Maggio 23, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Il piano italiano per rinnovare la Penn Station raccoglie un prezioso alleato che non sollecita più il trasporto MSG

Il piano italiano per rinnovare la Penn Station raccoglie un prezioso alleato che non sollecita più il trasporto MSG

Uno dei principali sostenitori dello spostamento del Madison Square Garden per far posto a una nuova, grandiosa stazione Penn ha annunciato lunedì 17 aprile di essersi unito a uno sviluppatore italiano come consulente a sostegno del loro piano per ricostruire la stazione lasciando MSG al suo posto.

Ciò probabilmente lo mette in collisione con il Community Board 5 che ha raccomandato proprio la scorsa settimana di concedere il permesso speciale del Madison Square Garden che scade il 28 luglio per altri tre anni per costringerlo a spostarsi dalla sua posizione attuale sopra Penn Station.

“Abbiamo costantemente affermato di essere aperti a un approccio che lasci il Madison Square Garden al suo posto se può anche creare una grande stazione pubblica, e abbiamo finalmente visto un concetto realistico che lo renderebbe possibile in collaborazione con la comunità , The Garden”, ha affermato Vishan Chakrabarty, fondatore e direttore creativo di The Practice. for Architecture and Urbanism, and Components of the Station. “È giunto il momento per tutti noi di unirci attorno a una visione grande e realizzabile per il futuro di Penn Stazione.”

Chakrapati si riferiva a un piano diffuso nelle scorse settimane dal braccio americano della società italiana di sviluppo infrastrutturale ASTM. In base a questo piano, l’ASTM di Garden avrebbe acquistato l’HULU Theatre sul lato dell’Ottava Avenue del Madison Square Garden e lo avrebbe demolito per far posto a un cancello a più piani alla Penn Station, ora noto in tutto il mondo per le sue condizioni buie e anguste.

I commenti di Chakrabati sono arrivati ​​in un annuncio dell’ASTM secondo cui Chakrabati e la sua azienda hanno firmato Collaborating Design Architects per il piano ASTM Penn Station.

Il piano ASTM ha attirato l’interesse dei funzionari statali per la disponibilità di ASTM a metterci il proprio capitale, un allontanamento dall’attuale piano per finanziare la ristrutturazione della Penn Station con i soldi provenienti da un massiccio progetto di riqualificazione guidato dal più grande proprietario del Stati Uniti. Quartiere circostante, Vornado Realty Trust.

READ  Comunità italiane e americane condividono l'intrattenimento teatrale al Soldiers' Theatre | condizione

Mentre Vornado afferma di credere ancora in quel piano, ha camminato lentamente su qualsiasi ulteriore costruzione nel mezzo dell’aumento dei tassi di interesse e del calo dell’utilizzo degli uffici. Il suo piano attuale prevede il completamento delle due torri che sono in fase di riabilitazione, ma non proseguirà con nessuna delle altre torri previste per l’area fino a quando le condizioni non miglioreranno nel mercato degli uffici immobiliari della città.

La decisione di Chakrapati di aderire al progetto ASTM è stata degna di nota perché ha avanzato una delle tre proposte principali per costruire una Penn Station migliore spostando il Madison Square Garden, che si trovava nella sua posizione attuale dal 1968. Il giardino era fatto di vetro per riempire il stazione sottostante con luce.

Solo poche settimane fa, Chakrapati prendeva in giro l’idea di un’arena sportiva in cima a una stazione ferroviaria. In un forum alla Cooper Union, ha mostrato una diapositiva del Madison Square Garden sovrapposta al Grand Central Terminal per drammatizzare il problema.

Tuttavia, nel suo annuncio di lunedì, ha affermato di essere “assolutamente impressionato” dal Piano B di ASTM, “che promette un hub di trasporto pubblico pieno di luce sulla falsariga di ciò che PAU ha sempre immaginato – ed è ugualmente commosso dallo straordinario lavoro del team per creare il consenso delle parti interessate.”

ASTM ha lanciato un importante sforzo di sensibilizzazione a nome della loro proposta, guidato dal CEO degli Stati Uniti, Pat Foy, che ha guidato sia l’Autorità portuale che la Metropolitan Transit Authority. L’MTA è una delle principali parti interessate nel rinnovamento della Penn Station, l’hub ferroviario più trafficato del Nord America che collega le linee ferroviarie dei pendolari alle metropolitane della città e all’Amtrak.

