Luglio 24, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Il procuratore speciale sostiene che gli investigatori hanno gestito i documenti di Mar-a-Lago conservati da Trump in “modo casuale”.

Il procuratore speciale sostiene che gli investigatori hanno gestito i documenti di Mar-a-Lago conservati da Trump in “modo casuale”.

Ministero della Giustizia

Una foto scattata dall’accusato socio dell’ex presidente Donald Trump e del suo servitore Walt Nauta nel dicembre 2021, quando stava trasportando scatole alla residenza di Trump per la revisione e scoprì che alcune scatole erano cadute.



CNN

I pubblici ministeri, insieme al procuratore speciale Jack Smith, hanno risposto lunedì sera tardi all’ex presidente Donald TrumpFacile da lanciare Emissione di documenti segreti contro di lui per il modo in cui gli investigatori hanno gestito i materiali trovati nelle scatole durante una perquisizione dell’FBI del 2022 a Mar-a-Lago.

I pubblici ministeri, con numerose foto mai viste prima e un dossier di 30 pagine, hanno dettagliato la perquisizione e si sono fatti beffe delle argomentazioni legali di Trump.

“Trump ha scelto personalmente di conservare i documenti contenenti alcuni dei segreti più gelosamente custoditi della nazione in scatole di cartone, insieme a una serie di altri cimeli selezionati personalmente di varie dimensioni e forme dalla sua presidenza: giornali, biglietti di ringraziamento, biglietti di compleanno”, hanno affermato i pubblici ministeri. ha scritto. Gioielli, riviste, vestiti, fotografie di se stesso e di altri.

L’ultimo tentativo di Trump di archiviare il caso è avvenuto dopo che i pubblici ministeri hanno ammesso che alcuni documenti erano andati fuori uso nelle loro scatole individuali dopo che il governo li aveva sequestrati.

Gli avvocati di Trump avevano precedentemente sostenuto che, poiché l’ordine dei contenuti nelle scatole era stato cambiato, ciò aveva influito sulla loro capacità di costruire una difesa su quando determinati materiali classificati erano stati collocati in ciascuna scatola, dato dove si trovavano all’interno di Mar-a-Lago e quali documenti – compresi articoli di notizie – erano accanto a loro.

READ  Il capo contabile di Trump si dichiara colpevole e testimonia contro la compagnia dell'ex presidente

Ministero della Giustizia

Foto di una scatola scattata da un liquidatore durante un’ispezione a Mar-a-Lago nell’agosto 2022.

Il nuovo documento della squadra di Smith entra nei dettagli su come è stata condotta la perquisizione, quali protocolli hanno seguito gli agenti dell’FBI, come alcuni documenti sono stati rimossi dalle scatole e da chi.

I pubblici ministeri hanno evidenziato come gli investigatori abbiano trovato scatole con il loro contenuto rovesciato sul pavimento, cosa che hanno dimostrato anche con le foto scattate dagli investigatori e da uno dei coimputati di Trump.

In questo contesto del modo casuale in cui Trump ha scelto di conservare le sue scatole, i pubblici ministeri dicono, ironizzando su questa argomentazione, che Trump sostiene che l’attenta disposizione del contenuto “è stata fondamentale per la sua difesa”.

A sostegno delle loro argomentazioni, gli inquirenti hanno allegato diverse nuove foto delle scatole, alcune delle quali sono state scattate durante l’ispezione. Il co-accusato e servitore di Trump, Walt Nauta, ha scattato due foto nel dicembre 2021, mentre stava trasportando scatole a casa di Trump per la revisione e ha scoperto che alcune scatole erano cadute. Durante la perquisizione sono state scattate altre foto e i pubblici ministeri hanno incluso alcune foto per mostrare ritagli di notizie, effetti personali e cimeli trovati mescolati a materiali governativi sensibili.

I pubblici ministeri affermano inoltre che “l’integrità di ciascun contenitore in cui sono state trovate le prove è stata mantenuta, vale a dire l’integrità da scatola a scatola”.

Hanno aggiunto: “Non abbiamo perso nulla, per non parlare della distruzione, e non c’era cattiva volontà”.

Per contrastare l’affermazione degli avvocati della difesa secondo cui le e-mail interne dell’FBI indicavano che gli agenti sapevano da tempo che c’era un problema con il modo in cui le scatole erano state sequestrate, i pubblici ministeri hanno rivelato cosa significavano effettivamente le e-mail: che un testimone ha scoperto ulteriori materiali classificati a Mar -a-Lago il giorno dopo la ricerca dell’agosto 2022.

I pubblici ministeri hanno sostenuto che le precedenti dichiarazioni di Trump sui documenti – compreso il fatto che aveva identificato e declassificato i suoi documenti personali – contraddicevano la difesa secondo cui la sistemazione dei documenti avrebbe aiutato a dimostrare che ignorava il contenuto delle scatole.

“La Corte dovrebbe vedere le spiegazioni e le proposte recentemente inventate da Trump per quello che sono: le sue ultime accuse infondate contro i professionisti delle forze dell’ordine che fanno il loro lavoro”, hanno scritto.