Luglio 25, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Il Partito dei Verdi e la coalizione criticano l’astensione dell’Australia dal voto delle Nazioni Unite sul cessate il fuoco a Gaza

Il Partito dei Verdi e la coalizione criticano l’astensione dell’Australia dal voto delle Nazioni Unite sul cessate il fuoco a Gaza

Il leader dell’opposizione Peter Dutton ha criticato il governo per essersi astenuto dal votare una proposta delle Nazioni Unite per una tregua tra Israele e Hamas, definendo il primo ministro “debole”.

Ieri l’Australia si è astenuta dal votare all’Assemblea Generale delle Nazioni Unite sulla richiesta di una tregua umanitaria immediata tra le forze israeliane e i militanti di Hamas a Gaza.

La risoluzione non vincolante per aprire la strada al cessate il fuoco è stata approvata, con 120 paesi a sostegno, 14 paesi contrari e 45 paesi astenuti dal voto, inclusa l’Australia.

L’ambasciatore e rappresentante permanente dell’Australia presso le Nazioni Unite, James Larsen, ha dichiarato all’Assemblea generale che l’Australia “si è astenuta dal voto con disappunto”.

Larsen ha anche fatto eco ai sentimenti del ministro degli Esteri Penny Wong, che ha rilasciato una dichiarazione che includeva il linguaggio più forte mai visto riguardo ai confini del conflitto: “Il modo in cui Israele sceglie di difendersi è importante”.

Ha aggiunto: “Possiamo affermare il diritto di Israele a difendersi, ma anche dire che il modo in cui lo fa è importante”.

Ma Dutton ha affermato che l’Australia avrebbe dovuto invece sostenere Israele e gli Stati Uniti rifiutando completamente la proposta, affermando che Israele ha il diritto di difendersi.

READ  L’Australia intende promuovere la condivisione della tecnologia in AUKUS e limitare l’accesso “straniero”.

“Il Primo Ministro ha avuto l’opportunità qui alle Nazioni Unite di inviare un messaggio chiaro sui nostri valori e sulla nostra posizione, e ha fallito il test. Penso che sia stata una dimostrazione di leadership molto debole da parte del Primo Ministro”, ha disse. Notizie dal cielo.

Il senatore laburista Don Farrell ha accusato il leader dell’opposizione di sfruttare politicamente la guerra tra Israele e Gaza e ha difeso il governo, affermando che ha ripetutamente condannato le azioni di Hamas.

Ha detto che i commenti del signor Dutton non sono stati “utili”.

“Sta cercando un vantaggio politico da questo terribile, terribile conflitto. E non penso che sia questa la direzione in cui dovremmo andare”, ha detto a Sky News.

Il Ministero della Sanità di Gaza ha affermato che circa 8.000 palestinesi, tra cui 2.913 bambini, sono stati uccisi negli attacchi aerei israeliani dal 7 ottobre.

Più di 1.400 israeliani sono stati uccisi, la maggior parte durante l’attacco di Hamas del 7 ottobre, mentre 229 rimangono in ostaggio a Gaza.

“I laburisti non possono lavarsi le mani di ciò che sta accadendo ora”: Verdi

Dutton ha anche preso di mira i commenti fatti venerdì da Tony Burke alla ABC Radio National, quando ha affermato di “sostenere pienamente” la decisione del consiglio di Canterbury-Bankstown di issare la bandiera palestinese fino a quando non sarà dichiarato il cessate il fuoco nella guerra tra Israele e Gaza.

“Dà uno sguardo reale al pensiero all’interno del partito laburista e alla divisione esistente. Penso che il primo ministro avrebbe dovuto chiamare immediatamente Tony Burke e lanciargli un vero rimprovero”.

Burke ha fatto ulteriori commenti su RN Breakfast, incluso il fatto che i civili palestinesi stanno sopportando il peso delle operazioni terrestri e aeree israeliane nella Striscia di Gaza.

READ  Potremmo vedere un ciclone tropicale la prossima settimana?

“L’impatto di questa decisione è tempestivo. Si fa sentire ora… Siamo a pochi istanti dall’impatto terribile che ci sarà, da tutte le informazioni che ricevo dalla comunità”, ha detto Burke venerdì.

Alla domanda se fosse d’accordo con coloro che descrivono le politiche di Israele nei confronti dei palestinesi come “apartheid”, Burke ha detto che le persone potrebbero giungere alle proprie conclusioni, ma ha sottolineato il trattamento che aveva già visto dei palestinesi in Israele.

Ha detto: “Questa non è la descrizione che usiamo come governo, ma ho visitato i tribunali militari in Cisgiordania, i tribunali militari, dove i palestinesi sono processati con un tasso di condanne fino al 99%”.

“Due bambini lanciano un sasso a un membro dell’IDF: uno ebreo e l’altro palestinese. Le conseguenze legali di questa identica azione variano a seconda della loro etnia.

“Ora le persone possono giungere alle proprie conclusioni su quale parola dovrebbe essere applicata a questo, ma è così che funziona la legge al momento.”

Interrogato sui commenti del suo collega, il senatore Farrell ha detto: “Chiaramente i ministri rappresentano le proprie comunità. Nessuno, nessuno vuole vedere civili innocenti morire in questo terribile conflitto”.

Anche il leader dei Verdi Adam Bandt ha criticato l’astensione del governo all’ONU, ma per principi diversi da quelli di Dutton.

Ha detto che il governo avrebbe dovuto votare a favore del cessate il fuoco.

“Il Partito Laburista non può lavarsi le mani di ciò che sta accadendo ora”, ha detto Bandt in una nota.

Ha aggiunto: “Non sostenendo il cessate il fuoco e continuando ad approvare le esportazioni di prodotti della difesa verso Israele, il partito laburista si assume la responsabilità del disastro che si sta verificando a Gaza”.

READ  I significati nascosti ricercati dall'archeologia