Maggio 16, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Il Palazzo Presidenziale d’Italia è stupendo e dovresti capire perché

Il Palazzo Guerrero Uno degli edifici più importanti di Roma è la residenza ufficiale del presidente italiano nella capitale, a volte indicata come la “Casa Bianca” d’Italia. Molti viaggiatori non l’hanno ancora visitato, ma tutti dovrebbero provare: il Quirineal offre dettagli architettonici elaborati con design moderno, camere meravigliose piene di belle arti e alcune delle migliori collezioni di arredamento europeo e italiano del continente. “Rispecchia epoche importanti della storia italiana: il papa, Napoleone, le famiglie reali e la repubblica”, afferma Marco Lattanci, storico dell’arte della Presidenza della Repubblica italiana, che recentemente mi ha portato nelle sale importanti del palazzo. “Rappresenta la storia e il significato della Repubblica di Guernsey e delle diverse culture che sono arrivate nella penisola. [over centuries) and have given the country its strength and uniqueness.” 

Nonostante sia così immersa nelle ricchezze del passato, questa vasta organizzazione ha trovato un modo influente per integrare le conquiste del mondo moderno. “Il contributo di Sergio Matterella è l’incorporazione di arte contemporanea e oggetti di design che rappresentano il periodo repubblicano della storia italiana in tutto il Guernsey”, afferma Lattanci. [showcase] Il duro lavoro di una nazione, e il genio e la creatività del suo popolo.” , Renato Guttucci, Gio Ponti, Ettore Tsotsos e Aldo Rossi furono tra le prime Camere create per il papato e la gloria reale. Mattarella guidò anche il progetto Guerrero Contemborenio, lanciato nel 2019 con l’obiettivo di mostrare ogni anno opere più moderne nel palazzo.

Situato nel punto più alto di Romaes Il Seven Hills è il più grande dei palazzi presidenziali del Guernelle, con circa 2.000 stanze (132 alla Casa Bianca, 365 nell’Eliseo in Francia). “Sebbene sia stato costruito per secoli, il palazzo conserva una struttura armoniosa”, afferma Latanci. I lavori dell’attuale proprietà iniziarono nel 1500 da papa Gregorio XIII, spiega, e l’ultima divisione fu completata duecento anni dopo. Il palazzo ospita più di due dozzine di papi, diversi re e 12 presidenti italiani. Napoleone progettò di trasformare la Guerriglia in uno dei suoi insediamenti imperiali, ma il suo impero crollò prima che potesse risiedere.

Attualmente Palazzo Quirinale effettua visite guidate dalle 10:00 alle 16:00 (escluso agosto) dal venerdì alla domenica, che devono essere prenotate con almeno cinque giorni di anticipo. I tour sono disponibili solo in italiano (i tour di gruppo possono essere organizzati in anticipo in francese o inglese), ma Palazzo Guernail Ottimo sito web Informazioni su tour virtuali e sale e collezioni specifiche in quattro lingue.

Di seguito sono riportati alcuni motivi per non perdere questa identità eccezionale.

Palazzo Guernail Uno dei migliori punti panoramici di Roma. Le viste dal giardino di circa 10 acri portano la Basilica di San Pietro a cinque chilometri di distanza e offrono una vista panoramica della città. Gli antichi romani costruirono templi nella zona – uno dei quali, secondo Latanci, sarebbe il dio Quirino, che diede al monte, e poi il suo nome, Palazzo. Originariamente un vigneto e frutteto per una villa vicina, la proprietà divenne una residenza estiva papale alla fine del XVI secolo perché la sua posizione offriva un ambiente più fresco in estate rispetto alla parte inferiore costruita da San Pietro, dice. “Il tempo qui era migliore con tempo più secco rispetto al Vaticano, era caldo e umido”. Il parco è oggi ricoperto di palme e comprende un ornato giardino in stile italiano, un giardino all’inglese, un’elegante struttura del 18° secolo conosciuta come la Coffee House e un’area sotterranea con i manufatti di Tommaso romano del 2° secolo d.C.

