Maggio 27, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Il ministero degli Esteri cinese accusa “l’ingresso illegale” di “elementi di disturbo” nell’incidente del consolato di Manchester

Un parlamentare britannico ha accusato i funzionari del Partito Comunista Cinese, incluso il Console Generale di Manchester, di aver partecipato al pestaggio di un manifestante per i diritti di Hong Kong in quella che ha descritto come una “spaventosa escalation” sul suolo britannico.

La polizia britannica sta indagando sull’incidente durante una manifestazione contro il presidente cinese Xi Jinping all’inizio di questa settimana.

Gli agenti sono entrati nel consolato per salvare un uomo che, secondo loro, era stato “trascinato” all’interno e aggredito da diversi uomini.

Alicia Kearns, una politica del Partito conservatore al governo britannico e nuova presidente della commissione per gli affari esteri del Parlamento, ha dichiarato su Twitter che il console generale cinese a Manchester, Cheng Xuan, “era pieno di vista e potrebbe essere stato coinvolto negli attacchi”.

“Quello che abbiamo visto è stato il console generale cinese che poi ha strappato manifesti e ha protestato pacificamente”, ha detto la signora Kearns alla Camera dei Comuni.

Dopo che il console generale Cheng Xuan ha abbattuto gli striscioni, la signora Kearns ha detto ai parlamentari che c’erano state “gravi lesioni personali contro un residente di Hong Kong, uno dei quali è stato portato in ospedale per aver partecipato a una protesta pacifica”.

READ  Almeno 12 persone sono state uccise e 15 ferite in una ressa in un santuario religioso nel Kashmir Indian indiano

Alcuni di loro sono stati successivamente trascinati nel terreno del consolato per ulteriori percosse da parte di funzionari riconosciuti come membri del Partito Comunista Cinese.

“Non possiamo permettere al Partito Comunista Cinese di importare il pestaggio dei manifestanti, il loro silenziamento della libertà di parola e la loro incapacità di consentire ripetutamente proteste sul suolo britannico.

“Questa è un’escalation spaventosa”, ha detto.

Il portavoce del ministero degli Esteri cinese Wang Wenbin ha rifiutato di confermare o smentire se il console generale cinese a Manchester fosse coinvolto nell’incidente.

Un uomo cinese con i capelli d'argento che parla su una piattaforma con una bandiera cinese sullo sfondo con stelle gialle.
Il portavoce del ministero degli Esteri cinese Wang Wenbin ha affermato che “gli elementi di disturbo” hanno messo in pericolo la sicurezza degli edifici diplomatici cinesi. (Ministero degli Esteri cinese)

In risposta a una domanda, ha affermato che “elementi di disturbo sono entrati illegalmente nel consolato generale cinese a Manchester e hanno messo in pericolo la sicurezza delle sedi diplomatiche cinesi”.

“Le istituzioni diplomatiche in qualsiasi paese hanno il diritto di adottare le misure necessarie per preservare la pace e la dignità dei loro locali”.

“Quello che vorrei sottolineare è che la pace e la dignità delle ambasciate e dei consolati cinesi all’estero non devono essere violate.

“Ci auguriamo che la parte britannica prenda sul serio le proprie responsabilità e prenda misure efficaci per intensificare la protezione dei locali e del personale diplomatico cinese nel Regno Unito”, ha affermato.

La protesta, che ha attirato tra le 30 e le 40 persone, compresi i residenti di Hong Kong che ora risiedono in Gran Bretagna, ha avuto luogo all’inizio di un congresso bidecennale del Partito Comunista Cinese al potere a Pechino, dove si prevede che il presidente Xi vincerà un terzo comando. termine.

Il filmato della BBC mostrava un uomo con un cappello nero e una coda di cavallo che veniva trascinato attraverso un cancello nel parco del consolato, dove è stato preso a calci e pugni da cinque uomini mentre giaceva a terra.

READ  Più di 1.300 persone sono state arrestate mentre nel campus continuano le proteste contro la guerra

Un video della BBC mostrava diversi uomini del consolato, alcuni con elmetti e tute protettive, che abbattevano diversi striscioni e durante uno scontro con i manifestanti, hanno afferrato l’uomo e lo hanno trascinato a terra.

“A causa delle nostre preoccupazioni per la sicurezza dell’uomo, gli agenti sono intervenuti e hanno rimosso la vittima dal consolato”, ha detto la polizia di Manchester.

Sono come dei gangster

La polizia ha aggiunto in una dichiarazione che la vittima ha trascorso la notte in ospedale per ricevere cure e che sono in corso le indagini.

L’uomo, il cui nome è Bob, ha 30 anni ed è immigrato nel Regno Unito da Hong Kong di recente, secondo un caro amico.