Maggio 16, 2022

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

I casi di COVID-19 in Sudafrica sono quadruplicati da martedì, con il preoccupante Omicron che ha alimentato l’aumento.

I casi di COVID-19 in Sudafrica sono quasi quadruplicati negli ultimi quattro giorni, sottolineando le preoccupazioni sull’entità del nuovo coronavirus. Omicron variabile Potrebbe essere quando il Paese entrerà nella quarta ondata della pandemia.

Venerdì, il Sudafrica ha riportato 16.055 nuovi casi di COVID-19, rispetto ai 4.373 nuovi casi di martedì.

I numeri di venerdì portano il numero totale di casi confermati di COVID-19 oltre i tre milioni dall’inizio della pandemia, secondo i dati del National Institute of Infectious Diseases (NICD) del paese.

Oggi, l’istituto ha segnalato 16.055 nuovi casi di COVID-19 identificati in Sudafrica, portando il numero totale di casi confermati in laboratorio a 300.4203. La dichiarazione di venerdì ha affermato che l’aumento ha rappresentato un positivo 24,3 percento.

Giovedì, il NICD ha anche rivelato che alcuni dei nuovi casi riguardavano persone che avevano precedentemente avuto COVID-19 e sono state reinfettate con la variante Omicron.

“Le precedenti infezioni sono state utilizzate per proteggersi da Delta, ma ora con Omicron non sembra così”, ha detto la professoressa Anne von Guttberg, microbiologa dell’Istituto nazionale di malattie infettive del paese, durante un briefing di giovedì.

“Abbiamo monitorato … la reinfezione delle onde beta e delta e non abbiamo visto un aumento della reinfezione superiore a quello che ci aspetteremmo quando la forza del contagio cambia, quando l’ondata si ferma.

“Tuttavia, stiamo assistendo a un aumento di Omicron”.