Hawleyun repubblicano del Missouri, è l’unico voto dissenziente sulla questione, il che è stato una sorpresa dato che ha votato per l’adesione della Macedonia del Nord alla NATO nel 2019.

Non era dalla parte di Hawley, ma sul recinto c’era il suo collega senatore del suo partito toro randauno storico scettico sulla NATO che alla fine ha votato “il presente”, un voto di no a favore o contro l’espansione della NATO.

Mentre Paul ha introdotto un emendamento di voto che aggiungerebbe un’ulteriore supervisione da parte del Congresso se l’articolo 5 del trattato NATO fosse utilizzato per guidare gli Stati Uniti in guerra, l’emendamento è stato abbandonato.

Tuttavia, modificato dal senatore dell’Alaska Dan SullivanUn altro membro repubblicano, che ha esortato tutti gli stati membri della NATO attuali e futuri a contribuire all’alleanza spendendo almeno il 2% del loro PIL in spese militari.

Sullivan e innumerevoli altri senatori hanno sottolineato che mentre la Finlandia ha già soddisfatto e superato questo requisito, è stato diretto verso i membri della NATO esistenti al fine di rafforzare l’alleanza.

Anche altri paesi credono

Gli Stati Uniti non sono stati l’unico paese ad approvare le offerte della NATO per Finlandia e Svezia, con Italia e Francia che questa settimana hanno prestato il loro sostegno alle nazioni nordiche.

L’Italia ha sostenuto la decisione con un voto di 202 contro 13 al Senato italiano, mentre l’Assemblea nazionale francese ha votato con 209 contro 46 a favore dell’accettazione dei paesi nordici nell’alleanza.

READ  La disoccupazione sta diminuendo nei paesi ricchi, ma non tutti i posti di lavoro stanno tornando

Ora, 23 su 30 membri del legislatore nei paesi della NATO hanno dato a Finlandia e Svezia il via libera per aderire all’alleanza.

Altri sette sono rimasti, con un punto interrogativo ancora più grande rimasto in Turchia. Sebbene abbia accettato di sostenere Finlandia e Svezia al vertice di Madrid di giugno, il presidente turco Recep Tayyip Erdogan Ha detto che avrebbe congelato le offerte dei paesi nordici se le promesse di Ankara non fossero state mantenute, Secondo Reuters. (Seret Twisin con phyllon)