Maggio 18, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

I rendimenti tedeschi salgono, focus sulla BCE nonostante le preoccupazioni per l’Ucraina

Contenuto dell’articolo

Martedì i rendimenti dei titoli di Stato tedeschi hanno raggiunto il livello più alto in una settimana dopo essere scesi all’inizio della sessione, poiché gli investitori hanno spostato l’attenzione sulla politica monetaria per aumentare le aspettative dovute alle preoccupazioni per un’escalation della crisi sull’Ucraina.

I mercati monetari dell’Eurozona sono prezzati con un aumento del tasso di 10 punti base a luglio e una probabilità dell’85% di un aumento del tasso di 50 punti base entro la fine dell’anno.

Fino alla scorsa settimana e dopo la riunione della Banca centrale europea del 3 febbraio, i mercati monetari si stavano espandendo completamente per un aumento del tasso di 10 punti base entro giugno e di 50 punti base entro dicembre.

Annunci

Contenuto dell’articolo

Il rendimento del titolo di Stato tedesco a 10 anni è aumentato di 7,5 punti base, raggiungendo il massimo in una settimana dello 0,28%, dopo essere sceso allo 0,146%, il minimo dal 4 febbraio.

Gli oneri finanziari per 2 anni e 5 anni sono aumentati di 8,5 punti base.

La Russia ha affrontato la prospettiva di nuove sanzioni occidentali dopo che il presidente Vladimir Putin ha riconosciuto due regioni autonome nell’Ucraina orientale e ha ordinato il dispiegamento di truppe lì, aumentando i timori di una grande guerra in Europa.

Il sentimento delle imprese tedesche è migliorato a febbraio, nonostante la crisi ucraina, poiché le aziende sperano di porre fine alla crisi del coronavirus, portando a un leggero aumento delle entrate.

READ  La procura italiana chiede al giudice di processare ufficiali egiziani per l'omicidio di Regeni

“L’Ucraina è un grosso problema con i rendimenti dell’eurozona, ma la Banca centrale europea conta di più”, ha affermato Andreas Belmayer, economista europeo presso Western Asset, che fa parte di Franklin Templeton.

Annunci

Contenuto dell’articolo

“Se traduci questo (potenziale conflitto in Ucraina) in una risposta politica, probabilmente significa un maggiore sostegno finanziario di qualche tipo, anche se non è un fattore evidente della Banca centrale europea e dei rendimenti europei”, ha aggiunto.

Ma alcuni investitori si aspettano che le banche centrali ritarderanno i piani per uscire dallo stimolo monetario pandemico fino a quando non sarà in vista una soluzione diplomatica alle tensioni sull’Ucraina.

Mauro Valli, responsabile del reddito fisso di Generali Investments Partners, ritiene che le aspettative del mercato monetario che prezzare due aumenti di prezzo (20 punti base) nel 2022 siano “un po’ esagerate” e si aspetta che la Banca Centrale Europea alzi i tassi “solo una volta quest’anno anche se le tensioni si dissipano, la geopolitica”.

Alcuni nei mercati stavano osservando i movimenti dei CDS russi a 5 anni o del rublo intraday.

Annunci

Contenuto dell’articolo

I default swap a 5 anni della Russia erano di 310 punti base.

“All’inizio del 2015, i default swap quinquennali della Russia sono aumentati a oltre 600 punti base più di sei mesi dopo l’annessione della Crimea, quando le sanzioni hanno iniziato a dare i loro frutti e l’economia russa è scivolata in recessione”, hanno affermato gli analisti di Commerzbank in una nota di ricerca . .

READ  Come gestire tutte le cose

Il grafico sottostante mostra il futuro del Bund russo e dei CDS.

I prezzi dei titoli di Stato italiani hanno sovraperformato dopo aver sottoperformato di recente. Il rendimento delle obbligazioni a 10 anni è salito di 3,5 punti base all’1,955%, mentre lo spread tra i rendimenti a 10 anni italiani e tedeschi si è ridotto di 2 punti base a 167.

“Ovunque tra 150 e 175 punti base, penso che lo spread (italiano-tedesco) alla fine si stabilizzerà”, ha affermato Rohan Khanna, stratega del reddito fisso di UBS.

Ha aggiunto che non si aspetta che si espanda a 200-300 punti base perché ha raggiunto quei livelli solo in passato durante “l’incertezza politica interna con il prezzo di mercato dei rischi dell’Italia che ristruttura il suo debito o la possibilità di uscire dall’euro. “

(Reportage di Stefano Ribaudo; Montaggio di Raisa Kasulowski)

Annunci

Commenti

Postmedia si impegna a mantenere un forum di discussione attivo e civile e incoraggiare tutti i lettori a condividere le loro opinioni sui nostri articoli. I commenti possono richiedere fino a un’ora per essere moderati prima che vengano visualizzati sul sito. Ti chiediamo di mantenere i tuoi commenti pertinenti e rispettosi. Abbiamo abilitato le notifiche e-mail: ora riceverai un’e-mail se ricevi una risposta al tuo commento, se c’è un aggiornamento in un thread di commenti che stai seguendo o se si tratta di un utente che stai seguendo. abbiamo visitato Linee guida comunitarie Per ulteriori informazioni e dettagli su come impostare un file E-mail Impostazioni.