Ottobre 24, 2021

Conca Ternana Oggi

Ultime notizie e rapporti economici sull'Italia.

I 39 passi dell’Italia verso la gloria della Nations League

Dopo aver goduto della gloria di Euro 2020, l’Italia è ora dietro al titolo della Nations League e può batterlo estendendo il record mondiale a ben 39 vittorie consecutive.

L’allenatore Roberto Mancini non vuole però fermarsi qui, perché tiene d’occhio le chance di Assouri fino alla finale dei Mondiali del prossimo anno.

Mancini porterà l’Italia a un vantaggio senza precedenti di 37 partite di imbattibilità contro la Spagna nelle semifinali della Nations League a San Siro mercoledì.

La formazione include anche una campagna europea di successo a giugno e luglio, che è stata vinta su rigore contro l’Inghilterra ospitante a Wembley.

La final four della Nations League, lo scontro di Francia e Belgio a Torino giovedì, è stata spostata a ottobre di quest’anno poiché l’euro è stato posticipato di un anno a causa di un’epidemia di coronavirus.

Ma la seconda edizione della competizione, vinta dal Portogallo nel 2019, nonostante sia stata inserita nel calendario, Mancini vuole assicurarsi che la sua squadra sia tra i migliori cani del continente.

“Questa è una partita importante. Certo, questa è l’altra parte di Euro 2020 e c’è un giorno pronto per la partita”, ha detto martedì in conferenza stampa.

“Non è così facile ma vale per tutte le altre squadre coinvolte in questo torneo.

“Sono due partite tra le quattro migliori squadre d’Europa, quindi ci saranno due partite molto importanti per cercare di migliorare come squadra”.

Mancini ha detto che la straordinaria forma dell’Italia li rende favoriti, ma non può prendere nulla contro la squadra di Luis Enrique.

“Vogliamo estendere il nostro forte domani per raggiungere la finale. Il nostro obiettivo è costruire questo forte il più possibile oltre il dicembre 2022”, ha affermato. .

READ  Centinaia sono stati evacuati in Italia a causa dell'incendio

“Ma siamo pienamente consapevoli che dobbiamo lavorare sodo dopo la partita per continuare così”.

Gli spagnoli hanno spinto l’Italia ai rigori quando si sono incontrati nelle semifinali di Euro 2020, il loro gioco tipico ha causato molti problemi agli uomini di Mancini e l’allenatore italiano si aspetta una competizione simile.

“La Spagna ha giocato la miglior partita degli Europei contro di noi. Hanno avuto molti problemi a tenere la palla, ma sono maestri in questo senso, lo fanno da 20 anni.

“Nonostante l’alto numero di occasioni da gol per le squadre durante la partita, abbiamo dovuto lavorare molto. Dobbiamo giocare una partita migliore”.

Mancini dovrà fare a meno dei suoi due attaccanti della stagione europea, anche se Ciro Immobile e Andrea Pelotti sono assenti per infortunio.

“Abbiamo qualche problema con l’attacco perché abbiamo perso gli attaccanti che erano nell’euro, ma abbiamo due giovani attaccanti”, ha detto.