Maggio 25, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Il Ct dell’Italia Crowley continua a prendersi cura di Linak e Lozowski

Postato su: Cambiato:

Londra (AFP) – Il Ct dell’Italia Kieran Crowley ha parlato con i tifosi della Premiership inglese Luis Linak e Alex Lozowski della loro possibile presenza per gli assiri.

Harlequins Wing Linac, non ancora convocato, si è qualificato per tutti e tre i paesi poiché il padre dell’astro nascente cresciuto nel Regno Unito è il miglior Michael Linak dell’Australia, madre di un italiano di 21 anni.

Saracens Fly-Half Lozowski, che ha una nonna italiana, potrebbe beneficiare delle nuove regole mondiali di rugby in materia di qualificazione internazionale.

Il 30enne ha vinto l’ultima delle sue cinque presenze con l’Inghilterra nel novembre 2018 e ora può cambiare paese mentre completa il periodo di tre anni richiesto dai test.

L’ex terzino neozelandese Crowley era anche in contatto con l’ala dei Wasps Paulo Otoku, il cui padre è di origini italiane, sulla sua potenziale scelta.

“Pavlo è stato contattato e ho parlato in privato con gli altri due”, ha detto Crowley al comunicato stampa virtuale del Campionato Sei Nazioni mercoledì.

“Ne abbiamo discusso e hanno deciso che li rispetto al 100 percento e li sostengo al 100 percento. Rimarrò in contatto con loro.

“Se annunciano la loro disponibilità per l’Italia, ovviamente li terremo d’occhio. Sono tutti giocatori di qualità”.

Ammettendo che ci sono molti fattori che influenzano le decisioni dei giocatori, Crowley ha aggiunto: “Devi parlare con loro della loro scelta. Ho parlato con loro di portarli in Italia. Anche Lewis merita l’Australia. Ne hanno un po’.

“Giocano per club nel Regno Unito. Se si mettono improvvisamente a disposizione dell’Italia, in che modo ciò influirà sul loro status di contratto di sostentamento?”

READ  Tres Dingle di Mizola firma un accordo pro-basket in Italia

L’Italia affronterà un inizio difficile della sua stagione contro sei nazioni questa stagione contro la Francia a Parigi domenica, una settimana prima della partita casalinga contro l’Inghilterra.

L’Italia non vince un Sei Nazioni dal 2015, battendo la Scozia 22-19 a Murrayfield.

Tali scarsi risultati hanno portato a dibattiti sul fatto che l’Italia valesse il posto garantito per i sei paesi.

Sono emerse richieste che le promozioni e le uscite dovrebbero essere introdotte per dare a persone come la Georgia la possibilità di competere nel campionato.

“Le decisioni in giro per l’Italia in sei paesi, i documenti di bordo e i consigli di amministrazione dovrebbero determinare questo tipo di cose”, ha affermato Crowley, che ha assunto la guida dell’Assiria a maggio.

“Se ho un’opinione personale, accolgo con favore il sistema di promozione ed espulsione. Chi dice che sei Paesi sarebbero meglio dell’Italia?”