Marzo 4, 2024

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

I dirigenti olimpici sono “rassicurati” dai piani di trasporto di Parigi nonostante le critiche del sindaco della città

I dirigenti olimpici sono “rassicurati” dai piani di trasporto di Parigi nonostante le critiche del sindaco della città

PARIGI – Il Comitato Olimpico Internazionale ha dichiarato martedì di essere “rassicurato” sui piani di trasporto per le Olimpiadi di Parigi del 2024 dopo che il sindaco della città ha affermato che il sistema non sarebbe stato pronto in tempo.

Anne Hidalgo ha fatto arrabbiare i ministri francesi dello sport e dei trasporti, nonché gli oppositori politici, la scorsa settimana dopo aver affermato che, sebbene le infrastrutture per i Giochi fossero pronte, “ci sono due cose per cui non saremo pronti”, ovvero i trasporti e anche la questione. Dai senzatetto.

A meno di un anno dall’evento, le infrastrutture dei trasporti di Parigi sono già sotto enorme pressione, con lamentele di scarsa frequenza, sovraffollamento e impurità.

Ma Christophe Dube, direttore esecutivo del Comitato Olimpico Internazionale, ha dichiarato in una conferenza stampa a Parigi, dove l’organismo olimpico stava tenendo una riunione del comitato esecutivo, che era naturale che ci fosse del lavoro per fare questo al di fuori dell’ospitare i Giochi Olimpici.

“Abbiamo esaminato i piani di trasporto con i nostri esperti e tutte le parti interessate”, ha affermato.

«È un’operazione molto complessa, anche nel centro di Parigi dove ci sono tanti siti diversi che potenzialmente accolgono un milione di spettatori al giorno.

“È una grande opportunità per mostrare quanto è bella la tua città, ma allo stesso tempo è una grande sfida quando si tratta di trasporti.”

Al-Doubi ha aggiunto: “Sulla base dei chiarimenti di tutte le parti interessate, siamo molto rassicurati.

Mancano ancora sette o otto mesi prima dei Giochi. “C’è ancora molto lavoro da fare e questo è del tutto normale”.

Il ministro dei trasporti Clement Beaune aveva accusato Hidalgo di non aver partecipato alle riunioni del comitato volte a discutere delle infrastrutture di trasporto.

READ  Il campione olimpico Peres Jepchercher, Albert Currier vince la maratona di New York, Notizie sportive

“Saremo pronti”, ha aggiunto Valérie Pécresse, presidente della regione Ile-de-France, che comprende Parigi, ringraziando il personale dei trasporti per i loro sforzi.

“Si tratta di un enorme lavoro di squadra che non dovrebbe essere offuscato da un sindaco assente”.

Nel frattempo, il CIO ha anche affermato che gli organizzatori delle Olimpiadi invernali Milano-Cortina 2026 in Italia devono essere pronti a ospitare le gare di scivolamento all’estero per evitare qualsiasi nuova costruzione.

Il centro di scorrimento ospita gare di bob, slittino e skeleton durante i Giochi, e il piano iniziale dell’Italia di ricostruire un centro di scorrimento dove sorge un vecchio impianto ha incontrato ostacoli.

Gli organizzatori avevano dichiarato in ottobre che avrebbero proceduto a individuare una sede all’estero prima che il governo italiano decidesse di prendere in considerazione l’opzione di utilizzare l’ormai defunto centro di scorrimento di Sezana, che avrebbe bisogno di un’ampia ricostruzione, al fine di mantenere le competizioni nel paese.

“Il governo prenderà una decisione il 5 dicembre riguardo a Sezana”, ha detto Dube.

“Abbiamo insistito… che in questo momento dovrebbero essere prese in considerazione solo le sedi esistenti e operative.” Agenzia France-Presse, Reuters