Dicembre 1, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Il funzionario distrettuale appare nel reboot horror ambientato a Chicago, dove il vero horror si diffonde nel cinema horror | criminalità e tribunali

Il funzionario distrettuale appare nel reboot horror ambientato a Chicago, dove il vero horror si diffonde nel cinema horror |  criminalità e tribunali

“Le persone sono state molto gentili. Ero solo a circa 10 secondi dall’inizio del film, ma tutti quelli che mi hanno chiamato sembravano altrettanto eccitati”, ha detto Jones. Lo adorerò sempre”.

L’originale “Candyman” è stato rilasciato nell’ottobre 1992, stabilendo lo skyline di Chicago e l’espansione urbana come sfondo per l’orrore – con riprese dall’alto di autostrade, il campus dell’Università dell’Illinois-Chicago e, in particolare, il quartiere di Northside Cabrini Green.

Come il suo predecessore, “Candyman” di Jordan Peele si svolge davanti al complesso Cabrini-Green. La sceneggiatura è stata scritta da Bill, un attore e regista i cui film includono “Get Out” e “Us”. Mentre il film del 1992 mostra l’imponente progetto di edilizia popolare, che un tempo ospitava 15.000 persone, la nuova versione mostra le conseguenze della demolizione dell’edificio 10 anni dopo la demolizione dell’ultima torre.

Le Case Cabrini-Green sono state costruite a partire dagli anni ’40 e comprendevano 3.600 unità abitative pubbliche. Le restanti porzioni del complesso di edilizia residenziale pubblica sono crollate nel 2011, tuttavia, e Cabrini Rowhouses elenca ancora gli unici lotti rimasti dallo sviluppo con 140 unità nel blocco 900 di North Hudson Street, secondo la Chicago Housing Authority.

A parte le preoccupazioni per il cinema, l’area ha in realtà una reputazione inquietante, con uno dei suoi soprannomi originali “Little Hell”, a causa del fuoco e del fumo delle vicine officine del gas, secondo la Living History of Illinois e Chicago, un’organizzazione di conservazione storica. . Gli storici scrivono che il quartiere era costituito da comunità italiane e svedesi nei suoi primi giorni.