Luglio 2, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Il ricercatore afferma che il 30% dei nuovi casi di COVID-19 nello Utah sono omicron

Clarece Glanville si prepara per una vaccinazione COVID-19 presso la clinica pop-up sponsorizzata dal Dipartimento della salute della contea di Davis a Clearfield il 23 giugno. Circa il 30% dei nuovi casi di COVID-19 nello Utah è probabilmente dovuto alla variante dell’omicron, ha detto un ricercatore martedì. (Jeffrey D. Allred, Desert News)

Tempo di lettura stimato: 4-5 minuti

SALT LAKE CITY – Circa il 30% dei nuovi casi di COVID-19 nello Utah è probabilmente dovuto a una variante dell’omicron, ha detto un ricercatore martedì.

“Quindi dobbiamo prepararci. Ci saranno molte lesioni paranormali”, ha avvertito Stephen Goldstein, ricercatore post-dottorato presso la University of Utah School of Medicine, durante una conferenza stampa.

Sempre martedì, i funzionari sanitari dello Utah hanno segnalato 811 nuovi casi di COVID-19 e 21 ulteriori decessi, nove dei quali avvenuti prima del 1° dicembre. La media mobile di sette giorni di nuovi casi è di 964 al giorno e il tasso medio di positività di quelli testati è dell’11,9%.

Come sarebbe Omicron nello Utah?

Goldstein ha affermato che molti casi futuri di COVID-19 saranno meno gravi perché più persone vengono vaccinate ora nello Utah. Secondo il Dipartimento della Salute dello Utah, il 62,5% della popolazione di età pari o superiore a 5 anni è completamente vaccinato con almeno due dosi del vaccino Pfizer o Moderna o una dose del vaccino Johnson e Johnson.

Goldstein ha affermato che la nuova stima dei casi di Omicron proviene dai dati di Intermountain Healthcare, che identifica la variante nei test COVID-19 senza la necessità di sequenziamento da parte del Dipartimento della Salute dello Utah.

a livello nazionale Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie Si stima che la variante omicron rappresenti il ​​73% dei nuovi casi. Goldstein ha notato che lo Utah potrebbe raggiungere quel livello entro la fine di questa settimana perché la variabile raddoppia da una volta e mezza a due volte al giorno.

Le migliori stime di efficacia del vaccino provengono dal Sudafrica e dal Regno Unito, dove la protezione dall’infezione sintomatica è scesa a circa il 35% con la variante omicron rispetto al 65-70% per le varianti precedenti, secondo il ricercatore statunitense. Ma le stime preliminari mostrano che la protezione contro le malattie gravi rimane più robusta intorno al 75%.

I due vaccini, Pfizer e Moderna, si sono rivelati i più efficaci nella prevenzione del COVID-19. Goldstein ha esortato coloro che hanno assunto la dose iniziale di Johnson e Johnson a ricevere una dose di richiamo dei vaccini Pfizer e Moderne.

Goldstein ha affermato che il previsto aumento dei casi a causa dell’oscillazione nello Utah e negli Stati Uniti, così come le vacanze, rende i colpi di richiamo ancora più importanti ora. Le prove preliminari dimostrano che Ricevere una dose di richiamo aumenta l’efficacia del vaccino contro la variante omicron, Ha aggiunto. Secondo Goldstein, più di recente ricevi un vaccino, più sarai protetto dal virus.

Il tasso di ricoveri con la nuova variante era inferiore in Sudafrica rispetto alla variante delta, ha affermato Goldstein, ma non è chiaro fino a che punto l’immunità della popolazione sudafricana giochi. Circa il 30% del paese è stato vaccinato, ma circa il 90% della popolazione è stata precedentemente infettata da COVID-19.

È troppo presto per prevedere come appariranno i tassi di ospedalizzazione dovuti alla variabile Omicron nello Utah, secondo il ricercatore. Anche un leggero aumento del numero di ricoveri ospedalieri può esaurire le risorse ospedaliere, che vengono già utilizzate a grande capacità.

