Giugno 12, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

I viaggiatori provenienti da Austria, Bulgaria, Cecenia, Ungheria, Polonia e Italia possono ora visitare Cipro solo con i risultati dei test

Le autorità cipriote hanno aggiornato l’elenco del rischio epidemiologicamente elevato di COVID-19 il 31 maggio e hanno spostato diversi paesi dal rosso all’arancione, secondo SchengenVisInfo.com.

Sulla base del regolamento del Centro europeo per la prevenzione e il controllo del controllo delle malattie (ECTC), che include l’Unione europea, lo Spazio economico europeo e alcuni paesi terzi, Cipro ha iniziato a utilizzare il sistema del semaforo, classificando i paesi in base al e liste arancioni in base al loro COVID. 19 Situazione.

I passeggeri sono soggetti a restrizioni all’ingresso quando arrivano a Cipro, a seconda della categoria in cui rientra il loro paese.

A partire dal 31 maggio, Cipro non richiederà alcun certificato di prova COVID-19 né l’isolamento di alcun viaggiatore proveniente da paesi che sono stati trasferiti nella Green List.

La lista verde aggiornata indica un rischio inferiore di COVID-19, simile a quello rilasciato il 25 maggio, con quanto segue:

  • Stati membri dell’UE: Malta
  • Membri Schengen: Islanda
  • Paesi terzi: Arabia Saudita, Nuova Zelanda, Singapore, Corea del Sud, Israele, Australia

I passeggeri dei paesi della lista Orange devono fornire un risultato negativo del test di laboratorio PCR entro 72 ore dalla partenza.

Oltre a Romania, Stati Uniti e Tailandia, che sono stati trasferiti in questa categoria la scorsa settimana, altri paesi inclusi nella lista arancione nella categoria di rischio aumentato (lista rossa) sono Austria, Bulgaria, Cecenia, Ungheria, Polonia e Italia.

Attualmente, Cipro è nella Orange List:

  • Stati membri dell’UE: Portogallo, Irlanda, Finlandia, Romania, Austria, Bulgaria, Cechia, Ungheria, Polonia, Italia
  • Membri Schengen: Norvegia
  • Paesi terzi: Stati Uniti, Regno Unito, Cina (inclusi Hong Kong e Macao)

Per i viaggiatori provenienti da paesi a rischio elevato o dalla lista rossa, le autorità cipriote devono fornire un risultato negativo del test COVID-19 alla frontiera di ingresso o essere prelevati non appena il viaggiatore entra nel paese. Altri paesi nella lista rossa:

  • Stati membri dell’UE: Belgio, Francia, Croazia, Lussemburgo, Spagna, Grecia, Paesi Bassi, Danimarca, Slovenia, Germania, Estonia, Lettonia, Svezia, Slovacchia, Lituania
  • Microstati: Andorra, San Marino, Monaco, Città del Vaticano
  • Membri Schengen: Liechtenstein, Svizzera
  • Paesi terzi: Canada, Emirati Arabi Uniti, Ruanda, Russia, Ucraina, Giordania, Libano, Egitto, Bielorussia, Qatar, Serbia, Thailandia, Armenia, Georgia, Bahrain, Kuwait
READ  Romania ionu Radu, in prima pagina sui quotidiani italiani. Tutti guardano il portiere dell'Inter

I paesi non presenti in nessuno degli elenchi sopra riportati sono elencati nella sezione grigia, che consente ai viaggiatori di entrare a Cipro solo se sono cittadini svizzeri, cittadini ciprioti e familiari e paesi europei o SEE (Islanda, Liechtenstein, Norvegia). Inoltre, coloro che hanno il diritto di entrare a Cipro ai sensi della Convenzione di Vienna, che sono residenti legali nel paese e in alcuni paesi terzi con un permesso speciale possono recarsi sull’isola.

I passeggeri di questo tipo devono ottenere un test PCR presso un laboratorio certificato, fornire un documento di risultato negativo e tutti gli altri tipi devono coprire i costi del test da soli, ad eccezione del SEE e di altri cittadini europei.