Agosto 10, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Il collezionista di firme accusato di aver falsificato i nomi sul permesso di film per lo “spettacolo”, afferma la polizia della Sierra Madre – Pasadena Star News

Il collezionista di firme accusato di aver falsificato i nomi sul permesso di film per lo "spettacolo", afferma la polizia della Sierra Madre - Pasadena Star News

Un uomo di Canoga Park è accusato di falso per aver falsificato i nomi e le firme dei residenti per ottenere un permesso cinematografico certificato Sierra Madre per una produzione della Paramount sull’industria del “Padrino”, secondo il dipartimento di polizia della Sierra Madre.

L’ufficio del procuratore distrettuale della contea di Los Angeles ha intentato una causa per falso contro Eric Roman, 30 anni, di Canoga Park, per il suo ruolo nel presunto schema, secondo il sergente. Carlo Kamchaman. Tuttavia, Kamchaman ha affermato che un mandato di arresto deve ancora essere emesso.

Roman è stato subappaltato per raccogliere firme dai residenti vicino all’Alverno Heights Academy, una scuola preparatoria cattolica con una storica villa all’italiana, per conto della Paramount. I vicini si sono scontrati con Alferno per anni per le riprese nella scuola, con alcuni residenti nelle vicinanze che hanno affermato di aver subito una raffica costante di camion stagnanti, generatori diesel puzzolenti, luci lampeggianti e persino esplosioni.

Sierra Madre, almeno fino a questa settimana, ha chiesto a più della metà dei vicini entro 250 piedi dal luogo delle riprese di firmare ogni produzione. La presunta contraffazione è emersa quando un gruppo di vicini contrari alle riprese ha ricevuto una copia del permesso del film “The Show” della Paramount e ha scoperto che non riconoscevano nessuno dei nomi dei residenti elencati, compresi quelli nei loro stessi indirizzi.

Il Southern California News Group ha confermato che sei famiglie non avevano mai firmato il documento e avevano trovato altri nomi falsi attraverso i registri delle proprietà. Altre discrepanze erano particolarmente evidenti, comprese strade e indirizzi che non esistevano. Una successiva revisione di 11 permessi cinematografici approvati lo scorso anno ha rivelato che almeno quattro sembravano utilizzare nomi inventati per aggirare il processo di approvazione richiesto dal quartiere. Tre di loro erano per “The Show”, Paramount TV che raccontava la realizzazione di “The Godfather”.

READ  I fascisti dell'identità cercano di distruggere la qualità della cultura | Opinione

La città ha poi rivelato di non avere un processo per verificare le firme. I funzionari di Alverno affermano di presumere che la città stesse controllando i nomi.

Dopo essere stata contattata da un giornalista a marzo, il vice sindaco della città Laura Aguilar ha riferito le preoccupazioni dei residenti al dipartimento di polizia della Sierra Madre. Gli investigatori hanno intervistato i residenti e hanno sentito le stesse risposte.

“Molti di loro hanno detto che le firme non sono loro”, ha detto Kamchaman.

Lavora con esso

Dave Stanley, proprietario della Stanley Productions, assunto dalla Paramount per raccogliere autografi, ABC7.. ha detto Che la sua azienda ha trasferito l’attività a un altro fornitore. Secondo Kamchaman, Roman era presumibilmente un subappaltatore.

Kamchaman ha detto che il dipartimento alla fine ha deferito il caso all’ufficio del procuratore generale dopo che Roman si è rifiutato di parlare con gli investigatori e ha informato di aver assunto un avvocato. Non aveva il nome dell’avvocato e non è stato possibile raggiungere Roman per un commento. Se ritenuto colpevole, potrebbe rischiare una pena massima fino a un anno di carcere e una multa di $ 1.000.

Lo stile architettonico italiano della storica Villa del Sol d’Oro ad Alverno – una replica per due terzi di Villa Colazzi vicino a Firenze, Italia – è stato lo sfondo di produzioni come “The Princess Diaries”, “Marvel’s Agents of SHIELD, “”Beverly Hills 90210” e “Legalmente”. Bionda”. Il video musicale dei Guns N’ Roses per “November Rain” mostra un matrimonio in villa. Il rapporto dello staff stima che le riprese nella scuola coprano circa il 90% di tutta la produzione in Sierra Madre ogni anno.

READ  Come gli elementi architettonici aiutano a raccontare storie nel cinema

modifiche alle regole

Alla luce dello scandalo dei permessi, martedì 12 luglio il consiglio comunale ha votato per modificare le regole per la produzione cinematografica. I vicini non avranno più la possibilità di firmare ogni produzione. Invece, la città limiterà le riprese a 30 giorni all’anno nei quartieri residenziali, consentendo solo 10 giorni al mese in una location e 14 giorni prima dell’inizio della produzione in un’altra. La produzione sarà consentita dalle 7:00 alle 22:00 dal lunedì al sabato. Solo i prodotti che vogliono operare al di fuori dei nuovi standard dovranno garantire le firme del 75% della popolazione entro 250 piedi dalla posizione proposta.

I membri del consiglio hanno convenuto nella riunione di martedì che il processo di pre-firma non ha avuto successo e hanno ritenuto che restrizioni più severe alle riprese avrebbero affrontato meglio le preoccupazioni dei residenti sui disordini. Il sindaco Jane Goss ha detto che spera che gli sforzi della città per perseguire la persona presumibilmente responsabile della frode scoraggeranno altri cattivi attori in futuro.