Agosto 8, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

I rendimenti dell’Eurozona salgono, gli spread italo-tedeschi si restringono dopo i commenti della BCE

Contenuto dell’articolo

Martedì i rendimenti dei titoli di Stato dell’Eurozona sono aumentati, con gli investitori concentrati sui rischi di inflazione, mentre gli spread tra i paesi core e quelli circostanti si sono ridotti poiché la Banca Centrale Europea ha ribadito che lo strumento anti-retail non dovrebbe avere limiti.

La Banca centrale europea ha annunciato a metà giugno l’intenzione di affrontare la frammentazione dei mercati obbligazionari della zona euro o l’eccessivo allargamento degli spread tra i rendimenti primari e marginali che potrebbero impedire la trasmissione della politica monetaria in tutto il blocco.

Il policy maker della Banca centrale europea Pierre Wonche ha dichiarato martedì che la banca dovrebbe fornire supporto illimitato ai membri della zona euro che devono affrontare un aumento ingiustificato dei costi finanziari.

Annuncio 2

Contenuto dell’articolo

La presidente della Banca centrale europea Christine Lagarde ha dichiarato che agirà con decisione su qualsiasi deterioramento delle prospettive di inflazione nel medio termine, frenando al contempo qualsiasi allargamento disordinato degli spread.

La Banca Centrale Europea deve bilanciare la necessità di domare l’inflazione con i rischi di provocare una recessione.

Gli analisti affermano che ci sono troppe preoccupazioni sull’inflazione e non abbastanza potenziale stagnazione per chiudere il mercato ribassista obbligazionario, mentre i dati sull’inflazione dell’Eurozona sono attesi entro la fine della settimana.

Il petrolio è aumentato di $ 1,9 al barile poiché i paesi del Gruppo dei Sette hanno promesso un potenziale tetto per i prezzi del petrolio e del gas russo che avrebbe danneggiato il petto di guerra del presidente russo Vladimir Putin.

READ  Addio Berlusconi Gran Bretagna? Paragonando il primo ministro di Boris Johnson a Silvio Berlusconi

Il rendimento dei titoli di Stato tedeschi a 10 anni, benchmark nella zona euro, è salito di 10 punti base all’1,64%, dopo aver toccato il massimo di quasi una settimana dell’1,673%.

Pubblicità 3

Contenuto dell’articolo

“È probabile che questa sia una settimana interessante in cui vedremo se i banchieri centrali intendono modificare il loro tono da falco concentrandosi anche sui rischi di crescita”, ha affermato Andrew Mulliner, responsabile delle strategie globali di aggregazione presso Janus Henderson, riferendosi ai dati sull’inflazione di questa settimana.

La Germania rilascerà i dati sui prezzi al consumo mercoledì, mentre i dati sull’eurozona dovrebbero arrivare venerdì.

Diversi responsabili politici parleranno al Forum della Banca centrale europea sulle banche centrali 2022 a Sintra, in Portogallo, martedì e mercoledì.

Il presidente della Fed di New York John Williams ha chiesto aumenti più rapidi dei tassi di interesse statunitensi per rallentare l’inflazione, incluso un secondo aumento dei tassi di 75 punti base il mese prossimo, ma ha affermato di non aspettarsi una recessione negli Stati Uniti.

Pubblicità 4

Contenuto dell’articolo

“Uno strumento anti-frammentazione affidabile consentirà alla BCE di stringere il percorso della stretta monetaria, quindi prevediamo rendimenti più elevati”, ha affermato Hetal Mehta, capo economista europeo presso Legal & General Investment Management.

“Ma dobbiamo anche tenere a mente che i prezzi di mercato per futuri aumenti dei tassi sono molto aggressivi dati i rischi di una recessione”, ha aggiunto.

READ  La Saudi National Water Company firma due contratti del valore di 154 milioni di dollari

Il rendimento dei titoli di Stato italiani a 10 anni è salito di 4 punti base al 3,67%, con lo spread tra i rendimenti dei titoli di Stato italiani e tedeschi a 10 anni che si è ridotto a 201 punti base.

Mulliner di Janus Henderson ha affermato di aspettarsi che lo spread rimanga intorno ai livelli attuali in vista della riunione di politica monetaria della Banca centrale europea a luglio, poiché i mercati volevano vedere la credibilità dello strumento anti-frammentazione prima di effettuare qualsiasi movimento di prezzo.

È probabile che la Banca centrale europea prosciughi denaro dal sistema bancario per compensare eventuali acquisti di obbligazioni per ridurre i costi di prestito per i paesi dell’eurozona carichi di debiti, hanno detto a Reuters fonti.

Gli analisti di Commerzbank hanno affermato: “Gli spread dei partiti potrebbero essere messi sotto pressione da recenti fonti della BCE, versando acqua fredda sull’idea che la BCE potrebbe vendere obbligazioni per sterilizzare gli acquisti dei partiti nell’ambito del nuovo strumento anti-frammentazione”.

(Reportage di Stefano Ribaudo, Montaggio di Mark Potter)

Annunci

Commenti

Postmedia si impegna a mantenere un forum di discussione vivace e civile e incoraggiare tutti i lettori a condividere le loro opinioni sui nostri articoli. I commenti possono richiedere fino a un’ora per essere moderati prima che vengano visualizzati sul sito. Ti chiediamo di mantenere i tuoi commenti pertinenti e rispettosi. Abbiamo abilitato le notifiche e-mail: ora riceverai un’e-mail se ricevi una risposta al tuo commento, se c’è un aggiornamento nel thread di commenti che stai seguendo o se si tratta di un utente che stai seguendo. abbiamo visitato Linee guida comunitarie Per ulteriori informazioni e dettagli su come impostare un file E-mail Impostazioni.