Samuel Turvey, un altro importante sostenitore dello spostamento del parco e della costruzione della nuova Penn Station fuori terra, ha affermato di non ritenere che la decisione di Chakrapati di sostenere il piano dell’ASTM sia stata la fine del dibattito.

READ  La pagina delle star Regé-Jean di "Bridgerton" ha appena pubblicato la devastante terza stagione di notizie su Instagram

“Non credo che i sentimenti di Vishan siano in linea con il voto del Community Council 5 di giovedì sera, le nostre opinioni o le molte, molte altre opinioni”, ha detto Turvey.

Il consiglio della comunità ha votato per raccomandare che il Madison Square Garden, che opera con un permesso speciale della città, dovrebbe trasferirsi entro tre anni.

“MSG seduto al timone della stazione Penn limita le opportunità di miglioramento significativo”, ha scritto il consiglio in una risoluzione di dieci pagine.

Il consiglio comunale non ha affrontato direttamente la proposta ASTM, che è stata presentata ai membri, ma ha sollevato diverse argomentazioni a favore dello spostamento del parco, tra cui il fatto che il suo design vecchio di decenni non poteva ospitare i grandi camion necessari per gli spettacoli in corso e che il crollo strutturale di 1.162 colonne che reggono The Garden di fronte alla Penn Station.

Il consiglio ha scritto che “i pilastri che sostengono il parco sono un grave impedimento al miglioramento o all’ampliamento di percorsi e piattaforme”.

Il Consiglio di amministrazione ha annunciato che terrà un dibattito pubblico sullo “stato attuale e futuro della Penn Station” lunedì 24 aprile alle 18:30 presso il Coleman Education Center presso il Museum of Modern Art, 4 West 54th Street .

La discussione è gratuita per il pubblico ma richiede la registrazione su: https://www.eventbrite.com/e/the-future-of-penn-station-tickets-615256969157

Un portavoce di MSG Entertainment ha respinto la premessa della raccomandazione di CB 5:

“Il processo di autorizzazione speciale non riguarda se il Madison Square Garden debba essere spostato e non abbiamo intenzione di farlo. Rimaniamo impegnati ad arricchire la nostra comunità e continuiamo a lavorare in collaborazione con tutte le principali parti interessate durante il processo di revisione pubblica”.

Torvey ha suggerito che con il piano di riqualificazione originale dello stato moribondo, la scelta ora si è rivolta alla “stazione multimiliardaria della Pennsylvania con cui ‘possiamo convivere’. O insistiamo su qualcosa che valga il momento e il cambiamento”.

READ  Il Cirque du Soleil torna al Ford Park a febbraio

“Penso che la proposta ASTM sia più credibile di quella avanzata dallo Stato, soprattutto perché aumenta le dimensioni della sala ferroviaria e aggiunge finestre sull’8a strada, il tutto senza dover demolire molti edifici del quartiere. Tuttavia, abbiamo ancora da conoscere la componente di trasporto del piano e molti altri dettagli.

ASTM ha affermato che “rivelerà ulteriori dettagli di progettazione e costruzione nel giugno 2023”.

“Penso che i prossimi mesi saranno importanti perché le persone avranno il tempo di confrontare questo piano con quelli proposti dallo stato, Alex Washburn e il piano della Grand Penn Community Coalition, e le proposte di Richard Cameron/ReThink NYC”, ha detto Turley. . .

MSG ha generalmente resistito alle pressioni per trasferirsi, ma recentemente ha suggerito che potrebbe considerare di trasferirsi dall’altra parte della strada in una posizione nell’East Side della Seventh Avenue.

Si dà il caso che questo sito sia di proprietà di Vornado, che probabilmente apprezzerebbe l’uso di un sito diverso da un edificio per uffici.

Alex Washburn, ex capo architetto di New York e sostenitore di lunga data della costruzione della Penn Station fuori terra, ha affermato che spostare il parco rimane la soluzione migliore.

“Il progetto ASTM è ancora un metro sopra una stazione ferroviaria”, ha detto Washburn. “Un quadrato sarebbe meglio se non avesse una stazione ferroviaria sotto di esso e una stazione sarebbe meglio se non avesse un quadrato sopra.”

Ha notato che ASTM era solo una delle aziende globali con le tasche più grandi. ASTM non ha ancora dettagliato, tra l’altro, come intende recuperare il proprio investimento, se attraverso canoni addebitati agli utenti come linee ferroviarie pendolari, canoni di locazione per negozi nel nuovo terminal o altri pagamenti.

Potrebbero emergere proposte migliori, ha detto: “Che la competizione abbia inizio”.