Maggio 26, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Il parlamento ugandese rinvia la decisione sull’accordo di esportazione del caffè

Di Giulio Barigaba

Il futuro del settore del caffè in Uganda e dei 15 milioni di persone che lavorano nella catena del valore delle colture rimane poco chiaro dopo che il vicepresidente del Parlamento si è rifiutato di presentare e discutere un importante rapporto sul settore.

Il documento preparato dalla Commissione alla Camera ha toccato il controverso accordo tra il governo e l’investitore italiano Uganda Vinci Coffee Company Limited.

Ma per la terza volta in una settimana, il vicepresidente del parlamento Thomas Teboa ha sfidato le pressioni dei legislatori per modificare il documento d’ordine e consentire al presidente della Commissione per il commercio Moen Mbaka di pubblicare il rapporto. Il 2 maggio, il signor Mpaka ha affermato che il rapporto d’indagine sull’accordo Yenshi Coffee era pronto e ha solo aspettato che il tempo fosse assegnato al documento di richiesta da presentare al Parlamento.

“Qualcosa verrà”, ha detto il signor Al-Taybewa. “So che il rapporto è completo, ma il moderatore dovrebbe sempre leggere il rapporto [and] Comprendilo in modo che possano aggiustare la questione non appena lo metti a terra.

scuotere

Il signor Taibwa ha risposto al deputato municipale di Kera Ibrahim Ssimogo Nganda, il quale ha affermato che l’accordo sul caffè è “urgente” e “controverso” e che i risultati e le raccomandazioni del rapporto dovrebbero avere la priorità prima che il presidente della Camera deferisca la nuova attività al Comitato per il commercio .

annuncio

La relazione, firmata da tutti i 27 membri del comitato, sarà discussa seguita da una votazione per decidere se concludere o sostenere l’accordo sul caffè.

Il 10 febbraio il governo ugandese, attraverso il ministro delle Finanze Mattia Kasaiga e il segretario permanente Ramathan Gobi, ha firmato un accordo con Vinci Coffee, rappresentata da Enrica Bennetti.

READ  Ministro: l'Italia sta lavorando a misure per ridurre i prezzi dell'energia elettrica

L’accordo conferisce a Yenchi Coffee il monopolio non solo dell’acquisto, ma anche della determinazione del prezzo di fornitura del caffè.

L’accordo introduce anche una serie di altre concessioni che sono state pesantemente criticate da legislatori e attori del settore del caffè. Questi includono un’agevolazione fiscale di 10 anni e contributi al Fondo nazionale di previdenza sociale e 25 acri di terreno nel complesso industriale e commerciale di Namanvi per la costruzione di 60.000 tonnellate all’anno di lavorazione del caffè solubile, che inizierà con 27.000 tonnellate.

Quando è diventato pubblico, l’accordo ha acceso le passioni tra gli attori del settore, che impiega molti ugandesi, tra cui 12 milioni di agricoltori, oltre a commercianti ed esportatori che guadagnano dalle principali esportazioni di colture del paese.