Marzo 2, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

I fantasmi erano improvvisamente di moda. Forse ci crediamo più di quanto vogliamo ammettere Elfie Scott

I fantasmi erano improvvisamente di moda.  Forse ci crediamo più di quanto vogliamo ammettere  Elfie Scott

HSembra che ormai tutti parlino di fantasmi. Porto la cena con gli amici e parliamo di fantasmi. Mi siedo in ufficio e ancora una volta i fantasmi dominano la conversazione. Scorro i gruppi su Facebook e leggo storie di fantasmi che poi provo a raccontare al mio ragazzo (mi ignora). È come se all'improvviso i fantasmi vivessero un momento, uno strano piccolo ritorno al mainstream. Penso che i fantasmi potrebbero essere popolari.

Per quanto riguarda come e perché i fantasmi abbiano iniziato a insinuarsi nelle conversazioni educate, c’è un ovvio colpevole. Alcuni mesi fa, la rete di podcast di proprietà di Amazon Wondery ha pubblicato Ghost Story, una serie in sette parti condotta dal giornalista Tristan Redman. Ghost Story si concentra su un omicidio avvenuto due generazioni fa nella famiglia della moglie di Redman e, per pura coincidenza, avvenuto nella casa accanto a dove Redman è cresciuto.

Redman descrive nei dettagli le sue esperienze inquietanti e inspiegabili nella sua camera da letto da bambino, e spiega che la sua indagine sulla storia familiare di sua moglie è stata innescata dalla notizia che due famiglie che successivamente vivevano nella casa dopo che la sua famiglia se n'era andata avevano avuto esperienze simili – apparentemente paranormali. natura. – attività.

Sebbene conosca chiaramente i dettagli di un omicidio di cui non si parla molto tra i suoceri, Redman cede alla curiosità giornalistica e approfondisce la storia della famiglia Dancy (vale la pena notare che Redman è rappresentato dall'attore britannico Hugh Dancy). cognato).

Ghost Story è un podcast molto avvincente che ha ricevuto recensioni entusiastiche e nelle settimane successive alla sua uscita si è diffuso come il vaiolo attraverso le storie di Instagram dei miei amici. Non solo il podcast è incentrato su una storia di fantasmi, ma è una storia di fantasmi raccontata da qualcuno che si affretta a rassicurarci che, come giornalista e come persona razionale e lucida, non crede davvero ai fantasmi. Ma in questo caso le prove sono troppo grandi per essere ignorate.

READ  La Cina arresta la presunta "banda" di frode bancaria dopo che le proteste contro la corruzione finanziaria sono diventate violente

“Senti, so come sembra, ma penso che tutto questo potrebbe essere più di una semplice strana coincidenza”, dice Redman nel trailer.

È in questa delicata negoziazione tra il mondo razionale e scientifico e il mondo infondato e soprannaturale che penso che Ghost Story trovi il suo successo. Sebbene un numero sorprendentemente elevato di australiani creda (o sia aperto alla possibilità) che i fantasmi esistano (48%, secondo un sondaggio del 2021), sembra che molti di noi facciano ancora troppo affidamento sull'inizio della storia di qualcuno per avere il permesso di indulgere. in questi Strani Romanzi – La parte in cui la persona dice “Non credo ai fantasmi ma…”

Ciò che Ghost Story rivela è che per molti di noi le storie del paranormale possono essere un'attività strana, eccitante e decadente, come comprare ostriche da mangiare a casa propria.

Anche se le parti del nostro cervello che pensano più in alto ci ricordano rapidamente che è tutto fondamentalmente senza senso, le storie di fantasmi sembrano accendere le parti infantili e rettiliane del nostro cervello. Quando una delle mie migliori amiche ha accettato di raccontare tutta la storia, più o meno nel momento in cui un paio di gambe spettrali sono apparse mentre portavano a spasso il suo cane di famiglia fuori dalla porta della sua camera da letto, tutti al tavolo, non importa quanto sarcastici, erano visibilmente confusi.

Dopo aver consigliato il podcast Ghost Story a una delle persone più intelligenti che abbia mai incontrato, mi ha inviato un messaggio poco dopo per dirmi che l'aveva divorato tutto ma il suo partner era assente e dormire la notte lo rendeva terrorizzato.

READ  La figlia di Paul Walker, Meadow Walker, ha rivelato di aver abortito nel 2020

E guarda, forse non è una sorpresa che quest'anno, tra tutti gli anni, le persone si rivolgano al paranormale. L’interesse per il soprannaturale sembra aumentare in tempi di crisi esistenziali e legate al costo della vita combinate con la crisi climatica, così come in un mondo testimone di una devastante crisi umanitaria che sembra troppo da sopportare.

Lo stress può aumentare la nostra consapevolezza dei piccoli intoppi e delle stranezze della vita che potremmo aver superato senza pensarci due volte. E ovviamente è del tutto possibile che parlare di fantasmi con gli amici ci porti a prestare attenzione agli angoli bui dei nostri appartamenti che un tempo ci sentivamo perfettamente a nostro agio e non necessariamente contenevano spiriti maligni o altro. Questo può essere un ciclo in qualche modo che si autoalimenta.

Ma è anche giusto dire che raccontare storie di fantasmi può servire come un piccolo conforto e una forma di fuga che non dovremmo condannare completamente. Dopotutto, molti di noi sono cresciuti in culture in cui i fantasmi facevano parte del panorama spirituale e, nel vasto universo delle strane cose in cui credere, i fantasmi sono destinati ad essere tra le cose più benigne e meno politicamente disturbanti. Non si prestano bene alla costruzione di teorie del complotto, non hanno alcuna sfumatura razzista preoccupante e non porteranno le persone a tentare un'insurrezione al Campidoglio nell'immediato futuro.

Dobbiamo restare sempre vigili riguardo all’ascesa della pseudoscienza, e Carl Sagan probabilmente direbbe che anche le divertenti storie di fantasmi sono una china scivolosa verso il completo collasso della conoscenza scientifica. Ma penso che possiamo essere tutti d’accordo sul fatto che le persone possono essere molto più perspicaci di così, e nell’anno inquietante del 2023, forse tutti meritiamo qualche storia di fantasmi, come bonus.

READ  La Malesia vieta l’esportazione di terre rare per rilanciare l’industria locale