Luglio 22, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

Il bilancio delle vittime del naufragio di migranti italiani sale a 34 dopo il ritrovamento di altri corpi

Sono stati recuperati i corpi di 14 migranti uccisi in un naufragio al largo dell’Italia, ha detto venerdì la guardia costiera italiana, portando a 34 il bilancio delle vittime della tragedia.

Le agenzie umanitarie hanno affermato che la nave è affondata dopo aver preso fuoco e essersi ribaltata al largo della punta italiana, a circa 200 chilometri a est della Calabria.

“Oggi, 14 corpi sono stati recuperati dalle navi della Guardia Costiera Dutilo e Corsi. Dall’inizio delle operazioni di ricerca sono stati recuperati un totale di 34 corpi”, si legge in una nota della Guardia Costiera.

Si ritiene che la barca sia partita dalla Turchia.

Più di 60 persone risultano disperse e 11 sono state salvate dopo che la barca a vela è affondata nella notte tra domenica e lunedì.

La Guardia Costiera ha detto che le ricerche delle persone scomparse sono in corso.

La Guardia Costiera ha annunciato giovedì che altri 12 corpi, tra cui donne e bambini, sono stati recuperati.

L’organizzazione medica Medici Senza Frontiere (MSF) ha dichiarato all’inizio di questa settimana che 66 persone, tra cui almeno 26 bambini, erano scomparse. MSF ha affermato che tra i dispersi figurano famiglie afghane.

Secondo l’Organizzazione internazionale per le migrazioni delle Nazioni Unite, l’anno scorso più di 3.150 migranti sono morti o scomparsi nel Mediterraneo. Quest’anno sono morte o scomparse più di 1.000 persone.

Il tratto tra il Nord Africa e l’Italia e Malta è la rotta migratoria più pericolosa conosciuta al mondo, responsabile dell’80% delle morti e delle scomparse nel Mediterraneo centrale.

Molti migranti partono in barca dalla Tunisia o dalla Libia, con l’Italia spesso il loro primo porto di scalo.

READ  Nuova partnership per potenziare i viaggi multimodali in Italia

Gli arrivi sono diminuiti in modo significativo quest’anno, con quasi 24.500 persone sbarcate in Italia finora, di cui oltre 58.600 arrivate nello stesso periodo del 2023, ha affermato il Ministero dell’Interno.

Aggiornato: 21 giugno 2024, 20:41