Luglio 4, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Il regista Adam McKay, da “Don’t Look For” con DiCaprio e Streep, ricorda la sua infanzia Worcester

Il regista Adam McKay è cresciuto a Worcester.

Prima di diventare uno sceneggiatore vincitore dell’Oscar e regista nominato all’Oscar, Adam McKay era uno studente della Woodland Street School che amava guardare film con suo padre nei cinema di Worcester e andare all’Higgins Armory il giorno del suo compleanno.

Ora è il brindisi di Hollywood.

E non solo MacKay è cresciuto a Worcester, ma la sua tanto attesa “Don’t Look Up” include due scene girate a Worcester, una con la tre volte vincitrice dell’Oscar Meryl Streep e il candidato all’Oscar Jonah Hill.

Di più:Jennifer Lawrence, ‘Don’t Look Up’ di Leonardo DiCaprio a Worcester arriva sugli schermi a dicembre 2021

È probabile che il regista e sceneggiatore 53enne porti a casa di nuovo un Gold Academy Award per aver scritto e diretto la sua raccolta di commenti sociali disastrosi e graffianti e la commedia nera Don’t Look Up, che uscirà nelle sale selezionate giovedì sera e sarà trasmessa in streaming su Netflix alla vigilia di Natale.

Il regista Adam McKay è cresciuto a Worcester.

Il film, interpretato anche da Leonardo DiCaprio, Jennifer Lawrence, Cate Blanchett e Timothée Chalamet, è stato Girato in parte a Worcester. Le troupe cinematografiche hanno utilizzato il Mercantile Center e l’arena del DCU Center per girare le scene.

Nato a Denver, cresciuto a Worcester

Nato a Denver, Mackay si è trasferito con i suoi genitori a Worcester quando aveva due anni e ha vissuto qui per otto anni. La sua famiglia si trasferì qui, ricorda Mackay, perché suo padre trovò lavoro come cassiere di banca.

“Mio padre suonava il basso in un gruppo di band intorno a Worcester e lavorava anche in banca”, ha detto McKay venerdì durante un’intervista telefonica con Telegram & Gazette. “E aveva una band che era molto popolare nei primi anni ’70 chiamata The Bobby Darling Show. Erano una specie di band rock ‘n’ roll innovativa, un po’ come Frank Zappa, una specie di divertimento”.