Maggio 18, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Il Ghana riceve 177.600 dosi di vaccini a iniezione singola Johnson & Johnson

Il Ghana è tra i primi 10 paesi africani a ricevere i vaccini attraverso la partnership

Sabato il Ghana ha ricevuto 177.600 dosi di vaccini a iniezione singola Johnson & Johnson nell’ambito dell’African Vaccine Acquisition Fund (AVAT).

Le dosi fanno parte di un totale di 6,4 milioni di dosi di vaccino che saranno spedite negli Stati membri dell’Unione africana nell’agosto 2021.

Il Ghana è tra i primi 10 paesi africani a ricevere vaccini attraverso la partnership.

Il vice ministro della salute Tina Jefti Mensah e il direttore generale dei servizi sanitari del Ghana, il dott. Patrick Kuma Aboage, erano all’aeroporto per ricevere le vaccinazioni.

Le consegne di vaccini fanno parte dello storico accordo di acquisto anticipato di vaccini COVID-19 firmato il 28 marzo 2021 da AVAT per l’acquisto di 220 milioni di dosi di vaccino COVID-19 a iniezione singola da Johnson & Johnson, con la possibilità di ordinare ulteriori 180 milioni dosi.

“L’accordo e l’inizio della consegna è la prima volta che gli Stati membri dell’Unione africana hanno acquistato collettivamente i vaccini per proteggere la salute della popolazione africana”, ha affermato un comunicato stampa congiunto che annuncia l’arrivo dei vaccini all’aeroporto internazionale di Kotoka. .

In totale, i 400 milioni di vaccini ottenuti da AVAT sono sufficienti per immunizzare un terzo della popolazione africana.

Gli Stati membri che hanno ordinato i vaccini tramite AVAT continueranno a ricevere spedizioni per i mesi successivi.

I finanziamenti della Banca mondiale sono stati mobilitati per sostenere un accesso equo e la distribuzione dei vaccini.

Con lo stanziamento aggiuntivo di 200 milioni di dollari per il progetto di preparazione e risposta alle emergenze del Ghana per COVID-19, la Banca mondiale sta contribuendo al finanziamento di un totale di 16,9 milioni di dosi di vaccino tramite AVAT.

READ  Gli scienziati hanno scoperto la galassia più lontana di sempre: potrebbe ospitare le stelle più antiche dell'universo

Inoltre, il progetto sta aiutando a promuovere la diffusione dei vaccini, in modo che le dosi siano tradotte in vaccini efficaci ed equi.

Ciò include la logistica e il supporto per la catena del freddo, le forniture per condurre la vaccinazione, la formazione delle squadre di vaccinazione e le attività di generazione della domanda.

L’AVAT è stato istituito dalla Task Force africana per l’acquisizione del vaccino COVID-19, istituita nel novembre 2020 sotto la presidenza dell’Unione africana del presidente Cyril Ramaphosa, presidente della Repubblica del Sud Africa.

Fa parte della strategia dell’Unione africana per sviluppare e accedere a un vaccino COVID-19 e il suo obiettivo è vaccinare almeno il 60% della popolazione africana con vaccini COVID-19 sicuri ed efficaci.

L’accordo con Johnson & Johnson è stato raggiunto attraverso un finanziamento da 2 miliardi di dollari fornito dall’African Export-Import Bank (Afreximbank), che è anche consulente finanziario, per le transazioni, la garanzia e le rate e gli agenti di pagamento, e il supporto dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’economia Commissione per l’Africa (UNECA) che ha coordinato l’armonizzazione dei ministri delle finanze dell’Unione africana sulle modalità di finanziamento.

Il Fondo di emergenza internazionale per l’infanzia delle Nazioni Unite (UNICEF) con il supporto della Piattaforma per le forniture mediche africane (AMSP) fornisce servizi logistici e di consegna a vari Stati membri dell’Unione africana.