Maggio 18, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Il motivo per cui l'Italia ha vietato il nome del nuovo Suv dell'Alfa Romeo

Il motivo per cui l'Italia ha vietato il nome del nuovo Suv dell'Alfa Romeo

Il nuovo nome, “Junior”, può sembrare strano. Tuttavia, la nuova nomenclatura è immersa nella storia dell’Alfa quanto il vecchio nome. L'Alfa Romeo GT 1300 Junior, lanciata per la prima volta nel 1966, fu una delle auto più vendute dell'Alfa dell'epoca e sostituì la vecchia Alfa Romeo Giulia, un nome riportato dall'Alfa.

L'amministratore delegato dell'Alfa Romeo, Jean-Philippe Imparato, ha riflettuto sul nuovo nome: “Siamo ben consapevoli che questo momento resterà impresso nella storia del marchio. È una grande responsabilità, ma allo stesso tempo è un momento emozionante. La scelta del Il nome Alfa Romeo Junior è del tutto naturale, poiché è fortemente legato alla storia del marchio ed è stato fin dall'inizio uno dei nostri preferiti e quello del pubblico.”

Stellandis e Alfa Romeo sembrano prendere sul serio la notizia, ringraziando il governo italiano “per la pubblicità gratuita portata da questo dibattito”. Con ogni probabilità, la legge italiana che imponeva il cambio di nome sarebbe stata troppo inefficace per l'Alfa Romeo. Tuttavia, non si dovrebbe mai rifuggire dall’opportunità di fare un po’ di stupida pubblicità.

Inoltre, Junior sembra il nome perfetto per un piccolo crossover sportivo elettrificato. Sfortunatamente per i fan dell'Alfa Romeo in Nord America, la Milano/Junior non è stata annunciata per quel mercato. Dovresti farlo con l'altro SUV elettrificato dell'Alfa, il Tonale.

READ  Perché l’Italia è la destinazione perfetta per viaggiare in solitaria