Novembre 30, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Il gruppo sta cercando un’indagine del governo italiano

Roma-Amnesty International chiede un’inchiesta parlamentare indipendente sulle denunce di ritorsioni contro il personale delle case di cura che ha parlato dei decessi per Covit-19 nelle case di cura italiane e delle condizioni di pericolo in esse presenti.

Amnesty International ha basato i suoi risultati su interviste con 34 operatori sanitari, leader sindacali e avvocati. Un terzo dei lavoratori “ha espresso preoccupazione per l’ambiente di paura e vendetta sul posto di lavoro”, ha affermato Amnesty in una nota venerdì.

Le case di riposo in Europa, negli Stati Uniti e oltre hanno visto la maggior parte dei decessi per Covid-19 e gli avvocati di dozzine di giurisdizioni hanno aperto indagini penali sulla possibilità di prevenire le morti.

L’Italia è stato il primo Paese a esplodere in Occidente, e presto sono mancate attrezzature di sicurezza, mascherine e letti ospedalieri, soprattutto nella regione Lombardia, gravemente colpita. Durante la prima ondata dell’epidemia, molti residenti delle strutture di assistenza geriatrica in Lombardia non sono stati nemmeno portati in ospedale perché non avevano un posto dove stare.

Oltre all’elevato numero di residenti nelle case di cura, alcuni membri del personale che si sono lamentati della mancanza di attrezzature di sicurezza di Amnesty o hanno sollevato altre preoccupazioni sulle condizioni di lavoro non sicure presso la struttura sono stati oggetto di azioni disciplinari.

[CORONAVIRUS: Click here for our complete coverage » arkansasonline.com/coronavirus]

Una causa citata da Mn.

I pubblici ministeri italiani hanno avviato un’indagine penale sulla casa di Trivolgio dopo La Crosa e hanno avvertito dell’alto numero di morti nei primi giorni dell’eruzione da una manciata di medici e personale. Alcuni manager hanno accusato di aver detto loro di non indossare maschere per paura di intimidire i residenti, una gestione delle commissioni ha rifiutato.

READ  FG promette "azioni di emergenza" sulla "detenzione illegale di 300 nigeriani" in Italia

L’agenzia di stampa italiana ANSA ha riferito domenica che la Procura di Milano ha recentemente deciso di chiudere il processo a processo senza registrare alcuna accusa. La Crosa è stata incaricata dal tribunale di Milano di riconfermarlo nel dicembre 2020.

L’ufficio italiano di Amnesty ha rilasciato una dichiarazione lo scorso anno intitolata “Abbandonato”, accusando le autorità italiane di violare i diritti umani dei residenti nelle case di cura nelle tre regioni più colpite, Lombardia, Emilia-Romagna e Veneto, per non aver tutelato il loro diritto alla vita e Salute.

Il bilancio complessivo delle vittime tra i residenti delle strutture di assistenza geriatrica italiane è sconosciuto perché i residenti non sono stati inizialmente testati per l’eruzione e i sospetti decessi del governo 19 non sono stati inclusi nella cifra ufficiale dell’Italia. L’Istituto Superiore di Sanità ha rilevato che almeno 9.154 persone sono morte nelle case di cura da febbraio a maggio 2020, ma tale sondaggio si basava su risposte parziali a un quarto delle 4.600 case di cura stimate in Italia.

La richiesta di Amnesty per un’inchiesta parlamentare segue una decisione dei legislatori a luglio di limitare drasticamente la commissione d’inchiesta, con il governo che ha dichiarato lo stato di emergenza per esaminare gli eventi prima del 30 gennaio 2020, nonché i voli in arrivo e in arrivo dalla Cina. Di conseguenza, l’indagine italiana non prende in considerazione l’effettiva esplosione in Italia o come è stata gestita qui, poiché il primo caso diffuso a livello nazionale è stato confermato solo a fine febbraio nel nord della Lombardia.

Proprio la scorsa settimana, i parenti delle vittime hanno avviato una petizione online al parlamento per tornare allo scopo originale dell’inchiesta sulle cause dell’eruzione qui e ai passi intrapresi dal governo e dall’Organizzazione mondiale della sanità per controllarla.

READ  'Vicini de Casa' in Italia, il primo grande remake del successo di Cesc 'The People Upstairs', 'Ropes in Ropes (esclusiva)

[EMAIL SIGNUP: Form not appearing above? Click here to subscribe to updates on the coronavirus » arkansasonline.com/coronavirus/email/]

Inoltre, il gruppo per i diritti dei consumatori Kodakons ha raccolto dati per conto dei parenti del defunto nelle case di cura e ha trasmesso le informazioni agli avvocati. Se questi casi vengono occasionalmente ascoltati, i parenti possono unirsi al governo come parte lesa nella parte civile del caso.

Separatamente, è stata avviata presso il Tribunale Civile di Roma una class action contro il Governo, il Ministero della Salute e la Regione Lombardia per conto di circa 500 familiari delle vittime. Solo altre importanti indagini penali sono in corso da parte della Procura della provincia di Bergamo per vedere se la prontezza dell’Italia e se la chiusura tardiva abbia contribuito a innescare l’epidemia.

File – In questa foto di file del 14 aprile 2020, un’auto esce dalla struttura Pio Albergo Trivolgio Eldercare a Milano, Italia. In una dichiarazione, venerdì 22 ottobre 2021, Amnesty International ha chiesto un’inchiesta parlamentare indipendente sulle denunce di decessi per COVID-19 nelle case di cura italiane e ritorsioni da parte del personale delle case di cura per aver parlato delle condizioni non sicure lì. (Foto AB / Luca Bruno, file)