Febbraio 2, 2023

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Il piano climatico di Biden mette a dura prova le relazioni commerciali con l’Europa


Londra
Affari della CNN

Il più grande del mondo rapporto economico Hanno colpito un momento difficile.

L’Unione Europea e gli Stati Uniti – che insieme rappresentano un terzo del commercio globale – sono stati in disaccordo nelle ultime settimane su un mentore del presidente degli Stati Uniti Joe Biden. Un piano climatico da 370 miliardi di dollari.

L’Inflation Reduction Act (IRA), approvato dal Congresso ad agosto, promette generosi sussidi e agevolazioni fiscali per i consumatori per le case automobilistiche nordamericane. Fin qui tutto bene. L’Europa afferma, tuttavia, che questa legge danneggerà le sue società che vendono al mercato statunitense. Giappone e Corea del Sud hanno sollevato preoccupazioni simili.

i consumatori possono ottenere Esenzione fiscale fino a $ 7.500 Per alcuni nuovi veicoli elettrici (EV) a seconda di quanti dei loro componenti sono stati costruiti o assemblati negli Stati Uniti, in Canada o in Messico.

I sussidi per le case automobilistiche che acquistano parti prodotte negli Stati Uniti, comprese le batterie per auto elettriche, renderanno difficile la concorrenza delle aziende europee e potrebbero distogliere gli investimenti dal blocco, secondo l’UE. commissione. stato unito Il piano prevede anche crediti d’imposta che stimolano la produzione interna di idrogeno e altri combustibili rinnovabili.

“L’IRA sta costringendo le aziende europee a spostare la produzione negli Stati Uniti per partecipare a progetti con sede negli Stati Uniti che indeboliscono le capacità industriali europee”, ha detto a CNN Business Yvonne Binger Rothschild, direttore esecutivo della Camera di commercio europeo-americana.

Ha aggiunto: “Sebbene una clausola di ‘compra americani’ possa essere ciò di cui il presidente Biden ha bisogno per approvare la legge attraverso il Congresso, una tale politica non è il modo in cui tratti gli amici”.

Thierry Breton, funzionario responsabile per il mercato interno allargato dell’Unione Europea, Sono uscito dalla riunione lunedì del Forum UE-USA sul commercio e la tecnologia, affermando che non è stato dedicato abbastanza tempo per discutere le preoccupazioni del blocco.

READ  Il Bonta Italian Restaurant è ora aperto a Vancouver, British Columbia

In una dichiarazione dopo la riunione di lunedì, il Consiglio per il commercio e la tecnologia UE-USA ha affermato che i “progressi iniziali” sono stati compiuti da un gruppo di lavoro congiunto separato.

“Riconosciamo le preoccupazioni dell’UE e riaffermiamo il nostro impegno ad affrontarle in modo costruttivo”, ha affermato il TTC.

La posta in gioco è alta per entrambe le parti. Il commercio transatlantico ha raggiunto la cifra record di 1,2 trilioni di euro (1,26 trilioni di dollari) l’anno scorso, secondo la Commissione europea, che lo descrive come “l’arteria principale dell’economia globale”.

Sebbene la Cina sia il principale partner commerciale di beni dell’Europa, quando si includono servizi e investimenti, gli Stati Uniti sono al primo posto.

Questa partnership è cresciuta più che mai nel 2022, soprattutto per l’Europa. Da quando la Russia ha invaso l’Ucraina alla fine di febbraio, C’è stato un aumento significativo delle spedizioni negli Stati Uniti gas naturale liquefatto (gas naturale liquefatto) attraverso l’Atlantico mentre l’Unione Europea si affrettava a sostituire le importazioni di energia di Mosca.

Ma l’IRA è un ostacolo potenzialmente pericoloso. Anche se una guerra commerciale è improbabile, il piano è in fase di test Alleanza transatlantica e ha spinto l’Europa a prendere in considerazione la mobilitazione del proprio pacchetto di sussidi.

I dipendenti installano i cavi su una linea di produzione nello stabilimento BMW di Lipsia, in Germania, il 20 ottobre 2022. Foto di Ronnie Hartmann/AFP tramite Getty Images.

La presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, domenica ha criticato il protezionismo per aver “acquistato la logica americana” per il piano, affermando che Può accendere una scintilla Gara di supporto tra le due parti. “Una costosa guerra commerciale” Ciò di solito comporta che entrambe le parti impongano tariffe sulle importazioni, non nell’interesse del blocco, ha affermato.

READ  La carenza di parti annulla lo stabilimento automobilistico dell'Alabama; La startup di camion elettronici perde i suoi alti dirigenti |

Tuttavia, George Rickels, direttore associato del Center for European Policy, rimane pessimista sul percorso da seguire. L’IRA ora è legge, ha detto a CNN Business, e c’è poco desiderio di rimandarla al Congresso per modifiche sostanziali.

“È dubbio che le risposte saranno ora trovate a Washington”, ha detto.

L’IRA non è la prima volta che Washington e Bruxelles si scontrano.

Nel 2018, l’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha imposto una tassa del 25%. importazioni di acciaio dall’Europa e una tassa del 10% sull’alluminio come parte della sua politica “America First” che favoriva l’industria nazionale.

Questa mossa ha spinto il blocco a imporre le proprie tariffe su alcuni prodotti americani, compresi i jeans. whisky E il Motociclette Harley Davidson. Nell’ottobre dello scorso anno, entrambe le parti hanno concordato una sospensione temporanea di tali tariffe mentre cercavano di negoziare un accordo.

Tali controversie persistenti interessano solo il 2% circa del commercio tra l’UE e gli Stati Uniti, ma un accordo globale per approfondire la relazione vitale rimane sfuggente.

Per anni, entrambe le parti hanno cercato, ma lottato, di introdurre un sistema senza dazi per rilanciare le rispettive economie. Nel 2013, sotto il presidente degli Stati Uniti Barack Obama, i negoziati per molto Partenariato transatlantico per il commercio e gli investimenti sembrare. Hanno finito dopo tre anni senza risultati.

L’Europa e gli Stati Uniti volevano l’accordo come “contrappeso” al crescente dominio economico globale della Cina in quel momento, ha detto a CNN Business Marianne Pitzinger, ricercatrice senior presso Chatham House.

Ha detto che i negoziati sono stati impantanati dai regolamenti, così come dalla controversia su quali tipi di prodotti potrebbero apparire sugli scaffali dei supermercati in Europa.

READ  Robot subacqueo che esplora i relitti di navi sul fondo dell'oceano

“In una certa misura, [the TTIP’s failure] Riguardava molto l’opposizione pubblica [in the EU] Sul pollo al cloro e sul manzo nutrito con ormoni.

Entrambe le parti affermano di voler trovare una via di mezzo.

Il presidente francese Emmanuel Macron ha dichiarato la scorsa settimana che lui e Biden hanno avuto una “eccellente discussione sull’IRA” l’uno contro l’altro vertice di Washington.

Gli analisti hanno detto a CNN Business che l’UE ha due opzioni a sua disposizione.

Potrebbe presentare un reclamo all’Organizzazione mondiale del commercio o rispondere con il proprio pacchetto di sussidi per la tecnologia verde, o una combinazione di entrambi.

Lunedì, il ministro dell’Economia italiano Giancarlo Giorgetti ha affermato che il blocco dovrebbe presentare il suo “piano europeo per l’IRA”, secondo un rapporto. Lo riferisce Reuters.

Fino ad ora, tuttavia, le rigide regole dell’UE sugli “aiuti di stato” hanno impedito agli Stati membri di iniettare troppa potenza di fuoco nei loro stati. Industrie locali Per paura di distorcere il mercato interno.

“Il loro obiettivo è prevenire la corsa ai sussidi tra gli Stati membri dell’UE e la concorrenza sleale e le distorsioni del mercato interno dell’UE”, ha detto a CNN Business David Kleiman, un visiting fellow presso Bruegel, una società di ricerca con sede a Bruxelles.

Von der Leyen ha detto domenica che il blocco era pronto a “semplificare” le sue regole per “riequilibrare” il campo di gioco, che l’IRA ha inclinato a favore degli Stati Uniti.

Riquels ha affermato che è improbabile che tali semplificazioni “virino verso il tipo di protezionismo” mostrato da Washington.

“Chiudere le frontiere è una risposta miope alla crisi economica”, ha aggiunto.