Ottobre 22, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

I media italiani sottolineano il discorso del presidente azero alla conferenza internazionale di Baku

Baku, Azerbaigian, aprile. 17

direzione:

Media italiani – El Giornale, Faro di Roma, Agenzia Nova e MSN Notizie hanno pubblicato materiali dedicati al discorso del presidente azero Ilham Aliyev alla conferenza internazionale “New Vision of the Southern Caucasus: Development and Cooperation after Conflict” presso l’ADA University il 13 aprile , riporta la tendenza.

Gli articoli hanno confermato che il convegno, a cui hanno partecipato rappresentanti di centri analitici di 15 paesi, Italia compresa, è durato più di tre ore.

In risposta alle domande degli esperti italiani che hanno partecipato all’evento, il presidente azero ha detto: “L’Italia è una nostra cara amica e partner. Ricordo ancora la mia visita ufficiale in Italia lo scorso febbraio. Come sapete, prima ancora l’italiano presidente. Mattarella ha fatto una visita di stato in Azerbaigian ed è stata la mia visita. “Anche come continuazione del nostro dialogo strategico, abbiamo firmato un documento sul partenariato strategico, e tra l’altro, era il secondo documento, e abbiamo effettivamente firmato uno, è stato firmato diversi anni fa. Quindi, questo dimostra davvero il nostro impegno reciproco. Inoltre, come ho detto correttamente, siamo molto grati all’Italia per il suo approccio. Diretto e giusto per quanto riguarda la risoluzione dei conflitti, che sappiamo non era facile da articolare , soprattutto nella famiglia dell’Unione Europea, dove c’è un fortissimo sostenitore armeno, hanno sempre cercato di mettere sullo stesso piano la vittima dell’occupazione e le potenze occupanti. Quindi, questo è stato davvero un segno molto importante di Cooperazione “.

I media si sono anche soffermati su ciò che il presidente Ilham Aliyev ha affermato che la cooperazione italo-azera è stata messa alla prova durante e dopo la seconda guerra del Karabakh.

READ  I sospetti della truffa di Aror Dam vogliono essere testimoni di stato

I nostri rapporti politici sono ottimi. Continuiamo ad avere una forte cooperazione e questa cooperazione è già stata sperimentata durante il conflitto e nel dopoguerra. Come ho giustamente accennato, la visita della delegazione italiana nelle terre liberate la consideriamo un altro segno . Di sostegno. Posso dirvi che sin dai primi giorni dei nostri piani di ricostruzione abbiamo invitato aziende italiane. Le abbiamo invitate attraverso l’ambasciata italiana. A proposito, l’ambasciatore che aveva già terminato le sue funzioni è stato molto attivo nel promuovere gli interessi italiani e Uomini d’affari italiani ed è un buon amico dell’Azerbaigian. Così abbiamo chiamato l’ambasciata italiana per darci qualche consiglio sulle aziende italiane. Contatti precedenti, perché le aziende italiane hanno realizzato grandi progetti qui, in petrolchimici, raffinerie, progetti di costruzione e architettura. Loro sono già iniziate e vogliamo espandere la presenza delle aziende italiane. Come ho detto nel dopoguerra le chiameremo aziende di paesi amici. Questo è normale, perché il periodo bellico era una sorta di indicatore chiaro. Per quanto riguarda noi chi lo siamo, “affermano i media italiani, citando le parole del capo di stato azero.

Gli articoli Il Giornale e MSN Notizie hanno anche confermato che uno dei temi principali discussi alla conferenza è stato il tema dello sminamento delle terre azerbaigiane liberate dall’occupazione armena.

E i media hanno scritto, riferendosi alle parole del presidente Ilham Aliyev, che il problema più grande nel ritorno degli sfollati alle loro case sono le mine e che l’Armenia non fornisce mappe dei campi minati.

“Il numero di tragici casi derivanti dall’esplosione di mine piantate dall’Armenia dimostra la correttezza del lato azero. Pertanto, da dicembre a metà marzo, sono stati rimossi più di 17.000 pezzi di ordigni inesplosi. Nel frattempo, da metà novembre 2020 a Di conseguenza all’inizio di aprile 2021. Per i loro bombardamenti, 20 persone sono state uccise e 85 ferite, sia militari che civili “, hanno scritto i media italiani, citando le parole dell’Azerbaigian. Presidente.

READ  La via di mezzo di Uber con i lavoratori temporanei è sotto attacco

Lo sgombero delle terre liberate è un processo difficile e l’Azerbaigian deve ottenere l’equipaggiamento speciale perduto. Gli articoli affermano che anche l’aiuto dell’Italia in questa materia è importante.