Agosto 10, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Il primo ministro italiano Mario Draghi insiste per risolvere la crisi dopo che il presidente ha rifiutato di dimettersi

Il governo traballante italiano ha ricevuto un’ancora di salvezza giovedì dopo che il presidente del paese ha rifiutato di accettare le dimissioni del primo ministro Mario Draghi, insistendo sul fatto che si rivolgesse al parlamento nel tentativo di evitare elezioni anticipate.
Draghi aveva promesso di dimettersi dopo che un partito nella sua coalizione di governo – il Movimento Cinque Stelle – aveva saltato un voto di fiducia che ha fatto tremare la terza economia dell’eurozona.

Draghi ha affermato che il “contratto di fiducia” alla base del governo è stato rotto e le condizioni “non esistono più” per continuare. Ha detto di aver fatto “ogni sforzo” per “soddisfare le richieste che mi sono state rivolte”, ma il voto ha mostrato che “questo sforzo non era sufficiente”.

Il presidente Sergio Mattarella, leader che gioca un ruolo chiave nei momenti di crisi politica, ha chiesto a Draghi di non gettare la spugna ma di “valutare” la situazione in parlamento. Mercoledì avrebbe dovuto affrontare la camera bassa e quella alta.

“Abbiamo ora cinque giorni per garantire che il parlamento voti la sua fiducia al governo Draghi”, ha detto su Twitter Enrico Letta, leader del Pd di centrosinistra.

Leggi di più

La crisi arriva mentre l’Italia combatte l’inflazione dilagante e corre per realizzare le riforme chiave necessarie all’UE in cambio di fondi post-pandemia.

Una nuova elezione?

Il Movimento Cinque Stelle (M5S), guidato dall’ex presidente del Consiglio Giuseppe Conte, ha ottenuto consensi in parlamentari e sondaggi su inversioni di marcia e divisioni interne.
Il voto di fiducia si è tenuto giovedì con una mossa descritta dagli esperti come un tentativo tattico di riconquistare il sostegno di base in vista delle elezioni generali programmate per il 2023.

Il governo è sopravvissuto al referendum, ma in precedenza Draghi aveva avvertito in diverse occasioni che non avrebbe continuato a ricoprire la carica di primo ministro senza il sostegno dei Cinque Stelle.

Il voto di fiducia è stato richiesto su un pacchetto di aiuti del valore di circa 23 miliardi di euro (34 miliardi di dollari). Ma include anche una disposizione che consentirebbe a Roma di costruire un inceneritore di rifiuti, qualcosa che i Cinque Stelle si sono opposti da tempo.
Five Star ha detto che non poteva sopportare un voto per Eruti, ma ha comunque sostenuto Draghi. La crisi potrebbe ancora finire quando gli italiani andranno alle urne entro la fine dell’anno.

L’estrema destra ha colto le tensioni, sia con la Lega anti-immigrati che con il partito di opposizione Fratelli d’Italia, parte della coalizione di Draghi, che ha chiesto nuove elezioni.

Leggi di più

Ma Draghi potrebbe ritrovarsi a capo della stessa coalizione, dato che Five Star ha scarso interesse per le elezioni anticipate che potrebbero vederla funzionare male. Il mercato azionario di Milano è sceso del tre per cento dopo le turbolenze politiche.

“Resistenza al cammino”

Draghi è stato nominato primo ministro da Mattarella nel febbraio 2021 ed è incaricato di attuare le riforme necessarie per garantire il più grande fondo dell’UE per la ripresa post-pandemia, del valore di circa 200 miliardi di euro per l’Italia.
Il governo è coinvolto in una guerra in Ucraina, assumendo una forte posizione pro-UE mentre è alle prese con una crisi del costo della vita in patria.
Il sostegno di Draghi all’Ucraina, comprese le spedizioni di armi e il sostegno alle sanzioni dell’UE, ha ottenuto un voto di fiducia parlamentare a giugno, nonostante le critiche di Conte sul fatto che la politica alimenterebbe una corsa agli armamenti.
Five Star ha vinto le elezioni legislative del 2018 con un terzo dei voti senza precedenti, ma ora deve affrontare un futuro incerto con grandi divisioni interne, registrando ora l’11% dei voti.
Il mese scorso il partito – che rappresentava il più grande partito in parlamento – si è staccato, con il ministro degli Esteri Luigi Di Maio che ha avviato un comitato separatista.

Lorenzo Codogno, professore alla London School of Economics, ha detto all’Afp che Five Star si è ritirato dal voto perché “vuole vincere di nuovo le urne guidando l’opposizione come se non fosse al governo”.

READ  India e Italia collaborano su idrogeno verde, biocarburanti e accumulo di energia