Ottobre 24, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

I viaggiatori provenienti da Austria, Bulgaria, Cecenia, Ungheria, Polonia e Italia possono ora visitare Cipro solo con i risultati dei test

Le autorità cipriote hanno aggiornato l’elenco del rischio epidemiologicamente elevato di COVID-19 il 31 maggio e hanno spostato diversi paesi dal rosso all’arancione, secondo SchengenVisInfo.com.

Sulla base del regolamento del Centro europeo per la prevenzione e il controllo del controllo delle malattie (ECTC), che include l’Unione europea, lo Spazio economico europeo e alcuni paesi terzi, Cipro ha iniziato a utilizzare il sistema del semaforo, classificando i paesi in base al e liste arancioni in base al loro COVID. 19 Situazione.

I passeggeri sono soggetti a restrizioni all’ingresso quando arrivano a Cipro, a seconda della categoria in cui rientra il loro paese.

A partire dal 31 maggio, Cipro non richiederà alcun certificato di prova COVID-19 né l’isolamento di alcun viaggiatore proveniente da paesi che sono stati trasferiti nella Green List.

La lista verde aggiornata indica un rischio inferiore di COVID-19, simile a quello rilasciato il 25 maggio, con quanto segue:

  • Stati membri dell’UE: Malta
  • Membri Schengen: Islanda
  • Paesi terzi: Arabia Saudita, Nuova Zelanda, Singapore, Corea del Sud, Israele, Australia

I passeggeri dei paesi della lista Orange devono fornire un risultato negativo del test di laboratorio PCR entro 72 ore dalla partenza.

Oltre a Romania, Stati Uniti e Tailandia, che sono stati trasferiti in questa categoria la scorsa settimana, altri paesi inclusi nella lista arancione nella categoria di rischio aumentato (lista rossa) sono Austria, Bulgaria, Cecenia, Ungheria, Polonia e Italia.

Attualmente, Cipro è nella Orange List:

  • Stati membri dell’UE: Portogallo, Irlanda, Finlandia, Romania, Austria, Bulgaria, Cechia, Ungheria, Polonia, Italia
  • Membri Schengen: Norvegia
  • Paesi terzi: Stati Uniti, Regno Unito, Cina (inclusi Hong Kong e Macao)

Per i viaggiatori provenienti da paesi a rischio elevato o dalla lista rossa, le autorità cipriote devono fornire un risultato negativo del test COVID-19 alla frontiera di ingresso o essere prelevati non appena il viaggiatore entra nel paese. Altri paesi nella lista rossa:

  • Stati membri dell’UE: Belgio, Francia, Croazia, Lussemburgo, Spagna, Grecia, Paesi Bassi, Danimarca, Slovenia, Germania, Estonia, Lettonia, Svezia, Slovacchia, Lituania
  • Microstati: Andorra, San Marino, Monaco, Città del Vaticano
  • Membri Schengen: Liechtenstein, Svizzera
  • Paesi terzi: Canada, Emirati Arabi Uniti, Ruanda, Russia, Ucraina, Giordania, Libano, Egitto, Bielorussia, Qatar, Serbia, Thailandia, Armenia, Georgia, Bahrain, Kuwait
READ  L'Italia ottiene una grande vittoria sull'olandese al Campionato europeo di softball femminile

I paesi non presenti in nessuno degli elenchi sopra riportati sono elencati nella sezione grigia, che consente ai viaggiatori di entrare a Cipro solo se sono cittadini svizzeri, cittadini ciprioti e familiari e paesi europei o SEE (Islanda, Liechtenstein, Norvegia). Inoltre, coloro che hanno il diritto di entrare a Cipro ai sensi della Convenzione di Vienna, che sono residenti legali nel paese e in alcuni paesi terzi con un permesso speciale possono recarsi sull’isola.

I passeggeri di questo tipo devono ottenere un test PCR presso un laboratorio certificato, fornire un documento di risultato negativo e tutti gli altri tipi devono coprire i costi del test da soli, ad eccezione del SEE e di altri cittadini europei.