Novembre 28, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

I tassi di positività al COVID-19 aumentano a Los Angeles, in California, per la prima volta da mesi – Scadenza

malattia di coronavirus I tassi di positività ai test HIV correlati e di ospedalizzazione sono di nuovo in aumento angeli e California Dopo mesi di retromarcia.

“Naturalmente lo stiamo guardando con cautela”, ha detto oggi il direttore della sanità pubblica di Los Angeles Barbara Ferrer. “In realtà stiamo tutti notando che il tasso di casi in tutta la California è aumentato un po’ nel suo insieme, così come un leggero aumento dei ricoveri”, che ha detto che è aumentato di circa il 5%.

A Los Angeles, Ferrer ha riferito che oggi la positività al test è salita all’1,2% da un minimo dello 0,7% del 18 ottobre. Potrebbe non sembrare molto, ma è aumentato del 71% negli ultimi 10 giorni su una scala media di 7 giorni. , che allevia gli urti quotidiani.

In tutto lo stato, la positività al test è molto più alta ed è aumentata del 25% circa nello stesso periodo. È passato dal 2% della scorsa settimana al 2,5% di oggi. I tassi di positività ai test di stato e contea sono in calo da mesi dopo il picco estivo.

Ferrer ha notato che tra le preoccupazioni c’era il “virus stagionale”, il che significa che virus come Covid e influenza tendono a diffondersi più facilmente quando il clima diventa più freddo e trascorrono più tempo insieme in casa.

“Abbiamo tutti vissuto il devastante novembre/dicembre dello scorso anno”, ha detto Ferrer. “Dobbiamo imparare dalla storia passata a non muoverci troppo rapidamente quando vediamo una leggera tendenza al ribasso, mentre ci dirigiamo verso un clima più fresco”.

Infatti, con il 61% di tutti i residenti della contea di Los Angeles completamente vaccinati e il ritmo della vaccinazione che rallenta, “avremo tutti bisogno di una protezione aggiuntiva per mantenere bassi i nostri numeri. Ho sempre notato che c’è il potenziale per una nuova variante. “

READ  Lo sviluppo dell'intelligenza collettiva

C’è anche la possibilità della cosiddetta “doppia epidemia”, cioè il sovrano Gavin Newsom avvertito All’inizio di questa settimana ha invitato i genitori a vaccinare i propri figli.

“Dobbiamo prestare attenzione ai mesi invernali e goderci le vacanze insieme in sicurezza”, ha detto mercoledì Newsom. “Ora abbiamo il potenziale per la stagione influenzale che è stato alleviato l’anno scorso” con il ritorno di mascherine e distanziamento sociale. Ha citato la possibilità di una “doppia pandemia” di aumento dei casi di influenza e un’altra ondata invernale di Covid dopo l’influenza dello scorso anno che è stata mitigata dall’aumento dell’uso della maschera, che si è in qualche modo attenuata. Dopotutto, aveva ragione alla fine di ottobre quando l’impennata dell’inverno 2020 ha iniziato ad accelerare.

Il governatore ha detto: “In questo periodo l’anno scorso, abbiamo avuto circa 6.000 casi. Un mese dopo abbiamo avuto 18.000 casi. Un mese dopo, abbiamo avuto 54.000”.

“Fondamentalmente, lo stato ha visto “il numero di casi triplicare”, ha detto. “La coppia, con un aumento dell’influenza e il ritorno dei bambini a scuola, ha detto che Newsom era preoccupata.

“Cosa sta succedendo nel Regno Unito adesso?” Chiesto. “È circa un mese fa. Cosa sta succedendo in Israele?

“L’unica cosa che abbiamo imparato negli ultimi 18 mesi” è “l’umiltà” di fronte al Covid, ha aggiunto.