Maggio 21, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Il colosso energetico italiano Eni sta creando una società dedicata alla cattura del carbonio

Il colosso energetico italiano Eni sta creando una società dedicata alla cattura del carbonio

Il colosso energetico italiano Eni La società creerà due nuove unità aziendali: una focalizzata sui prodotti biochimici e l'altra sulla cattura e stoccaggio del carbonio (CCS), ha affermato giovedì.

Le due unità si uniscono a una coppia precedentemente consolidata che lavora su energie rinnovabili e biocarburanti e formano un’iniziativa più ampia all’interno dell’azienda per aumentare il proprio portafoglio di decarbonizzazione e i propri ricavi.

“Questa è la nostra strategia per la transizione energetica, creare unità che possano generare valore e attrarre investitori… invece di fare affidamento sui sussidi”, ha affermato l’amministratore delegato di Eni Claudio Descalzi.

Secondo Eni, ciascuna delle quattro unità è creata per attrarre i propri gruppi di investitori e potrebbero essere quotate in Borsa come entità separate.

I due progetti costituiscono la pietra angolare dell'attività di cattura del carbonio di Eni: uno sforzo congiunto con l'operatore locale di gas naturale Snam e l'acquisizione da 5 miliardi di dollari da parte di Eni. Energia di Nettunouna delle aziende più attive nel Mare del Nord per quanto riguarda la cattura e lo stoccaggio del carbonio.

La combinazione dei due fornisce un portafoglio che copre entrambi i mercati di stoccaggio della CO2 nello Spazio economico europeo.

Adeguata: Horisont Energi, Neptune Energy ed E.ON lavoreranno su un progetto di cattura del carbonio incentrato sull'UE

Neptune ha stretto numerose partnership con aziende del Nord Europa, compreso il Regno Unito, e sta cercando di diventare un importante fornitore di stoccaggio di CO2 per i grandi emettitori in tutta la regione.

La partnership CCS tra Eni e SAM risale al 2022, quando ha iniziato a lavorare per la consegna del primo centro di cattura e stoccaggio del carbonio in Italia, noto come CCS. Progetto CCS Ravenna. Il progetto pilota è in corso e, in caso di successo, potrebbe posizionare l’Italia come un paese chiave per lo stoccaggio del carbonio nell’Europa meridionale, non solo per le emissioni provenienti dalle sue coste ma anche da Francia e Spagna.

READ  Gli economisti riconoscono il promettente rapporto sull'occupazione di luglio, la paura del delta variabile potrebbe limitare il forte mercato del lavoro - NBC 7 San Diego

Adeguata: Eni e Snam descrivono la cattura del carbonio come la chiave per la sopravvivenza di industrie difficilmente deducibili in Italia