Febbraio 2, 2023

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Il primo ministro australiano Anthony Albanese esorta il governo degli Stati Uniti a porre fine alla caccia all’uomo per Julian Assange | Giuliano Assange

primo ministro australiano, Antonio AlbaneseDice di aver personalmente esortato il governo degli Stati Uniti a porre fine alla sua ricerca del fondatore di WikiLeaks Julian Assange.

Nei suoi commenti più approfonditi su Questione diplomaticamente delicata Nel giro di pochi mesi, Albanese ha affermato di aver sollevato il caso Assange “di recente in incontri” con i rappresentanti degli Stati Uniti e ha promesso di continuare a spingere per la fine del caso.

Assange, cittadino australiano, rimane nella prigione di Belmarsh a Londra Combatte un tentativo americano di estradarlo affrontare le accuse in relazione alla pubblicazione Centinaia di migliaia di documenti trapelati Sulle guerre in Afghanistan e Iraq, così come sui cablogrammi diplomatici.

Albanese stava rispondendo a un’interrogazione parlamentare della deputata indipendente Monique Ryan, che ha affermato che il giornalismo di interesse pubblico è “essenziale per la democrazia” e ha dichiarato che la libertà di Assange “verrà solo dall’interferenza politica”.

Ryan ha chiesto: “Il governo interverrà per riportare Assange a casa?”

‘È ora di farla finita’: mercoledì gli albanesi in parlamento. Foto: Mike Powers/The Guardian

Il primo ministro ha riconosciuto che la questione era “una questione di grande importanza per molti australiani e di preoccupazione per le persone in questa stanza”.

Il leader laburista ha detto mercoledì al Parlamento che “il governo continuerà a lavorare in modo diplomatico, ma posso assicurare al deputato… che ho sollevato la questione personalmente con i rappresentanti del governo degli Stati Uniti”.

“La mia posizione è chiara ed è stato chiarito all’amministrazione statunitense che è ora di porre fine a questa questione”.

Non ha menzionato esplicitamente se l’ha sollevato con il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, o con altri rappresentanti degli Stati Uniti come l’ambasciatore in Australia, Caroline Kennedy, che ha anche incontrato di recente.

Albanese ha incontrato l’ultima volta Biden a Bali, in Indonesia, due settimane fa.

Albanese ha paragonato lo status legale di Assange a quello dell’ex analista dell’intelligence dell’esercito americano Chelsea Manning, che è stato rilasciato nel 2017 quando lo era Barack Obama. Riduzione della sua pena detentiva militare a 35 anni far trapelare informazioni.

Albanese ha detto di non provare simpatia per le azioni di Assange “in tutta una serie di questioni”, ma ha chiesto: “Che senso ha continuare questa azione legale che ora può essere limitata a così tanti anni nel futuro?”

Il ministro britannico per l’Indo-Pacifico, Anne-Marie Trevelyan, e l’Alto Commissario per l’Australia, Vicki Treddell, erano tra il pubblico alla Camera dei Rappresentanti durante i commenti di Albanese.

Quando era leader dell’opposizione, Albanese si è espresso contro l’incessante perseguitazione di Assange, dichiarando che “basta abbastanza”.

Ma dal momento che ha prestato giuramento come primo ministro, Albanese ha indicato che l’avrebbe fatto Segui la tranquilla diplomaziadicendo: “La mia posizione è che non tutti gli affari esteri si fanno meglio con un megafono”.

La Casa Bianca ha precedentemente affermato che Assange deve affrontare un “caso penale in corso” e che Biden è “affidato a un Dipartimento di giustizia indipendente”.

READ  Almeno 66 persone sono state uccise dalla distruzione di edifici e famiglie assediate