Ottobre 24, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

I sostenitori di Julian Assange scrivono a Scott Morrison del complotto della CIA per rapire o uccidere il fondatore di WikiLeaks

Un gruppo di eminenti australiani ha scritto al primo ministro, chiedendo cosa sa il governo del presunto complotto della CIA per uccidere o rapire il fondatore di WikiLeaks Julian Assange a Londra, potrebbe rivelare l’ABC.

I membri del gruppo, che hanno tutti visitato Assange a Londra, hanno anche chiesto al governo di rivelare se sono stati coinvolti nella cospirazione degli Stati Uniti e se anche le loro vite sono state a rischio.

Il gruppo di 21 avvocati, giornalisti, accademici e attivisti ha scritto in seguito a Scott Morrison. I media statunitensi hanno rivelato questa settimana che la CIA aveva preso in considerazione il rapimento o l’assassinio di Assange e altri nel 2017, quando il fondatore di WikiLeaks viveva nell’ambasciata ecuadoriana a Londra.

Uno dei firmatari della lettera, l’avvocato Julian Burnside, che dal 2012 sta negoziando con Canberra per riportare Assange in Australia, ha affermato che le nuove accuse sull’assassinio pianificato sono preoccupanti.

“Una cosa è. [for the government] Per aver ignorato l’australiano d’oltremare che è in difficoltà”.

“Il disprezzo per un australiano all’estero che potrebbe essere ucciso da un altro governo, un governo apparentemente alleato, è tutta un’altra questione”.

Foto composita dell'avvocato Julian Burnside e dell'avvocato Lizzie O'Shea.
Gli avvocati Julian Burnside e Lizzie O’Shea erano tra coloro che hanno firmato la lettera.(

ABC RN: Richard Jervan, fornitore

)

“I recenti eventi indicano che abbiamo un rapporto più stretto con gli Stati Uniti che mai”, ha affermato Lizzie O’Shea, un altro avvocato di Melbourne.

“Vorrei credere che questo non vada a scapito dei diritti dei nostri cittadini, e questo [letter] È un test per vedere se questo è vero”.

il messaggio Firmato da noti australiani tra cui Jennifer Robinson, Scott Ludlam, Mary Kostakidis e Kathy Litt.

Tutti loro hanno visitato Assange prima o poi. Tutti sono preoccupati di poter essere coinvolti nelle operazioni di intelligence degli Stati Uniti.

“Vorremmo sapere a quale sorveglianza o sorveglianza siamo stati sottoposti dalle agenzie di intelligence dei nostri alleati, Regno Unito e Stati Uniti”, si legge nella lettera, inviata ieri pomeriggio.

“Qualcuno di noi è stato inserito in liste di uccisioni speculative?

“Riteniamo inoltre di avere il diritto di sapere se il governo australiano ha informato o accettato di tracciare i nostri contatti e movimenti”.

Si chiede un commento alla Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Secondo il rapporto americano, poco dopo marzo 2017 si è formato un complotto per rapire o uccidere Assange. Quando WikiLeaks ha iniziato a rilasciare una cache di documenti top-secret della CIA sulle sue armi informatiche offensive.

La versione, che WikiLeaks ha soprannominato Vault 7, l’agenzia ha poi riconosciuto che era “La più grande perdita di dati nella storia della CIA”.

Un mese dopo che WikiLeaks ha iniziato a pubblicare Vault 7, Mike Pompeo è stato nominato direttore della Central Intelligence Agency.

Mike Pompeo si gratta la testa
L’ostilità del governo degli Stati Uniti nei confronti di WikiLeaks si è intensificata dopo che Mike Pompeo è diventato direttore della Central Intelligence Agency.(

Reuters: Leah Mills, foto d’archivio

)

Ha usato le sue prime dichiarazioni pubbliche per intensificare drammaticamente la visione ostile del governo degli Stati Uniti su WikiLeaks.

“È tempo di chiamare WikiLeaks per quello che è veramente: un servizio di intelligence non statale ostile spesso istigato da attori statali come la Russia”, ha affermato.

Il rapporto di Yahoo News ha affermato che Pompeo ha quindi concesso ai dirigenti della CIA più libertà nel considerare come prendere di mira Assange e WikiLeaks.

Questa latitudine ha portato a piani per rapire o assassinare Assange e altri “membri di WikiLeaks che risiedono in Europa”, secondo l’articolo.

Questo rapporto è l’ultimo di una serie di articoli sulla sorveglianza degli Stati Uniti e del Regno Unito di persone, compresi gli australiani, che hanno visitato Assange presso l’ambasciata ecuadoriana durante gli otto anni in cui è stato lì, dal 2012 al 2019.

ABC ha precedentemente riferito di accuse secondo cui gli Stati Uniti potrebbero essere dietro un’operazione di sorveglianza illegale contro Assange e altri presso l’ambasciata ecuadoriana.

I motociclisti della polizia si sono fermati brevemente davanti all'ambasciata ecuadoriana a Londra.
Assange ha convocato l’ambasciata ecuadoriana a Londra dal 2012 al 2019.(

AP: Aleister Grant, file di foto

)

Il signor Pompeo ha anche risposto alle accuse di omicidio e rapimento, Un gruppo di studenti universitari americani ha riferito martedì: “Non credere a tutto ciò che leggi su Yahoo News.”

Assange è detenuto nella prigione di Belmarsh a Londra dall’aprile 2019 dopo essere stato riconosciuto colpevole di violazione della cauzione per accuse di aggressione sessuale in Svezia, che da allora è stata ritirata.

Washington continua a chiedere l’estradizione negli Stati Uniti, dove deve affrontare 17 conteggi ai sensi dell’Espionage Act.

READ  Il primo ministro Boris Johnson "preoccupato" per l'aumento dei casi COVID-19; Probabilmente è la variante indiana