Settembre 24, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

I mercati azionari europei inciampano sui timori di supporto Covid | Mercato azionario

I mercati finanziari europei sono crollati drasticamente per i timori che le banche centrali inizieranno a ridimensionare i pacchetti di sostegno di emergenza Covid-19, nonostante il rallentamento della crescita dell’economia globale.

A Londra, il FTSE 100 è sceso del 2,3% nelle contrattazioni mattutine giovedì, prima di riguadagnare parte dei suoi guadagni per chiudere l’1,5% in calo a 7.058, poiché i prezzi delle azioni sono scesi in tutto il continente dopo che la Federal Reserve statunitense ha affermato che potrebbe iniziare a ridurre il supporto per il più grande azienda del mondo. economica quest’anno.

A Parigi, il mercato azionario francese è sceso di oltre il 2%, mentre le azioni in Germania, Italia e Spagna sono scese di oltre l’1%.

I prezzi delle azioni di Wall Street sono rimasti piatti nel primo pomeriggio di negoziazione giovedì a New York, stabilizzandosi dopo che l’S&P 500 è sceso di oltre l’1% mercoledì a seguito dell’intervento della Fed.

I funzionari della Federal Reserve hanno indicato mercoledì che la linea di fondo del freno della banca centrale degli Stati Uniti sul suo programma di acquisto di obbligazioni di allentamento quantitativo (QE) potrebbe essere violata negli ultimi tre mesi dell’anno, prima di quanto previsto dagli investitori.

La Fed acquista 120 miliardi di dollari (88 miliardi di sterline) al mese in titoli di stato statunitensi e titoli garantiti da ipoteca per mantenere bassi i tassi di interesse a lungo termine e i mercati obbligazionari funzionano senza intoppi durante la pandemia di Covid.

L’ultimo programma di allentamento quantitativo della Fed è iniziato nel caos dei mercati finanziari lo scorso anno con l’inizio della pandemia, dopo oltre un decennio di misure di stimolo iniziate durante la crisi finanziaria del 2008 che hanno spostato lo stock totale di attività detenute dalla banca centrale a più di $ 8 trilioni.

READ  La millesima partita della Williams si è conclusa con una sconfitta agli Open d'Italia

Nel segno che presto inizieranno i preparativi per ridurre il supporto di emergenza, nonostante la variabile delta di Covid-19 ostacoli il ritmo della ripresa economica globale, i funzionari hanno suggerito che le condizioni economiche e finanziarie “probabilmente richiedono una riduzione nei prossimi mesi”.

Ma mentre alcuni membri del comitato per la determinazione del tasso del FOMC hanno ritenuto opportuno iniziare a ridurre gli acquisti di attività quest’anno, ha aggiunto: “Molti altri membri, tuttavia, hanno indicato che è probabile che una diminuzione del ritmo degli acquisti di attività porti a diventa appropriato all’inizio del prossimo anno.”

L’inflazione è aumentata in molte economie avanzate quest’anno a causa dei colli di bottiglia dell’offerta mentre inizia la ripresa da Covid-19. Il tasso di inflazione negli Stati Uniti ha raggiunto il massimo da 13 anni del 5,4%, ben al di sopra del tasso obiettivo della Federal Reserve del 2%. L’inflazione nel Regno Unito è scesa dal 2,5% al ​​2% a luglio, anche se si prevede che quest’anno salirà al 4%.

Si prevede che gran parte dell’aumento dei prezzi sarà temporaneo man mano che le turbolenze di Covid si attenuano, mentre gli economisti avvertono che i numeri dell’inflazione riflettono i prezzi che tornano a livelli più normali dopo il crollo storico nel primo arresto.

Tuttavia, i segnali che la banca centrale più importante del mondo potrebbe iniziare a ridimensionare le sue misure di supporto, hanno fatto scendere le azioni asiatiche durante la notte, con il sell-off che continua giovedì mattina in tutta Europa.

Viene anche messo a fuoco se la Banca d’Inghilterra o la Banca centrale europea (BCE) adotteranno misure simili per ridimensionare i programmi di acquisto di obbligazioni ampliati durante la pandemia di Covid, poiché gli investitori attendono potenziali aggiornamenti all’incontro annuale di Jackson Hole dei banchieri centrali prendere posizione la prossima settimana.

READ  Sabato 29 maggio 2021 - il singolo minuto

Il bilancio della Banca centrale europea è aumentato a oltre 8 trilioni di euro (6,8 trilioni di sterline), mentre la Banca d’Inghilterra ha un programma di QE di 895 miliardi di sterline. Questo mese, il membro del Comitato per la politica monetaria di Threadneedle Street, Michael Saunders, ha votato per abbreviare il programma di allentamento quantitativo piuttosto che continuarlo fino quasi alla fine dell’anno come previsto.

Iscriviti alla mail quotidiana di Business Today o segui Guardian Business su Twitter su BusinessDesk

Nel frattempo, un crollo dei prezzi globali delle materie prime ha messo sotto pressione i titoli minerari e le società di risorse naturali sono state tra le più grandi perdenti nel FTSE 100 di giovedì.

I titoli minerari, tra cui Antofagasta, sono scesi di oltre il 4% e le azioni del gigante delle risorse naturali BHP sono scese di oltre il 2% a causa del crollo dei prezzi globali delle materie prime. Il prezzo globale del petrolio è sceso di oltre il 3%, il rame è sceso di oltre il 2% e altri materiali tra cui acciaio, alluminio e zinco sono diminuiti.

Altre società di risorse naturali che hanno visto un calo hanno incluso BP e Rio Tinto, tra i timori di una domanda debole mentre lo slancio della ripresa economica ha vacillato a causa dei blocchi in molti paesi.