Novembre 28, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Il primo ministro giapponese Fumio Kishida sfida le aspettative mentre il Partito Liberal Democratico al governo mantiene la maggioranza

Il Partito liberaldemocratico al governo guidato dal primo ministro giapponese Fumio Kishida ha sfidato le aspettative di mantenere una maggioranza stabile nelle elezioni parlamentari del paese, consolidando la sua posizione in un partito diviso e permettendogli di aumentare gli stimoli.

Il conservatore Partito Liberal Democratico (LDP) di Kishida è emerso con meno seggi nella potente Camera dei Rappresentanti rispetto a quelli che ha vinto nelle ultime elezioni del 2017.

Ma l’LDP ha mantenuto la sua maggioranza a partito unico in una grande vittoria per il signor Kishida, che ha preso il potere solo un mese fa.

Il risultato è stato contrario alle aspettative e i primi sondaggi di opinione hanno indicato che l’LDP avrebbe dovuto fare affidamento sul suo piccolo partito di coalizione per ottenere la maggioranza.

È probabile che anche Kishida, l’ex banchiere pacato che ha lottato per scrollarsi di dosso un’immagine di mancanza di carisma, sarà incoraggiato dalla vittoria.

LDP vince le elezioni di Kishida
Il Partito Liberal Democratico giapponese (LDP) è stato al governo per tutti tranne quattro negli ultimi 66 anni. (Raggruppato tramite Reuters: Behrouz Mehri)

Le elezioni aprono la strada per stimolare il COVID-19

Il voto è stato un test per Kishida, che ha indetto le elezioni poco dopo aver preso il posto di vertice, e per il partito a lungo potente, che è stato ferito dalla percezione di aver gestito male la pandemia di coronavirus.

Il signor Kishida è rimasto fedele alla tradizionale politica di destra del partito, spingendo per un aumento delle spese militari, ma anche promettendo di affrontare la disuguaglianza di ricchezza, promuovendo un “nuovo capitalismo” che ha allarmato gli investitori.

Alla fine, il Partito Liberale ha vinto 261 seggi rispetto ai 276 che aveva prima delle elezioni.

“La tendenza generale è a favore della stabilità. Il Partito Liberal Democratico ha rimosso gli ostacoli che aveva mai avuto”, ha affermato Tobias Harris, un membro anziano del Center for American Progress.

“Vedremo molti stimoli”, ha detto.

La scarsa performance avrebbe sollevato le aspettative che il signor Kishida potesse seguire il suo predecessore Yoshihide Suga nel diventare un altro primo ministro a breve termine.

Il partito ha subito alcuni colpi notevoli, inclusa la perdita del suo segretario generale, Akira Amari, nel suo collegio elettorale uninominale. I media locali hanno detto che Amari, che è un grande sostenitore di Kishida, ha intenzione di dimettersi dalla sua posizione nel suo partito.

Una grande stanza con un tappeto blu che mostra i funzionari elettorali che contano le schede elettorali ai tavoli
Le elezioni generali sono state un test critico per il neoeletto primo ministro del Partito Liberal Democratico.(Reuters: Androniki Christodoulou)

Maggioranza stabile dopo basse aspettative

L’LDP e il suo partner minore della coalizione, Komeito, hanno preso 293 seggi, più dei 261 necessari per una “maggioranza fissa assoluta” che dia alla coalizione la guida delle commissioni parlamentari, facilitando l’approvazione dei progetti di legge.

L’obiettivo dichiarato di Kishida era che la coalizione mantenga la maggioranza, almeno 233 dei 465 seggi alla Camera dei rappresentanti, anche se questo è stato ampiamente visto come un obiettivo debole, dato che il partito Komeito aveva 29 seggi prima delle elezioni.

Kishida ha detto che l’amministrazione cercherà di compilare un budget aggiuntivo quest’anno, in tempi ristretti.

Ciò includerà misure di finanziamento per sostenere le persone colpite dalla pandemia come coloro che hanno perso il lavoro e gli studenti che lottano per pagare le tasse universitarie.

Circa 10 persone sono state viste camminare per strada indossando maschere di vari colori in Giappone.
Il Partito Liberal Democratico al governo è stato a lungo criticato da alcuni giapponesi per la sua gestione della pandemia di COVID-19. (Reuters: Kim Kyung-Hoon)

Il successo del partito dell’innovazione può “complicare” il piano del governo

Il più grande vincitore è stato il conservatore Japanese Innovation Party con sede a Osaka, che dovrebbe più che triplicare i suoi seggi e superare Komeito come terza potenza nella Camera dei Rappresentanti, dopo il Partito Democratico Costituzionale del Giappone.

L’emergere del partito di Osaka come forza nazionale potrebbe complicare l’impegno di Kishida di annullare le politiche economiche neoliberiste.

L’Innovation Party “sta già spazzando la regione di Osaka. È emerso come un importante blocco conservatore”, ha affermato Yoichiro Sato, professore di relazioni internazionali presso la Ritsumeikan Asia Pacific University.

“Bloccheranno la nuova idea capitalista di Kishida di ridurre il divario di reddito tra ricchi e poveri”.

L’opposizione solitamente divisa era unita, con un solo partito – incluso il ampiamente evitato Partito Comunista Giapponese – che affrontava un’alleanza nella maggior parte delle aree.

Alcuni elettori – come Yoshihiko Suzuki, che ha votato per il principale candidato dell’opposizione nel suo distretto e comunisti in rappresentanza proporzionale – sperano che il voto insegni una lezione all’LDP.

Suzuki, 68 anni, che è in pensione, ha affermato che gli anni al potere dell’LDP lo hanno fatto sentire compiacente e arrogante, sottolineato da una serie di scandali di denaro e clientelari.

“Spero che queste elezioni arrivino come un campanello d’allarme per loro”, ha detto.

“Se ciò accade, l’LDP sarà un partito migliore, dato il numero di legislatori di talento che hanno”.

Reuters/ABC

READ  I produttori di bestiame guardano mentre il senatore degli Stati Uniti spinge per il divieto di carne bovina brasiliana a causa di casi di mucca pazza