Maggio 19, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

I lavoratori in prima linea descrivono i sintomi che hanno notato nell’ultima ondata di Covid

I medici di tutto il paese affrontano L’ultima ondata di Covid-19 custodie led variante omicron altamente contagiosa, hai un messaggio diretto basato su ciò che vedono nei loro pronto soccorso: i vaccini e i richiami hanno un effetto positivo.

“La tendenza generale che sto vedendo è che se vieni potenziato e prendi il Covid, nel peggiore dei casi finirai Brutti sintomi del raffreddore. “Non era come prima dove si tossiva, non si riusciva a pronunciare frasi ed era a corto di fiato”, ha detto il dottor Matthew Bay, un medico di emergenza al Mount Sinai Queens a New York City.

“Ovviamente ci sono eccezioni come se inizi con un sistema immunitario molto debole, la tua risposta immunitaria non sarà così forte con il boost. Ma nella persona media, il booster farà sicuramente la differenza, come vedo io”.

Joseph Farron, capo dei servizi di terapia intensiva e dell’unità Covid-19 presso lo United Memorial Medical Center di Houston, ha affermato che dei quasi 50 pazienti ricoverati nell’unità Covid dell’ospedale nelle ultime quattro settimane, il 100% non è stato vaccinato.

Ha detto che i pazienti che devono essere ricoverati in ospedale di solito hanno “mancanza di respiro, febbre alta e sono disidratati come un matto”. Quelli che non sono vaccinati, ha detto, “hanno più malattie. Quello che intendo per più malattie è più polmonite, non solo un po’ di polmonite, hai molta polmonite”.

“Le persone che vengono non vaccinate hanno un carico di malattia molto maggiore nei polmoni rispetto a quelle che sono state vaccinate”, ha detto.

Nel frattempo, ha detto, coloro che hanno ricevuto la dose di richiamo sono “quasi tornati alla normalità” entro diversi giorni. Ha aggiunto che coloro che non hanno ricevuto la dose del farmaco “si sentono ancora male dopo una settimana o una settimana e mezza circa”.

READ  Una meteora sfonda il soffitto e atterra sul letto della donna

I pazienti che hanno ricevuto una dose di richiamo possono ancora manifestare sintomi come mal di gola, molta stanchezza e dolori muscolari, ha affermato il dott. Craig Spencer, direttore della medicina d’emergenza globale presso il New York-Presbyterian/Columbia University Medical Center. Coloro che sono stati vaccinati ma non hanno ricevuto il farmaco “sembravano peggio, sembravano sentirsi molto male. Ma, ancora una volta, non avevano bisogno di essere ricoverati”.

“Non vedo persone che hanno ricevuto due dosi e uno stimolatore che sono davvero a corto di fiato”, ha detto. “Semplicemente non succede.”

Ha detto che coloro che sono stati vaccinati ma non hanno ricevuto una dose di richiamo hanno mostrato sintomi come più tosse, febbre e affaticamento rispetto a quelli che hanno ricevuto una dose di richiamo.

Nel frattempo, Spencer ha detto quasi tutto Il paziente che ha visto e che doveva essere ricoverato non era vaccinato.

“Abbiamo appreso che ci sono state molte presentazioni di questa malattia, che non sono cambiate. Quello che è cambiato è che sappiamo che coloro che sono stati vaccinati hanno meno probabilità di vedermi in ospedale e devono essere ricoverati. Questo è di sicuro.”

La nuova variante dell’omicron continua a diffondersi rapidamente negli Stati Uniti, rappresentando circa il 58% di tutti i nuovi casi di Covid nella settimana terminata il 25 dicembre, secondo dati Dai Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie.

Le prime prove indicano Che per la maggior parte delle persone, almeno per coloro che hanno familiarità con i loro vaccini Covid, Omicron sembra avere meno probabilità di causare malattie gravi.

Martedì è stato pubblicato un piccolo studio del CDC Suggerisci persone che hanno avuto il Covid e che vengono contagiate di nuovo in seguito Le persone con Omicron possono avere meno sintomi rispetto al loro primo attacco con il virus.

READ  Alpha, Delta e Now Omicron - 6 domande importanti con risposta mentre i casi di COVID-19 aumentano in tutto il mondo

E la scorsa settimana, Rapporti Dal Regno Unito, è stato riscontrato che le persone che avevano oomicron a novembre e dicembre avevano due terzi in meno di probabilità di essere ricoverate in ospedale, rispetto alla variante delta.

I medici sottolineano ancora l’importanza di vaccinarsi e di ricevere un richiamo, anche se l’omicron sembra avere meno probabilità di causare malattie gravi rispetto a Delta.

“Soprattutto per le persone di età superiore ai 50-55 anni, chiunque abbia condizioni mediche di base, sappiamo che può ridurre la probabilità di dover essere ricoverato in ospedale per una grave malattia da Covid”, ha affermato Spencer.

Per coloro che sono più giovani o senza condizioni mediche di base, ha detto: “Se puoi prevenire l’infezione nelle persone più giovani, allora si spera che tu possa prevenire l’infezione nelle persone anziane o nei loro nonni o genitori o persone con cui vedono e si mescolano, specialmente durante le vacanze .” .

“Quindi penso che dal punto di vista della prevenzione e del controllo delle infezioni, ottenere una dose di richiamo nei giovani, così come il beneficio in termini di malattia grave, sia molto importante”, ha affermato.