Maggio 8, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Il numero di infezioni da coronavirus in India ha superato i 20 milioni, poiché gli esperti avvertono che arriveranno giorni peggiori

Il numero di infezioni da Coronavirus in India è salito a oltre 20 milioni, rafforzato da 357.229 nuovi casi nelle ultime 24 ore.

I dati del Ministero della Salute hanno mostrato che il numero di morti è aumentato a 3.449, portando il bilancio totale delle vittime a 222.408.

L’India è diventata il secondo paese al mondo, dopo gli Stati Uniti, a superare i 20 milioni di persone nell’area dell’infezione.

Il paese dell’Asia meridionale ha impiegato poco più di quattro mesi per aggiungere 10 milioni di casi, rispetto a più di 10 mesi per i primi 10 milioni.

Le infezioni e le morti da COVID-19 si stanno intensificando a una velocità allarmante in India, senza una fine in vista della crisi.

Un esperto senior ha avvertito che le prossime settimane nel Paese di 1,4 miliardi di persone saranno “orribili”.

Si ritiene che i numeri reali siano molto più alti: il numero più basso è un chiaro riflesso dei problemi nel sistema sanitario.

Il paese ha assistito a scene di persone che muoiono fuori dagli ospedali pieni di crematori che illuminavano il cielo notturno.

Le infezioni in India sono aumentate vertiginosamente da febbraio in un cambiamento disastroso attribuito a varianti più contagiose del virus e alle decisioni del governo di consentire a grandi folle di riunirsi alle feste religiose indù e alle manifestazioni politiche in vista delle elezioni statali.

Un paziente infetto da Coronavirus (COVID-19) sta ricevendo cure.
Il tasso ufficiale di casi confermati di recente in India è aumentato ogni giorno da oltre 65.000 il 1 ° aprile a circa 370.000.(

Reuters: Il mio danese è mio amico

)

Il mese scorso, il capo funzionario sanitario indiano, Rajesh Bhushan, ha rifiutato di speculare a causa della scarsa preparazione delle autorità. Molte persone muoiono a causa della mancanza di ossigeno confezionato, di letti d’ospedale o perché non sono in grado di sottoporsi al test per COVID-19.

Il tasso ufficiale di casi confermati di recente in India è aumentato ogni giorno da oltre 65.000 casi il 1 ° aprile a circa 370.000 e le morti quotidiane sono ufficialmente aumentate da oltre 300 a oltre 3.000.

Il dottor Ashish Jha, preside della School of Public Health presso la Brown University negli Stati Uniti, si è detto preoccupato che i politici indiani con cui era stato in contatto credessero che le cose sarebbero migliorate nei prossimi giorni.

“Stavo … cercando di dire loro: ‘Se le cose vanno bene, le cose andranno male per le prossime settimane'”, ha detto. Potrebbe volerci molto più tempo. “

Il dottor Jha ha detto che l’attenzione dovrebbe essere concentrata sulle misure di salute pubblica “classiche”: blocchi mirati, ulteriori test, indossare maschere coperte ed evitare grandi raduni.

I numeri di mortalità e infezione non sono affidabili perché i test sono incompleti e la segnalazione incompleta.

Ad esempio, le linee guida del governo richiedono che gli stati indiani includano casi sospetti di COVID-19 quando si registrano i decessi dovuti a un’epidemia, ma molti non lo fanno.

‘Quando è troppo è troppo’

L’Alta Corte di Nuova Delhi ha annunciato che inizierà a punire i funzionari governativi se non verranno fornite forniture di ossigeno agli ospedali.

“Basta, basta,” disse.

Il partito del primo ministro Narendra Modi ha affrontato critiche suggerendo che la mancanza di fondi sanitari fosse cronica.

Questo è stato un motivo in più per le autorità per utilizzare i molti mesi in cui i casi in India si sono rifiutati di sostenere il regime, ha affermato la dott.ssa Veneta Pal, dell’Istituto indiano di educazione e ricerca scientifica.

Ma lo stato “non l’ha nemmeno fatto”.

READ  Una donna bloccata in California con il suo fidanzato morto dopo un viaggio fallito nella Valle della Morte