Agosto 18, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Il presidente dello Sri Lanka Gotabaya Rajapaksa fugge dal Paese

Il presidente dello Sri Lanka, Gotabaya Rajapaksa, è fuggito dal paese pochi giorni dopo che i manifestanti hanno preso d’assalto la sua casa, l’ufficio e la residenza ufficiale del suo primo ministro nel mezzo di una crisi economica durata tre mesi che ha causato gravi carenze di cibo e carburante.

Rajapaksa, sua moglie e due guardie del corpo hanno lasciato un aereo dell’aeronautica dello Sri Lanka diretto a Male, capitale delle Maldive, secondo un funzionario dell’immigrazione che ha parlato in condizione di anonimato per la delicatezza della situazione.

Rajapaksa aveva accettato di dimettersi sotto pressione.

Il primo ministro Ranil Wickremesinghe, leader degli affari ministeriali e vicepresidente, ha dichiarato che lascerà non appena verrà formato un nuovo governo.

I membri del parlamento hanno deciso di eleggere un nuovo presidente la prossima settimana, ma martedì hanno lottato per decidere se formare un nuovo governo per far uscire il paese in bancarotta dal collasso economico e politico.

Le dimissioni promesse non hanno posto fine alla crisi ei manifestanti hanno promesso di occupare gli edifici ufficiali fino alla partenza degli alti dirigenti.

Spazio per riprodurre o mettere in pausa, M per muto, frecce sinistra e destra per la ricerca, frecce su e giù per il volume.
I manifestanti assaltano la casa di Rajapaksa.

Per giorni, le persone si sono riversate nel palazzo presidenziale come se fosse un’attrazione turistica: nuotando in piscina, meditando sui dipinti e sdraiandosi sui letti pieni di cuscini.

E mentre i politici hanno concordato lunedì alla fine di eleggere un nuovo presidente tra le loro fila il 20 luglio, non hanno ancora deciso chi assumerà la carica di primo ministro e riempirà il gabinetto.

Il nuovo presidente servirà per il resto del mandato di Rajapaksa, che scade nel 2024, e probabilmente nominerà un nuovo primo ministro, che dovrà poi essere approvato dal parlamento.

Per ora, il primo ministro ricoprirà la carica di presidente fino a quando non verrà scelto un sostituto, un accordo che sicuramente farà arrabbiare ulteriormente i manifestanti che vogliono che Wickremesinghe se ne vada immediatamente.

La corruzione e la cattiva gestione hanno lasciato la nazione insulare fortemente indebitata e incapace di pagare le importazioni di beni di prima necessità.

La carenza ha seminato la disperazione tra i 22 milioni di persone del Paese.

I manifestanti non se ne andranno finché non vedranno il cambiamento

Martedì, i leader religiosi dello Sri Lanka hanno esortato i manifestanti a lasciare gli edifici governativi.

I manifestanti hanno promesso di aspettare fino a quando sia Rajapaksa che Wickremesinghe fossero fuori carica.

pubblicato E il aggiornato

READ  L'Ucraina si ritira dalla città dopo una lunga lotta e ottiene la vittoria per la Russia