Febbraio 2, 2023

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Il marchio italiano di calzature Michel Le Prieur apre a Westfield Century City – WWD

Per più di tre anni, Mike Leprire ha cercato la location giusta per il suo primo negozio di scarpe sulla West Coast.

Come amministratore delegato di un’azienda Michele Leprire, un marchio italiano di scarpe di lusso, ha visitato i centri commerciali della California, tra cui Fashion Island a Newport Beach, California, e Westfield UTC a San Diego. Ha fatto un giro per Beverly Hills. Ma alla fine, è stato colpito da Westfield secolo città Il centro commerciale, che ha subito una completa ristrutturazione da 1 miliardo di dollari nel 2017.

Dopo tanto lavoro, il negozio di scarpe italiano ha aperto mercoledì, presentando la collezione di scarpe di lusso fondata dal padre di Mike, Michelle, a Milano.

“Sento che tra le proprietà in cui sono stato, Century City ha una grande energia, un’ottima base di clienti e buoni negozi come Bloomingdale’s, Nordstrom e Macy’s”, ha detto Mike LePrior al telefono dal suo quartier generale di Miami. “Il centro commerciale è molto pulito e ordinato. Fanno un sacco di eventi. Ecco perché ho investito così tanto per rendere il negozio bello”.

Il negozio Michele Lopriore ha recentemente aperto a Westfield Century City.

Per gentile concessione di Michelle Leprieur

Il negozio di 1.500 piedi quadrati espone una vasta gamma di scarpe e borse in un’atmosfera di linee pulite e molta luce. Per l’apertura, l’azienda calzaturiera italiana ha rivelato la sua collezione autunno 2022-23 che comprende stivaletti, stivali e mocassini con prezzi al dettaglio che vanno da $ 350 a $ 495.

La sede di Century City è il nono negozio dell’azienda a conduzione familiare negli Stati Uniti e la sua prima sede indipendente sulla costa occidentale. Ha aperto il suo primo negozio negli Stati Uniti nel 2016 a Brickell City Center, Miami. Questo è stato l’anno in cui Mike Leprire si è trasferito negli Stati Uniti per supervisionare l’espansione della società al dettaglio negli Stati Uniti.

“Quando apri le porte all’estero, devi avere una persona del posto per gestire i negozi”, ha detto LePriure, che ha trascorso un anno come studente di scambio che vive a Riverton, nel Wyoming, 10.000 abitanti.

Dopo aver aperto il primo negozio negli Stati Uniti, Lopriore ha studiato il mercato e lanciato alcuni pop-up. Poi, dopo aver visitato sei o sette stati, ha aperto nel 2019 una catena di negozi nel World Trade Center di New York e a Chicago e Dallas. A marzo 2020, l’azienda di scarpe prevede di occupare spazio Centro Commerciale Avventura a Miami, ma la pandemia di COVID-19 lo ha spinto fino a giugno.

La grande campagna di vendita al dettaglio dell’azienda calzaturiera italiana è arrivata in un momento difficile poiché i centri commerciali sono stati chiusi o ridimensionati per un po’ e lo shopping è diminuito mentre le persone sono rimaste a casa per evitare di contrarre il virus COVID-19. “Durante una pandemia, è stato spaventoso per tutti”, ha detto LePriure. “Con il 95% della nostra attività nella vendita al dettaglio, non avevamo una forte presenza digitale. Ma la pandemia è stata un’enorme spinta per i marchi come il nostro a passare al digitale”.

Ma la vendita al dettaglio è ancora una componente importante della costruzione del marchio. “Abbiamo una pelle molto morbida e le persone sono sorprese nello scoprire una collezione così meravigliosa che possono toccare e sentire”, ha affermato il CEO.

Il fondatore dell’azienda Michel Leprieur ha avviato la sua attività di calzature negli anni ’80, vendendo scarpe nel mercato di Piazza Cadorna di fronte alla stazione ferroviaria di Milano. Il primo punto vendita dell’azienda viene aperto a Milano nel 1986, nella stessa piazza.

Altri negozi stanno aprendo in Italia, ma la più grande espansione al dettaglio dell’azienda negli ultimi anni è stata negli Stati Uniti, dove Mike LePrior ritiene che vi sia un potenziale di crescita. Sta lavorando all’apertura del decimo negozio americano dell’azienda ad Atlanta al Phipps Plaza nelle prossime settimane. L’azienda ha anche cinque negozi e un punto vendita in Italia.

“Gli Stati Uniti sono un mercato meraviglioso perché ospitano così tante comunità, basta pensarci Los Angeles. C’è una forte presenza asiatica, che a Miami non abbiamo”. Per questo crediamo negli Stati Uniti. È la patria del sogno americano”.

READ  APF Canada pubblica il suo sondaggio nazionale 2021: Canada