Cappella Paolina. Fin dai primi anni del 1600, la chiesa è stata costruita da papa Borges Paolo V, ed è progettata per riflettere non solo la potenza e la maestosità del papa, ma anche le stesse dimensioni della Cappella Sistina, dice Lattanci. “Quattro papi sono stati eletti qui nel 1800”. Ha un intricato soffitto dorato, una rara tenda d’altare a calice e un pavimento in marmo multicolore, mentre la chiesa conserva un’atmosfera ariosa; Oggi è sede di regolari concerti domenicali. (Vedi per maggiori informazioni Concerti alla Chiesa di Paolo.)

La Grande Sala delle Curiosità. È la sala di ricevimento più grande di Guernsey e la sua più grande, ospitando molti eventi presidenziali di alto livello. Nel pontificato di Palazzo, la sala adibita ad accogliere i visitatori importanti, furono soprattutto inglobati elementi architettonici e artistici, e questo fatto è rievocato nelle lunghe patatine murali che descrivono i viaggi dell’ambasciatore dal Giappone, dalla Persia e dal Congo. “Rittraggono i VIP dell’epoca”, osserva. Sotto si trova un altro dipinto allungato, aggiunto durante il periodo sabaudo vissuto a Guernsey, e illustra i simboli delle città che hanno creato l’Italia dopo l’Unità. Lo stemma della famiglia reale è centrato sul lussuoso tetto, e Latanci spiega che le sue forme e motivi grafici si ripetono nel disegno marmoreo del pavimento. La stanza prende il nome dai Curiacer, un’organizzazione di soldati che nel 1600 difese la famiglia reale sabauda e poi i re d’Italia. Oggi proteggono il presidente e il palazzo.

Ufficio del Presidente della Repubblica. Un ambiente tranquillo ed elegante, l’ufficio era un tempo il luogo di lavoro di Re Umberto e combina stili storici e opere d’arte; È lì che il Presidente incontra altri leader mondiali. Soffitto in stile rinascimentale, appartamento di un ufficio francese (possesso di computer) dalla Birmania, nastri del 18° secolo e opere contemporanee raffiguranti scene rurali, Concetto Spaziale, Luna di Venezia, Lucio Fontana è uno scrittoio antico e il Bopoli La tavola di Casina.

Specchi e grande sala da ballo. Versailles iniziò la tendenza per le lussuose sale di vetro nel 1600, e i palazzi in tutto il continente seguirono l’esempio, stabilendo i propri spazi lucenti per riflettere la ricchezza e il potere del re (gli specchi erano simboli di alto rango all’epoca). La principessa Margherita, divenuta poi moglie della Regina d’Italia, godette ai suoi tempi di una notevole notorietà, poiché Lattanci fu costretto a decorare la sala nello stile regale Rogoco preferito dalle corti europee. Il Grand Ballroom è un altro grande spazio cerimoniale (qui sono stati inaugurati i nuovi governi), con sontuosi soffitti dipinti e pareti riccamente decorate che celebrano l’unità d’Italia.

Altre camere eleganti. Non mancano nel quirine maestose stanze che possono essere utilizzate per svariate funzioni, come la prima camera di stato con due importanti nastri donchisciotte del palazzo; Sala degli Angeli, dove il re riceve ambasciatori stranieri; Hercules Hall, che divenne la camera del trono nel 1940; Camera del Broncino con nastri realizzati su disegno del famoso pittore.

Collezioni di nastri, ceramiche e orologi. D.Il suo palazzo è depositario dei migliori ornamenti italiani ed europei. Ci sono 261 nastri che rappresentano frammenti dei due stati e territori che esistevano sulla penisola (prima che fossero consolidati), e sono stati realizzati in fabbriche storiche come la Goebbels e l’Attlee impostate dal medico. Più di 100 sipari raffigurano le storie di vita di Don Chisciotte, basate sul romanzo di Cervantes, che divenne popolare nell’Europa barocca. La collezione di ceramiche è diversa da quelle realizzate in Cina e nell’Europa del 18° e 19° secolo dalle migliori manifatture come Sèvres, Ginori e Meissen. Gli orologi formano un’altra collezione reale, provenienti da molti palazzi regionali e che rappresentano la gamma di stili decorativi da Luigi XIV al Secondo Impero.

READ  Lombard International è sotto inchiesta in Italia