È probabile che gli anziani vaccinati e potenziati abbiano una forte protezione contro le malattie, ha detto Goldstein, ma non è forte come l’immunità dei giovani adulti. Ha esortato le persone vulnerabili a rimanere il più possibile mascherate durante le riunioni. I residenti dovrebbero anche considerare di “migliorare la qualità delle maschere” se rimarranno in casa in un luogo in cui le maschere possono essere indossate durante le vacanze.

Goldstein ha anche incoraggiato le persone con sintomi simili al raffreddore a stare lontano dai membri della famiglia a rischio.

Se qualcuno riceve una pozione di potenziamento ora, è così vicino al Natale che ha un enorme effetto anti-diffusione alle riunioni di Natale. La dose aiuterà a prevenire la diffusione del nuovo anno, ha detto Goldstein, aggiungendo che è “davvero, davvero una buona idea” proteggersi a vicenda da ciò che è probabile che si diffonda rapidamente a gennaio.

Ultimi dati dell’Utah

Martedì i bambini in età scolare hanno registrato 93 nuovi casi: 45 casi di età compresa tra 5-10, 22 casi 11-13 e 26 casi 14-17.

Gli operatori sanitari hanno somministrato 14.003 dosi di vaccino dal rapporto del giorno precedente, portando le dosi totali somministrate nello Utah a 444.863. Include pozioni originali e colpi di richiamo.

Dei nuovi casi, 327 sono stati “rivoluzionari”, il che significa che sono stati completamente vaccinati più di due settimane prima del test per COVID-19. Sono stati confermati anche quattro decessi. Ora 56.533 casi eccezionali e 342 decessi sono stati confermati nello Utah da quando i vaccini sono diventati disponibili.

Martedì 444 pazienti sono stati ricoverati nello stato, un calo di 54 rispetto al precedente martedì 14 dicembre.

I decessi più recenti includono:

  • Un maschio della contea di Salt Lake, di età compresa tra 45 e 64 anni, non è stato ricoverato in ospedale
  • L’uomo della contea di Weber, 65-84 anni, non è stato ricoverato in ospedale
  • Un uomo anziano della contea di Box, 45-64 anni, non è stato ricoverato in ospedale
  • Un uomo della contea di Salt Lake, 45-64 anni, è stato ricoverato in ospedale
  • Due uomini della contea di Utah, 45-64 anni, sono stati portati in ospedale
  • Uomo della contea di Davis, 45-64 anni, residente in una struttura di assistenza a lungo termine
  • Una donna della contea di Weber, 65-84 anni, è ricoverata in ospedale
  • Una donna della contea di Cache, 65-84 anni, non è stata ricoverata in ospedale
  • Un uomo della contea di Utah, 65-84 anni, non è stato ricoverato in ospedale
  • Una donna della contea di Weber, oltre 85 anni, non è stata ricoverata
  • Due donne della contea di Tooele, 65-84 anni, residenti in una struttura di assistenza a lungo termine
  • Uomo della contea di Davis, 65-84 anni, ricoverato in ospedale
  • Due donne della contea di Washington, 65-84 anni, sono state portate in ospedale
  • Un uomo della contea di Washington, 65-84 anni, non è stato ricoverato in ospedale
  • Donna della contea di Utah, 45-64 anni, ricoverata in ospedale
  • Una donna della contea di Utah, 65-84 anni, non è stata ricoverata in ospedale
  • Una donna anziana della contea di Box, 45-64 anni, è ricoverata in ospedale
  • Una donna della contea di Salt Lake, di età superiore a 85 anni, non è stata ricoverata in ospedale

Storie correlate

Altre storie che potrebbero interessarti

READ  Le varianti di Nightmare Omicron COVID stanno decifrando il codice per il nostro sistema immunitario