Luglio 24, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Il lavoro che mi ha creato: Addison Ghazal

Il lavoro che mi ha creato: Addison Ghazal

Addison Ghazal è un abile stratega con oltre un decennio di esperienza nella strategia di branding, pubblicità e design. Ha costruito solide relazioni con i clienti con marchi come Uber, Unilever, Kellanova, MyPayNow e Uniqlo, offrendo strategie creative di grande impatto.

Ha supervisionato marchi e campagne su larga scala e ha sostenuto strategie basate sull’evidenza. La sua passione per le strategie di marca e le campagne creative che mettono le persone al primo posto gli è valso numerosi premi, tra cui Webbies, Lovies e Communication Arts Awards

LBB> La mia prima campagna…

Edison> Penso che la mia prima impresa sia stata fondare una startup per produrre tè privo di tossine. L’azienda aveva un’idea molto chiara e ci ha permesso di fare quasi tutto ciò che volevamo, il che è stato fantastico, anche se questo mi ha davvero confuso quando ho iniziato ad avere clienti che avevano già requisiti specifici.

Il nome che ci è venuto in mente è stato Tea LC (sì, come la band). Pensavo che dare un nome a un’azienda fosse una delle cose più belle di sempre. Ho ancora il lotto sigillato da qualche parte anche se non esiste più. tagliare. Ma quello era un progetto di branding, non una vera e propria campagna.

Il mio primo lavoro di campagna “vero e proprio” è stato sulle campagne tattiche per Uber (Uber Puppies, Uber Jet e Uber Ice Cream). Ce n’erano parecchi all’inizio della mia carriera: Uber voleva davvero essere ovunque, e lo era, e fortunatamente abbiamo potuto farne parte.

Una campagna che amo perché sono antiautoritario per natura è quella che abbiamo lanciato quando il premier del Queensland ha bandito Uber come ultimo disperato tentativo di tenere a galla le compagnie di taxi. Questo era vecchio e lo sapevamo. Quindi abbiamo convinto le persone a firmare una petizione. Ogni firma è stata utilizzata per creare una “multa” non ufficiale (abbiamo copiato il design delle multe che gli autisti Uber ricevevano in quel momento). Li abbiamo quindi stampati (scusate, ESG era agli inizi, quindi per favore non incolpateci) e ne abbiamo consegnati sacchi pieni al Primo Ministro tramite cavalli e carri.

READ  Devolver Digital festeggia il suo quindicesimo compleanno con un live streaming il 7 giugno

Abbiamo anche avviato una collaborazione tra Drinkwise e Uber in cui ci siamo emozionati e abbiamo speso l’85% del nostro budget per concedere in licenza la colonna sonora di Golden Girls. Questi tre spot sono stati i primi spot televisivi su cui ho lavorato. Hazar.

LBB> La campagna condotta da qualcun altro che mi ha fatto ingelosire…

IO [redacted] Adoro questa campagna. Ricordo di aver visto questo caso di studio e di averlo adorato. Adoro le campagne reali, tangibili e riconoscibili.

Ciò che mi piace di più è che si può dire che tutto questo non è nato dai dati (attualmente sono sul treno anti-dati, ci affidiamo troppo e porterà a un mare di campagne omogenee e best practice che lasciare le persone poco ispirate e annoiate).

È un problema umano, è facile da affrontare, risolto in modo interessante ed efficace.

Una menzione d’onore va a “Voglio solo latte che sappia di vero latte”.

LBB> La campagna che mi ha insegnato alcune lezioni dolorose ma utili…

Edison> Ho lavorato per una campagna di lancio australiana per una compagnia aerea internazionale e il cliente e l’intero team sono stati fantastici. Tuttavia, siamo stati informati di un budget molto consistente e l’intero team era molto ansioso di iniziare. Poi, all’ultimo minuto, il nostro budget, mediatico e creativo, è stato completamente divorato da Porsche per la bici a spinta. Quando mettiamo in dubbio questo, ci viene detto che il mondo ha massacrato il nostro budget per fare di Jackie Chan un ambasciatore globale. Ero di nuovo emozionato: stavo per incontrare il mio eroe d’infanzia. Sognavo di citare Rush Hour con lui sul set, vincendo premi mentre alzava lo sguardo orgoglioso dal tavolo, alzando il bicchiere con un occhiolino sfacciato nello stile del grande meme di Gatsby Leo.

READ  Rapporto di revisione di Tears Kingdom

Questo è stato di breve durata.

Global ci ha inviato quattro immagini pre-approvate e ha chiesto loro di farle funzionare.

LBB> Il lavoro di cui sono orgoglioso..

Edison> Questo è difficile. Sono orgoglioso di molte cose di cui ho preso parte (vantandomi), ma ci sono diverse strade da percorrere. Attualmente sto lavorando molto sul cambiamento comportamentale con il Cancer Institute del NSW ed è davvero gratificante: mi aiuta anche a garantire che l’equilibrio tra moralità più buona e discutibile sia inclinato verso il “buono” per me.

Ma questa è una risposta vanigliata. Se dovessi congratularmi con me stesso, dovrei lanciare MyPayNow.

Abbiamo lavorato su questo marchio fin dall’inizio e quando siamo entrati in azienda stavano cercando un’identità del marchio, un’interfaccia utente e una UX per l’app, il sito Web e un po’ di pubblicità digitale. Alla fine abbiamo visto questo marchio intraprendere un viaggio enorme. Era il caos ma tutti abbiamo prosperato.

Due settimane prima del lancio, abbiamo appreso che Meta non consentiva la pubblicità di questo prodotto perché tecnicamente rientra nei prestiti a breve termine – ahah.

Quindi, il cliente ha deciso di dare il massimo e di concederci un ampio budget per la pubblicità esterna. E quello che doveva essere un semplice lancio di 5-10k a settimana per testare le acque su Meta si è trasformato in una campagna ATL completa senza spesa digitale (non ci era permesso ma sapere di poter attribuire i risultati alla pura ATL era inebriante) . Abbiamo realizzato involucri OOH personalizzati in tutta la costa orientale. Quello di Sydney è stato ritirato perché “troppo viola” e “accattivante” secondo un parlamentare che non sembrava capire la definizione dello spot.

READ  Microsoft sta prendendo d'assalto l'apprezzato Steam City Builder per PC Game Pass

Ancora oggi JCDecaux si rifiuta di dirmi il suo nome.

A parte le interferenze del governo, la campagna è stata incredibilmente efficace e abbiamo sfruttato questo slancio. Abbiamo trasformato con successo la mascotte di un bradipo in 3D e uno spot televisivo in 3D per la partnership Married at First Sight (pre-AI) in 6 settimane, dal brief al CAD (il movimento del bradipo era in realtà basato sul tracciamento dei miei movimenti in un costume da scimmia). (allegherò una foto) e uno spot pubblicitario di 60 secondi che era una classica canzone dei Kinks con una riga della voce fuori campo del marchio alla fine.

Tutto sommato molto divertente.

Ne sono orgoglioso perché abbiamo potuto vedere cosa potevamo fare con un cliente aperto, un marchio sconosciuto e un budget molto interessante.