Novembre 30, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

I sospetti della truffa di Aror Dam vogliono essere testimoni di stato

Economia

I sospetti della truffa di Aror Dam vogliono essere testimoni di stato


Pellegrinaggio

Direttore del Pubblico Ministero Noureddine Hajji. Immagine del profilo | NMG

BDgeneric_logo

Astratto

  • Cinque persone accusate dello scandalo delle dighe Arror e Kimwarer da 54,7 miliardi di scellini hanno offerto volontariamente alcune prove per l’accusa che potrebbe usare per distruggere gli imputati di alto profilo.
  • Se il DPP acconsente alle richieste dei cinque, le loro prove verranno utilizzate per distruggere altri otto implicati nello scandalo, incluso l’ex amministratore delegato della KVDA David Kimusop.

Cinque persone accusate nello scandalo delle dighe Arror e Kimwarer da 54,7 miliardi di NIS hanno offerto volontariamente alcune prove per l’accusa che potrebbe usare per inchiodare gli imputati di alto profilo nel caso in cambio della loro libertà o meno punizione.

I due procuratori speciali nel caso, Tayeb Ali Tayeb e Alexander Muteti, hanno detto al giudice capo di Nairobi, Felix Kombo, che il direttore dei pubblici ministeri Noureddin Haji stava considerando di offrire un accordo affinché i cinque accusati diventino testimoni di stato.

Se il DPP acconsentirà alle richieste dei cinque, le loro prove verranno utilizzate per evidenziare altri otto implicati nello scandalo, tra cui l’ex amministratore delegato della Kerio Valley Development Authority (KVDA) David Kimosop e membri del comitato di gara.

La loro testimonianza può essere utilizzata anche in un caso separato in cui l’ex segretario al Tesoro Henry Rotich sta affrontando accuse simili relative ai contratti di appalto per costruire le due dighe nella contea di Elggio Maracote.

All’inizio di quest’anno, l’ex segretario capo al Tesoro Kamau Thuge e la collega partner per il turismo e la fauna selvatica Susan Koch sono diventati testimoni di stato nel caso contro Rotich dopo che il DPP ha ritirato le accuse contro di loro.

Il sig. Kimusop è stato accusato con William Maina, Francis Syrim, Elizabeth Kibeni e altri di associazione a delinquere finalizzata alla frode, mancato rispetto intenzionale delle leggi relative agli appalti pubblici, negligenza dei doveri d’ufficio e abuso d’ufficio.

Altri accusati sono Jeffrey Wahongo, ex capo della National Environment Management Authority (NEMA), David Wallonia, direttore della conformità della NEMA, e Boniface Mambolio, capo della divisione di valutazione dell’impatto della NEMA.

Nel caso contro il sig. Kimosop e altri funzionari della KVDA, l’accusa sostiene di aver acquistato illegalmente i servizi della JV italiana CMC Di Ravenna-Itinera per sviluppare le dighe multiuso Arror e Kimwarer tra il 17 dicembre 3014 e il 31 gennaio 2019.

Diciotto italiani coinvolti nello scandalo della diga non sono ancora stati incriminati.

Tempi di ascolto

I pubblici ministeri affermano che i due progetti erano uno schema progettato per frodare il governo keniano di 501.829.769 dollari (54,7 miliardi di scellini).

Giovedì, Kimosop attraverso il suo avvocato Katwa Keigen si è opposto all’aggiornamento del caso.

“Esortiamo il tribunale a fissare le date per le udienze, in cui l’accusa identificherà le persone accusate che saranno interessate dalla revisione in corso”, ha affermato.

Il giudice investigativo capo Combo ha dato al direttore della pubblica accusa fino al 29 settembre per esaminare le richieste.

Il signor Rotich è stato accusato separatamente di aver stipulato un accordo per costruire le due dighe, ma il progetto non è stato approvato e ha ottenuto indebitamente un prestito commerciale con il pretesto che si trattava di un accordo tra il governo, che rendeva il governo del Kenya responsabile nei confronti di un finanziere e mutuatario.

È anche accusato di aver utilizzato un unico emittente di una polizza assicurativa che ha fatto perdere al governo 42.088.198 euro (5,56 miliardi di scellini, al cambio attuale).

Rotich è anche accusato di aver utilizzato la sua posizione di Segretario di Gabinetto per concedere diritti e benefici contrattuali alla joint venture CMC I Ravenna-Itinera e per eseguire illegalmente un contratto di utilità.

Ma l’ex CS ha contestato la sua accusa presso la Corte Suprema affermando che il DPP aveva escluso i giocatori nella catena degli eventi e che aveva probabilmente motivo di credere che il signor Hajji fosse, o potesse essere ragionevolmente sospettato, di parte.

Debito pubblico

Dice anche che l’Ufficio per la gestione del debito pubblico del Dipartimento del Tesoro ha esaminato, negoziato e chiesto l’approvazione legale del procuratore generale prima di consigliargli di firmare i contratti di prestito.

In una petizione pendente davanti alla Corte Suprema, il Direttore del Pubblico Ministero vuole che un collegio di tre giudici stabilisca se il Segretario di Gabinetto debba essere individualmente responsabile dell’esercizio dei suoi poteri e dello svolgimento delle sue funzioni.

Hajji vuole anche che la corte stabilisca se i ministri del governo sono immuni da procedimenti penali per atti od omissioni nell’adempimento del loro dovere.

READ  Matera: i fantastici registi italiani non possono resistere | viaggiare