Maggio 18, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

I miliardari russi si affrettano a rimodellare le loro fortune finché possono

Vadim Moshkovich ha ridotto la sua partecipazione nel gruppo agricolo Ros Agro a meno del 50 per cento prima dell’imposizione delle sanzioni. Andrey Melnichenko si è ritirato come beneficiario della sua partecipazione di circa 17 miliardi di dollari nel produttore di fertilizzanti EuroChem e nel fornitore di carbone termico Suek a partire dal 9 marzo, il giorno in cui lui e altri sono stati penalizzati.

“Forse stanno pensando: ‘Prenderò mia figlia o mia moglie o il mio personale o dipendenti, e metterò queste cose con altri nomi. Apparirò e sarà documentato che non sono il proprietario di maggioranza.'”

Howard Mendelson, Chief Customer Officer, Kharon

Ciò non ha impedito alle autorità italiane di sequestrare lo yacht di lusso da 580 milioni di euro di Melnichenko a Trieste, in Italia. Non vi è alcuna giustificazione per l’inclusione di Melnichenko nell’elenco delle sanzioni dell’UE e sfiderà l’azione, ha detto un portavoce di Melnichenko in una e-mail sabato dopo l’annuncio della confisca.

Le sanzioni richiedono la conformità dei settori e le aziende devono scavare rapidamente attraverso i livelli di proprietà aziendale per trovare, bloccare e segnalare gli account rilevanti. Negli Stati Uniti, condividono i risultati con l’Office of Foreign Assets Control, o Office of Foreign Assets Control.

Potrebbe volerci del tempo prima che le istituzioni finanziarie identifichino gli account collegati a un individuo sanzionato che non sono già ampiamente conosciuti, ha affermato Howard Mendelson, chief customer officer di Kharon, che utilizza tecnologia ed esperti per costruire una rete di relazioni attorno alle parti sanzionate.

tempo di palleggio

Caricamento in corso

Ha detto che la persona penalizzata potrebbe usarla come una finestra per assumere avvocati, considerare modifiche alla proprietà e altrimenti trasferire beni.

READ  Sharma ha un altro finale forte in vista, classificandosi nono in Svizzera

“Potrebbero pensare, ‘Potrei passare un po’ di tempo qui prima che qualcuno scopra cosa sono tutte le mie aziende, specialmente quelle a maggioranza’”, ha detto Mendelson. Prenderò mia figlia, o mia moglie, o il mio staff, o il mio staff, e metterò queste cose con altri nomi. Apparirà e sarà documentato che non sono il proprietario di maggioranza”.

Negli Stati Uniti c’è un chiaro incentivo a rinunciare al controllo della maggioranza: la cosiddetta regola del 50 per cento dell’OFAC.

Afferma che la proprietà o gli interessi di proprietà di individui sanzionati devono essere vietati se le persone nell’elenco del governo hanno una quota totale del 50 percento o più. Questo rende lo stripping del titolo una manovra comune per superare quel limite.

Il Tesoro degli Stati Uniti ha il potere di nominare e sanzionare i coniugi o i figli adulti di individui sanzionati in base a un ordine esecutivo del 2021.

Il governo italiano ha dirottato lo yacht di lusso “Lady M” di Alexei Mordashov all’inizio di questo mese.credito:Bloomberg

precedenti trasformazioni

Questa non è la prima volta che i principali uomini d’affari russi ricorrono al trasferimento di beni. Il magnate del petrolio Gennady Timchenko ha venduto quasi il 50 per cento della sua partecipazione in un distributore di petrolio finlandese pochi giorni prima di essere punito dopo l’annessione della Crimea alla Russia nel 2014.

Oleg Deripaska è stato sanzionato dagli Stati Uniti nel 2018. Per garantire che la società di alluminio En + Group International PJSC’s fosse rimossa dall’elenco dell’OFAC, ha ridotto la sua partecipazione al 45% dal 70% attraverso una complessa serie di transazioni che coinvolgevano l’Offerta di azioni allo stato- banca di proprietà, trasferimenti di azioni e donazioni di beneficenza.

READ  Sports Digest: il portabandiera olimpico degli Stati Uniti nel protocollo COVID, rinuncia al dovere

OFAC ha revocato le sanzioni contro En+, affermando che la maggior parte dei membri del consiglio era indipendente.

“Quando parli, ad esempio, dell’oligarca russo, se Oleg Deripaska avesse ancora una quota di voto del 33 percento, voteresti contro di lui?” Eric Sonn, direttore di Dow Jones Risk & Compliance, ha affermato.

Le transazioni sono raddoppiate negli ultimi giorni mentre i più ricchi della Russia si avvicinano a una finestra. Per alcuni potrebbe essere troppo tardi.

Roman Abramovich, il miliardario proprietario del Chelsea Football Club, ha dichiarato il 2 marzo che la leggendaria franchigia sportiva è in vendita. Tuttavia, una settimana dopo, il Regno Unito e altri sei russi lo hanno punito, lasciando la squadra nel limbo.

Quanto a Mordashov, il principale azionista di uno dei maggiori produttori di acciaio della Russia, ha definito il conflitto in Ucraina una “tragedia” e ha detto di non capire perché l’Unione europea gli ha imposto sanzioni.

Un portavoce di Mordashov ha confermato il recente trasferimento di azioni e ha rifiutato di commentare ulteriormente. Il suo patrimonio netto è di $ 19,6 miliardi, secondo il Bloomberg Billionaires Index.

Caricamento in corso

I super ricchi russi hanno perso più di 90 miliardi di dollari nelle ricadute dell’invasione dell’Ucraina. Senza alcun rallentamento in vista, ha detto Charon Mendelsohn, è probabile che i ricchi e i russi cercheranno di proteggere i loro interessi man mano che gli obiettivi delle autorità si ampliano.

“Se non sono elencati ora, sono decisamente preoccupati”, ha detto.