Dicembre 1, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Il Covid non diventerà mai un virus endemico, avverte lo scienziato

Jaruek Chairak | iStock | Getty Images

Il Covid-19 non diventerà mai una malattia endemica e si comporterà sempre come un virus epidemico, ha avvertito un esperto di biosicurezza.

Raina MacIntyre, professoressa di biosicurezza globale presso l’Università del New South Wales a Sydney, ha dichiarato alla CNBC che sebbene le malattie endemiche possano verificarsi in numero molto elevato, il numero di casi non cambia rapidamente come si è visto con il coronavirus.

“Se i numeri dei casi cambiano [with an endemic disease]è lentamente, in genere nel corso degli anni”, ha detto via e-mail.

Gli scienziati usano un’equazione matematica, la cosiddetta R nulla (o R0), per valutare la velocità di diffusione di una malattia. L’R0 indica quante persone prenderanno una malattia da una persona infetta, con gli esperti dell’Imperial College di Londra la stima degli omicron potrebbe essere maggiore di 3.

Se l’R0 di una malattia è maggiore di 1, la crescita è esponenziale, il che significa che il virus sta diventando più diffuso e sono presenti le condizioni per un’epidemia, ha affermato MacIntyre.

“L’obiettivo della salute pubblica è mantenere la R effettiva – che è R0 modificata da interventi come vaccini, maschere o altre mitigazioni – al di sotto di 1”, ha detto alla CNBC. “Ma se R0 è maggiore di 1, in genere vediamo ondate epidemiche ricorrenti per le infezioni trasmesse dalle vie respiratorie”.

MacIntyre ha osservato che questo è il modello che è stato visto con il vaiolo per secoli ed è ancora visto con il morbillo e l’influenza. È anche il modello che si sta svolgendo con Covid, ha aggiunto, per il quale abbiamo visto quattro grandi ondate negli ultimi due anni.

READ  Ascolta il "suono" della luna di Giove Ganimede grazie alla sonda Juno

“Il Covid non si trasformerà magicamente in un’infezione endemica simile alla malaria in cui i livelli rimangono costanti per lunghi periodi”, ha affermato. “Continuerà a causare ondate epidemiche, guidate dal desiderio di immunità al vaccino, nuove varianti che sfuggono alla protezione del vaccino, tasche non vaccinate, nascite e migrazione”.

“Questo è il motivo per cui abbiamo bisogno di una strategia ‘vaccino-plus’ e ventilazione in corso, per mantenere R al di sotto di 1 in modo da poter convivere con il virus senza grandi interruzioni per la società”, ha affermato MacIntyre, aggiungendo un avvertimento che “ci saranno più varianti in arrivo .”

La scorsa settimana, l’OMS avverte che la prossima variante Covid lo sarà ancora più contagioso dell’omicron.

Global Biosecurity, l’account Twitter che rappresenta un collettivo di dipartimenti di ricerca dell’UNSW che si occupa di epidemie, pandemie ed epidemiologia, ha affermato l’anno scorso che il Covid continuerà a “mostrare il modello crescente e decrescente delle malattie epidemiche”.

“[Covid] non sarà mai endemico”, ha affermato l’organizzazione. “È una malattia epidemica e lo sarà sempre. Ciò significa che troverà persone non vaccinate o poco vaccinate e si diffonderà rapidamente in quei gruppi”.

Pandemia, epidemia o endemica?

Affinché Covid diventi endemico, è necessario che un numero sufficiente di persone abbia una protezione immunitaria da Covid affinché diventi endemico, secondo l’American Lung Associationsottolineando l’importanza che la vaccinazione avrà nella transizione del virus dallo stato di pandemia.

Direttore Generale dell’OMS Tedros Adhanom Ghebreyesus ha detto la scorsa settimana che quest’anno c’era la possibilità che il Covid potesse finire come un’emergenza sanitaria globale se fosse presa la giusta linea d’azione, che includeva la lotta contro l’iniquità del vaccino e dell’assistenza sanitaria.

I suoi commenti sono arrivati ​​una settimana dopo un altro alto funzionario dell’OMS Avvertimento che “non porremo mai fine al virus” e che “endemico non significa ‘buono’, significa solo ‘qui per sempre”.’